Caiarossa, un angolo di Francia in Toscana

di Stefania Vinciguerra 24/10/14
885 |
|
Caiarossa, un angolo di Francia in Toscana

Il nome indica esattamente la caratteristica chiave dell'azienda: la "ghiaia rossa" che identifica tutti i suoli dei vigneti, pur nella loro diversità, un fil rouge (è proprio il caso di dirlo) che dona finezza e riconoscibilità.

Forse si rispecchia nella casa rossa dove ha sede la cantina, una casa che si vede da lontano quando ormai si è convinti di aver sbagliato strada. In realtà si trova poco distante da Riparbella, un borgo medievale a una decina di chilometri dalla costa toscana, nell'entroterra di Cecina. Il comprensorio di Bolgheri è una manciata di chilometri più a sud, ci sono le colline di Montescudaio nel mezzo. Ci troviamo appunto in Val di Cecina, verso l'interno è poco distante la splendida cittadina di Volterra, eppure questa dove sorge Caiarossa è un'area quasi nascosta, appartata rispetto alle zone più turistiche, immersa nel silenzio e nel verde. Insomma, non è una zona dove si capita facilmente, bisogna volerci andare.
Ebbene proprio qui, quasi incredibilmente, l'imprenditore olandese Eric Albada Jegersma ha acquistato questa proprietà dieci anni fa: era innamorato della Toscana e cercava un luogo dove poter produrre vini diversi da quelli delle sue proprietà bordolesi (i due Grands Crus Classés in Margaux Château Giscours e Château du Tertre) pur portando con sé una cultura enologica di chiara impronta francese che poteva trovare riscontro solo verso la costa. Il risultato è un riuscito mix tra l'eleganza bordolese e la solarità toscana.
La proprietà si estende su un totale di 70 ettari, soprattutto boschi poi uliveti (il vecchio nome del possedimento è Podere Serra all'Olio) e vigne. In base alla diversa natura dei terreni sono stati individuate decine e decine di diverse parcelle destinate a uve diverse. Il vitigno principe (più di 6 ettari) è il cabernet franc, poi cabernet sauvignon, merlot, syrah, sangiovese, petit verdot e alicante. Non mancano 2 ettari destinati alle uve bianche: viognier, petit manseng e chardonnay. Come dice Dominique Génot, direttore ed enologo dell'azienda, la Val di Cecina è un territorio "nuovo" per la produzione di vini importanti, il che consente una certa libertà ampelografica.
Altissima densità di piante per ettaro (in media oltre 9.000 ceppi), rese bassissime (40-45 quintali per ettaro), conduzione biodinamica (certificata Demeter): sono queste le caratteristiche salienti di una produzione qualitativamente in crescita.
Abbiamo aperto la nostra verticale di Caiarossa con una "distrazione": il nuovo nato Aria di Caiarossa, che si propone come fratello minore del vino principale. Battesimo ufficiale anche per il vino che ha chiuso la degustazione: Essenzia di Caiarossa, una perla rara che il direttore generale Alexander Van Beek ha presentato come "l'essenza" dei migliori vigneti nelle migliori annate e che il proprietario Dennis Albada Jegersma (figlio di Eric) guardava con l'occhio orgoglioso del papà che vedo il figlioletto muovere i primi passi.

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Aria di Caiarossa 2011
Toscana
Caiarossa 24/10/14 Redazione Prima annata di produzione per il deauxiem vin de la maison, blend di cabernet franc, cabernet sauvignon, merlot e syrah. La fermentazione è parte in cemento e parte in botte grande, la maturazione...
Leggi tutto
Caiarossa 2006
Toscana
Caiarossa 24/10/14 Redazione Siamo di fronte al vino bandiera dell'azienda, nato nella versione definitiva nel 2003, come blend dei 7 vitigni rossi presenti in azienda, le cui percentuali variano negli anni. La maturazione è in...
Leggi tutto
Caiarossa 2007
Toscana
Caiarossa 24/10/14 Redazione Temperature complessive più calde e un'estate più asciutta hanno consentito la perfetta maturità di ogni varietà, imprimendo nel complesso un carattere più caldo e avvolgente al vino. Tornano i...
Leggi tutto
Caiarossa 2008
Toscana
Caiarossa 24/10/14 Redazione Intense piogge primaverili, seguite da un'estate molto asciutta e temperature elevate hanno portato a maturità grappoli dagli acini più piccoli e concentrati e nel finale rese più basse. A un...
Leggi tutto
Caiarossa 2009
Toscana
Caiarossa 24/10/14 Redazione Annata abbastanza simile alla 2007, con la vendemmia del merlot anticipata ma regolare e ottimale per le altre varietà. Il rubino pieno mostra in controluce fugaci e giovanili onde purpuree. Lo...
Leggi tutto
Caiarossa 2011
Toscana
Caiarossa 24/10/14 Redazione Il clima invernale rigido e molto piovoso seguito da una primavera calda e un'estate molto regolare hanno portato ad una vendemmia anticipata per tutte le varietà: la 2011 è stata la vendemmia più...
Leggi tutto
Caiarossa 2010
Toscana
Caiarossa 24/10/14 Redazione Stagioni invernale e primaverile molto piovose, non interamente recuperate in estate, con un ritardo nella maturazione di una decina di giorni. Il colore è meno concentrato, il naso meno giocato sul...
Leggi tutto
Essenzia di Caiarossa 2009
Toscana
Caiarossa 24/10/14 Redazione Esordio per questo vino che viene prodotto solo in magnum (appena 500 in questa prima annata), che nasce con l'intento di esprimere il meglio delle migliori annate. Syrah 70% e alicante 30% nel 2009,...
Leggi tutto

Articoli Correlati

  Prodotto Pubblicato il Autore Categoria Leggi
Pergolaia Caiarossa, un tosco-francese della Costa 23/10/2017 Stefania Vinciguerra A Wine a day




Editoriale della Settimana

Eventi

Agosto 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL