• di Daniele Cernilli 01/06/20

    Il 1982 croce e delizia

    Il caldo e la siccità dell’annata 1982 causarono rossi potenti e più morbidi nei tannini, facilitandone la beva anche in giovane età e segnando un cambiamento enologico. Quell’estate sembrava non dover finire mai. Fece un caldo tremendo in giugno e in luglio, si toccarono più volte i 40 gradi in diverse parti d’Italia e la siccità imperversò dovunque. Quasi lo stesso avvenne a Bordeaux e in diverse altre zone della Francia. Ci furono blocchi di maturazione dovuti al calore, un po’ come nel 2017 e nel 2003, ma allora un’annata così calda non era affatto prevedibile. Oltretutto dopo due vendemmie fredde e piovose, come l’80 e l’81, e dopo altre che, a parte un po’...

  • Florio Gourmet

    di Marketing & Advertising 31/05/20

    Per chi vuole sperimentare abbinamenti inediti e vivere il matrimonio cibo-vino in maniera nuova e...

  • La Falanghina 2.0

    di Daniele Cernilli 27/05/20

    Una Falanghina come ce ne sono poche, frutto di una selezione delle migliori partite di falanghina...

Enomondo News

Produttori

Ristoranti

Editoriale della Settimana

Eventi

Giugno 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
18
19
20
21
25
26
27
28
29
30
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL