L’anima “bianchista” della Campania

di Antonella Amodio 30/01/20
1652 |
|
vigneto Ischia

Più di 2/3 della viticoltura campana è dedicata alle uve bianche, che sono moltissime e offrono vini dalle mille sfaccettature diverse.

I dati parlano chiaro: la Campania annovera una presenza di uve a bacca bianca che sfiora il 70%, posizionandosi così tra le regioni italiane con maggiore presenza di vitigni bianchi e con uniformità di allocamento tra le province, dando così una personale impronta al luogo e marcandone i confini. Fiano, greco, falanghina, coda di volpe, asprinio e biancolella, godono di una importante presenza e danno vita a produzioni di pregio, essendo parte integrante di denominazioni importanti a Doc o Docg. 

Accanto a questi vitigni principali, conosciuti e riconosciuti, c’è un’importante presenza di vitigni “minori”, che fungono da ambasciatori di micro e macro territori, e che di “minore” hanno solo l’esigua quantità prodotta, ma che a loro volta generano produzioni enologiche di estimabile valore, legate alla storia, alla cultura e alle tradizioni specifiche del territorio. Queste varietà si sono conservate grazie alla viticoltura familiare, all’orografia della regione, alla presenza di terreni vulcanici che non hanno permesso la diffusione della fillossera - e quindi del conseguente espianto e rinnesto con varietà extra regionali. E infine grazie alla pratica agricola della riproduzione per propaggine, presente in tutta la regione, importante in particolare nelle aree vesuviane, poi in quelle dei Campi Flegrei e della costiera.

Il patrimonio ampelografico presente in Campania è irripetibile per condizioni microclimatiche e per habitat. Una biodiversità rara, che amplia l’offerta enologica della regione, caratterizzata da una spiccata tipicità. Ed ecco che vitigni come ginestra, caprettone, agostinella, coda di pecora, fenile, catalanesca, roviello (greco musc’), ripolo, pallagrello bianco, forastera, pepella, san Nicola, santa Sofia, chingo bianco, tozzola, aglianicone bianco, biancatenera, biancazita, sono solo punte dell’iceberg di ciò che la Campania possiede. E questo senza menzionare le uve a bacca rossa e tutte quelle che sono ancora da censire e da iscrivere nel Registro Nazionale delle Varietà di Vite. Uno scenario complesso ed articolato, come si vede, che testimonia il variegato patrimonio ampelografico della Campania Felix.

Irpinia Coda di Volpe Zirpoli 2018 Fiorentino 

90/100 - € 13,00 

Da uve coda di volpe. Acciaio. Prima annata di produzione. Giallo paglierino e naso ampio di pesca gialla, cedro, pompelmo e camomilla. Decisamente fresco, agile, salino e di deliziosa bevibilità.

Solo 500 bottiglie.

Beneventano Bianco Agostinella 2017 Vigne Sannite 

89/100 - € 12,00 

Da uve agostinella. Acciaio. Giallo dorato. Note di pera, bosso e pesca bianca, seguite da salvia e insoliti accenni boisé. Sapido, ricco, armonico e fresco. Chiude con una piacevole nota di menta. 

2.500 bottiglie.

Vesuvio Bianco 2014 Villa Dora 

92/100 - € 13,50 

Da uve caprettone 80% e falanghina 20%. Acciaio. Giallo paglierino brillante. Lo spettro aromatico ricorda la zagara, la ginestra, l’albicocca e la foglia di pomodoro. In seconda battuta si affacciano le nuance fumé e di menta. In bocca è fresco, acido, disteso e impreziosito da una sferzante sapidità. Giovane. Da dimenticare ancora qualche anno in cantina. 

1.500 bottiglie.

Costa d’Amalfi Per Eva 2015 Tenuta San Francesco 

93/100 - € 13,50

Da uve falanghina 65%, ginestra 30%, pepella 5%. Acciaio. Giallo dorato. Cedro, foglia di limone, albicocca, mandorla e fieno. In bocca è fresco, acido, salmastro ed estremamente appagante. La chiusura lunga regala una nota d’incenso e accenni fumé.

3.000 bottiglie. 

Terre del Volturno Pallagrello Bianco 2018 Vestini Campagnano 

90/100 - € 12,00 

Da uve pallagrello bianco. Acciaio. Giallo paglia. Al naso si presenta delicatamente floreale, poi fruttato e vegetale. All’assaggio è sapido, polposo e fresco, teso e saporito. 

10.000 bottiglie.

Asprinio di Aversa Atellanum 2018 Masseria Campito 

89/100 - € 10,00 

Da uve asprinio. Acciaio. Giallo verdolino e olfatto di note agrumate, mela verde ed erba falciata. Fresco, con acidità evidente, salino e verticale. Un vino di impatto piacevole e dal sorso facile. 

5.000 bottiglie.

Campania Fiano Don Chisciotte 2018 Pierluigi Zampaglione 

90/100 - € 20,00 

Da uve fiano allevate a 800 metri slm. Macerazione sulle bucce per 10 giorni circa, affina in acciaio. Giallo paglia con accenni dorati. Ginestra, cedro e mandarino, poi anice stellato e pietra focaia si alternano al naso. All’assaggio emerge freschezza e polpa supportata da una accentuata trama sapida. Chiude lungo. 

10.000 bottiglie.

Ischia Biancolella Tenuta Frassitelli 2018 Casa D’Ambra

91/100 - € 14,00 

Da uve biancolella. Acciaio. Giallo paglierino con lievi riflessi verdini. Le note di testa sono mandorla fresca, bergamotto e cedro, poi banana e ginestra. Il sorso croccante, verticale e salmastro è particolarmente fresco. Equilibrato e sottile. 

10.000 bottiglie.

Campi Flegrei Le Cigliate 2015 Cantine Farro 

91/100 - € 15,00 

Da uve falanghina, raccolte nella terza decade di ottobre. Colore giallo paglia con riflessi dorati brillanti. Olfatto ampio con netto richiamo al limone candito e al bergamotto, poi echi marini, albicocca matura e macchia arbustiva. Ampio e verticale, salmastro e fresco. La chiusura esalta le sensazioni iodate e la nuance fumé. Un vino molto territoriale.

7.000 bottiglie.

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Zirpoli 2018
Irpinia
Fiorentino 30/01/20 Antonella Amodio Da uve coda di volpe. Acciaio. Prima annata di produzione. Giallo paglierino e naso ampio di pesca gialla, cedro, pompelmo e camomilla. Decisamente fresco, agile, salino e di deliziosa...
Leggi tutto
Agostinella 2017
_
Vigne Sannite 30/01/20 Antonella Amodio Da uve agostinella. Acciaio. Giallo dorato. Note di pera, bosso e pesca bianca, seguite da salvia e insoliti accenni boisé. Sapido, ricco, armonico e fresco. Chiude con una piacevole nota di...
Leggi tutto
Vesuvio Bianco 2014
Vesuvio
Villa Dora 30/01/20 Antonella Amodio Da uve caprettone 80% e falanghina 20%. Acciaio. Giallo paglierino brillante. Lo spettro aromatico ricorda la zagara, la ginestra, l’albicocca e la foglia di pomodoro. In seconda battuta si...
Leggi tutto
Per Eva 2015
Costa d'Amalfi Tramonti Bianco
Tenuta San Francesco 30/01/20 Antonella Amodio Da uve falanghina 65%, ginestra 30%, pepella 5%. Acciaio. Giallo dorato. Cedro, foglia di limone, albicocca, mandorla e fieno. In bocca è fresco, acido, salmastro ed estremamente appagante. La...
Leggi tutto
Pallagrello Bianco 2018
_
Vestini Campagnano 30/01/20 Antonella Amodio Da uve pallagrello bianco. Acciaio. Giallo paglia. Al naso si presenta delicatamente floreale, poi fruttato e vegetale. All’assaggio è sapido, polposo e fresco, teso e saporito. ...
Leggi tutto
Atellanum 2018
Asprinio di Aversa
Masseria Campito 30/01/20 Antonella Amodio Da uve asprinio. Acciaio. Giallo verdolino e olfatto di note agrumate, mela verde ed erba falciata. Fresco, con acidità evidente, salino e verticale. Un vino di impatto piacevole e dal sorso...
Leggi tutto
Don Chisciotte 2018
_
Pierluigi Zampaglione 30/01/20 Antonella Amodio Da uve fiano allevate a 800 metri slm. Macerazione sulle bucce per 10 giorni circa, affina in acciaio. Giallo paglia con accenni dorati. Ginestra, cedro e mandarino, poi anice stellato e pietra...
Leggi tutto
Tenuta Frassitelli 2018
Ischia
Casa D’Ambra 30/01/20 Antonella Amodio Da uve biancolella. Acciaio. Giallo paglierino con lievi riflessi verdini. Le note di testa sono mandorla fresca, bergamotto e cedro, poi banana e ginestra. Il sorso croccante, verticale e salmastro...
Leggi tutto
Le Cigliate 2015
Campi Flegrei
Cantine Farro 30/01/20 Antonella Amodio Da uve falanghina, raccolte nella terza decade di ottobre. Colore giallo paglia con riflessi dorati brillanti. Olfatto ampio con netto richiamo al limone candito e al bergamotto, poi echi marini,...
Leggi tutto
Logo Fiorentino
19/05/17 Redazione La bellissima cantina di Giovanni Fiorentino è stata realizzata con materiali naturali come il legno e con tecniche di bio architettura, che tiene conto della sinergia tra natura e uomo,...
Leggi tutto
Logo Vigne Sannite
30/01/20 Redazione
Logo Villa Dora
30/01/20 Redazione
Logo Tenuta San Francesco
02/01/15 Redazione Una masseria del ʼ700 collocata a Tramonti, sulla piccola catena dei Monti Lattari, quelli che preannunciano la Penisola Sorrentina e la Costiera Amalfitana e dove viene tradizionalmente...
Leggi tutto
Logo Vestini Campagnano
30/01/20 Redazione
Logo Masseria Campito
30/01/20 Redazione
Logo Pierluigi Zampaglione
30/01/20 Redazione
Logo Casa D’Ambra
12/04/12 Redazione Simbolo antico e tradizionale della viticoltura dellʼisola dʼIschia, D’Ambra Vini esiste da ben più di un secolo, fondata dagli antenati degli attuali proprietari. Oggi...
Leggi tutto
Logo Cantine Farro
30/01/20 Redazione




Editoriale della Settimana

  • Ricordando Bonilli

    di Daniele Cernilli 03/08/20

    Sono passati ormai sei anni da quando Stefano Bonilli ci ha lasciato improvvisamente e...

Eventi

Agosto 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
·
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL