Verdicchio Sabbionare, elogio della finezza

di Francesco Annibali 27/06/18
1216 |
|
Famiglia Paolucci Cantina Sabbionare Verdicchio dei Castelli di Jesi

Degustazione verticale del Sabbionare Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore, un vino che si è confermato tra i più fini della denominazione), complice il terreno sabbioso dal quale proviene.  

Finezza, esaltazione delle caratteristiche varietali del verdicchio e di ciascuna annata: sembrano questi, bicchiere alla mano, gli obiettivi che la famiglia Paolucci, proprietaria della azienda Sabbionare, si prefigge con la selezione di Verdicchio omonima.

Aiutati in cantina da decenni da Sergio Paolucci, uno degli enologi che conoscono più profondamente il Verdicchio e i Castelli di Jesi, e in vigna da Pierluigi Donna dello studio agronomico Sata di Brescia, giorni fa la famiglia Paolucci ha accolto in azienda a Montecarotto giornalisti ed esperti del settore. L’obiettivo, del tutto centrato, era quello di illustrare la filosofia produttiva aziendale, e valutare lo sviluppo in bottiglia di alcune annate del Verdicchio Sabbionare, selezione e vino più importante prodotto.

Un vino che si è confermato tra i più fini della denominazione (anche se si tratta di un pregio che non gli viene riconosciuto troppo spesso), complice il terreno sabbioso dal quale proviene. Complici - soprattutto - lo stile aziendale e il lavoro in vigna, che tendono ad esaltare profondità e beva.

“Il verdicchio è un vitigno semiaromatico, e va dunque preservato dal contatto con l’ossigeno. Però non bisogna nemmeno esagerare, pena avere nel bicchiere qualcosa di troppo simile al Sauvignon”, dice Paolucci.  “Un altro nodo interpretativo da risolvere col verdicchio è il carattere amarognolo, che deve essere presente ma - anche qui - senza esagerazioni. La soluzione è adattare la pressatura alla caratteristica di ciascuna annata: un’operazione che va fatta bicchiere alla mano, seduta stante, con assaggi veloci e continui del mosto quando fuoriesce dalla pressa. I mosti successivamente vengono puliti in maniera un po’ grossolana, per poi andare in fermentazione a basse temperature.”

“Come si affronta il cambiamento climatico nei Castelli di Jesi?”, chiediamo.

“La soluzione è quella di creare ogni anno un’uva da base spumante, che nel caso di un’annata torrida verrà utilizzata per il taglio finale. Ovvio non basta una vendemmia anticipata, ma bisogna proprio impostare una parte della vigna alla produzione di basi spumanti.  Altra cosa da fare è cambiare mentalità con la data di vendemmia. Non ha più senso attendere il momento giusto, pena il rischio di portare in cantina uve spesso scottate, ma occorre effettuare differenti vendemmie scalari, vinificare il vendemmiato separatamente e fare successivi tagli in cantina”.

Tutti i vini sono verdicchio 100%. Affinamento in acciaio.

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Sabbionare 2015
Verdicchio dei Castelli di Jesi
Sabbionare 27/06/18 Francesco Annibali Verde paglia molto vivo, biancospino e mentuccia, palato continuo, ricco, finale di tutto rispetto. Non un campione di grinta forse, ma un vino che restituisce annata e vitigno in maniera...
Leggi tutto
Sabbionare 2014
Verdicchio dei Castelli di Jesi
Sabbionare 27/06/18 Francesco Annibali Un’annata fredda e soprattutto piovosa (e sulla carta decisamente piccola) che ha richiesto un lavoro infinito in vigna. “Abbiamo deciso di vinificare anche alcune uve che presentavano...
Leggi tutto
Sabbionare 2013
Verdicchio dei Castelli di Jesi
Sabbionare 27/06/18 Francesco Annibali Verde paglierino pieno, nervoso. Resina di pino, mandorla dolce, una sfumatura di liquirizia, al palato attacca freschissimo, poi si allunga con un fuoco e un sale straordinari, pur restando un vino...
Leggi tutto
Sabbionare 2012
Verdicchio dei Castelli di Jesi
Sabbionare 27/06/18 Francesco Annibali Classico Verdicchio di annata calda: più floreale/fruttato che vegetale, con ginestra e buccia di limone, al palato attacca quasi sotto tono, per poi allungarsi su note di pasta di mandorle....
Leggi tutto
Sabbionare 2010
Verdicchio dei Castelli di Jesi
Sabbionare 27/06/18 Francesco Annibali Un colore di impressionante freschezza cui fa seguito un profumo spettacolare per definizione ed espressione territoriale, di camomilla, finocchio selvatico e fiori di senape. L’attacco...
Leggi tutto
Logo Sabbionare
27/06/18 Redazione Dal sito del produttore:  L'azienda vitivinicola Sabbionare affonda le proprie radici in un piccolo vigneto, lasciato da Giuseppe Paolucci al figlio Sauro e alla nuora Donatella che,...
Leggi tutto




Editoriale della Settimana


Eventi

Maggio 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
1
2
3
14
15
16
17
18
21
22
23
24
27
28
29
30
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL