Toccare lo Champagne con il CIVC

di Chiara Giovoni 25/01/19
623 |
|
toccare lo champagne civc Chiara Giovoni

Delicato come lo chiffon, levigato come il raso, pregiato come il damasco… interessante serata dove lo Champagne ha rubato la terminologia alla moda.

Il Bureau du Champagne, che in Italia rappresenta il Comité Champagne con sede a Epernay, ha nella sua mission la comunicazione, lo sviluppo della notorietà e la protezione della denominazione Champagne. Tra le numerose iniziative realizzate negli ultimi anni con il supporto degli Ambassadeurs du Champagne (tra i quali Chiara Giovoni è stata nominata nel 2012, ndr) lo scorso dicembre ha proposto un’esperienza di degustazione dedicata alla stampa dall’insolito titolo “Toccare lo Champagne”.

Si è trattato del terzo appuntamento di un progetto dedicato ai cinque sensi, iniziato con quello sull’olfatto - per il quale era stato allestito un catalogo che riuniva ben 52 elementi a rappresentare la tavola dell’evoluzione degli aromi dello Champagne – e proseguito con l’udito, in cui la degustazione prevedeva abbinamenti musicali alle diverse cuvée con una performance al pianoforte tra Satie, Couperin, Schubert e Ravel.

L’ultimo incontro ha visto protagonista il tatto e per l’occasione è stata scelta la location della Ferrari Fashion School di Milano. A me è stato affidato il ruolo del Virgilio dantesco nell’esplorazione delle percezioni dello Champagne riconducibili a sensazioni tattili date dai diversi tessuti. Chi ha familiarità con le note di degustazione di un sommelier o di un critico si sarà spesso reso conto che la descrizione di un vino (a volte le più belle aggiungerei) va oltre la mera enunciazione degli aromi primari e secondari, ma spesso si avvale di terminologie che ricorrono a un senso figurato, a parole evocative che hanno la funzione di fornire una suggestione più ampia al lettore, in grado di dare una chiave interpretativa più efficace. Senza contare che, come ha ricordato il Direttore della Comunicazione del CIVC Thibaut Le Mailloux, “il lavoro dello chef de cave non è molto diverso da quello di uno stilista, dove la creatività affianca la capacità di selezionare e assemblare elementi”.

Il mondo dei tessuti e della moda fornisce indubbiamente degli spunti verbali molto appropriati, specie se si tratta di descrivere una bollicina, e questa degustazione organizzata dal Bureau du Champagne è stata l’occasione per individuare le parole legate a sensazioni tattili utili a descrivere 5 cuvée molto differenti tra loro. I partecipanti avevano il compito di decodificare ogni Champagne provando a scomporlo in aggettivi, e poi armati di forbici dovevano ritagliare dalle varie stoffe messe a disposizione – caratterizzate da pesi, colori, texture, lavorazioni e materiali differenti – un piccolo campione da apporre nella “tirella sartoriale” lo strumento base dove lo stilista raccoglie tutti gli spunti di tessuti e colori per la creazione di un abito.

È stato sorprendente vedere come i 5 Champagne millesimati, espressione non solo di uno Stile-Maison ma anche figli di una specifica vendemmia, siano stati rappresentati utilizzando spesso tessuti simili, a riprova che a volte basta un po’ di attenzione e cura per individuare gli elementi chiave di un vino, i fattori che consentono di rappresentarne l’identità espressiva.

I 5 Champagne della serata sono stati il delicato chiffon di Laurent Perrier Brut Millésimé 2007, il levigato raso della Cuvée Dame de la Renaissance 2008, il damascato pregiato di Nicolas Feuillatte Grand Cru Pinot Noir Vintage 2008, il prezioso merletto di Veuve Clicquot Vintage Rosé 2008 e infine il velluto cangiante di Pol Roger Vintage 2009.

Laurent Perrier - Brut Millésimé 2007

Solo le annate ritenute all’altezza diventano Millesimati a Laurent-Perrier, per esprimere in modo distinto il carattere specifico di una vendemmia pur mantenendo lo stile della Maison. L’assemblaggio prevede chardonnay della Côte des Blancs (Chouilly, Cramant, Ogere e Le Mesnil-sur-Oger) e pinot noir della Montagne de Reims (Verzy, Verzenay, Mailly, Louvois, Bouzy) in egual proporzione, e dopo oltre 7 anni di maturazione sui lieviti è dosato a 8 gr/lt. Nel calice paglierino luminoso dal perlage molto fine note di fiori provenzali, ananas fresco, susine e pasta di mandorla con una nota di mandarino delicato. Sorso delicato con freschezza di pesca bianca e allungo armonico e arioso, soffice eppure venato di una tensione impalpabile, un abito lungo di chiffon che si dispiega nel vento.

92/100

€ 75

 

Champagne de la Renaissance - La Dame de la Renaissance 2008

Una storia ricca di energia, nata come produzione di Champagne nel 1974, quando Nelly Dohndt decide di dare una svolta alla propria vita. La Dame de la Reinassance è una dichiarazione d’amore per la vita: 100% chardonnay da parcelle classificate Grand Cru di Ogere almeno 48 mesi sui lieviti e oltre 6 mesi di riposo dopo il dégorgement. Calice dall’attacco sussurrato che si stratifica tra le note di sambuco, tiglio, melissa, fior d’arancio e mela croccante con sfumature di brioche all’albicocca. Sorso fresco e intenso insieme, lineare ed elegante come un lenzuolo di raso steso al sole del mattino.

90/100

€ 45

 

Nicolas Feuillatte - Grand Cru Pinot Noir Vintage 2008

Marchio di cooperativa per il Centre Vinicole, Champagne Nicolas Feuillatte è un progetto sorprendente, super cooperativa che raccoglie il maggior numero di viticoltori della Champagne da 82 cooperative locali per oltre 5.000 conferitori e 2.250 ettari di vigne equivalenti. Dai Grand Cru di pinot noir affilati e tesi della Montagne de Reims esposti a Nord (Verzy e Verzenay) uniti a quelli dalla struttura più potente del Sud (Bouzy e AMbonnay) con Aÿ, un millesimato brillante e insieme intenso con note di ciliegia bianca, albicocca e zenzero canditi, maggiorana, fichi freschi e arachidi pralinate con un fondo di orzo. Sorso energico, fitto e sontuoso come un tessuto damascato dal sapore vintage.

91/100

€ 55

 

Pol Roger - Vintage 2009

Il Millesimato di Pol Roger si conferma tra i migliori per rapporto prezzo/felicità insieme a Roederer. Assemblaggio di 60% di Pinot Nero e 40% di Chardonnay provenienti da 20 tra Grands e Premier Cru della Montagne de Reims e della Côte des Blancs, con vinificazione dei singoli villaggi separatamente in stile Maisonin con acciaio inox a temperatura controllata e svolgimento della malolattica. Nel calice oro brillante il profilo vivace ed elegante di polpa di pesca, mela golden fragrante, nespole e pasticcini di frolla al limone. Il sorso è soffuso, estremamente delicato nel perlage, equilibrato nel frutto sfumato di nocciole fresche e verbena, cremoso nella persistenza come un velluto cangiante che nel tempo rivela le sue sfumature.

94/100

€ 70

 

Veuve Cliquot Vintage Rosé 2008

Assemblaggio fondato sul 61% pinot noir, di cui 14% di vino rosso dal villaggio di Bouzy, 34% di chardonnay e 5% di meunier, dopo oltre 6 anni sui lieviti viene dosato a 8 gr/lt. Nel calice rosa antico acceso da tonalità ramate, il naso è intenso e di grande finezza. Il profilo aromatico è giocato tra ribes rosso e melograno, con la freschezza del mandarino e dell’arancia sanguinella e una sfumatura di tè rooibos. Il palato è vibrante e ancora giovanissimo (nonostante i 2 anni dalla sboccatura), con toni speziati e marini, sfumature di brioche e tensioni gessose e sapide, segno che questa annata darà grandi soddisfazioni a chi saprà dimenticarla in cantina… Un drappo di seta.

94/100

€ 80

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Brut Millésimé 2007
Champagne
Laurent Perrier 25/01/19 Chiara Giovoni Solo le annate ritenute all’altezza diventano Millesimati a Laurent-Perrier, per esprimere in modo distinto il carattere specifico di una vendemmia pur mantenendo lo stile della Maison....
Leggi tutto
La Dame de la Renaissance 2008
Champagne
Champagne de la Renaissance 25/01/19 Chiara Giovoni Una storia ricca di energia, nata come produzione di Champagne nel 1974, quando Nelly Dohndt decide di dare una svolta alla propria vita. La Dame de la Reinassance è una dichiarazione...
Leggi tutto
Grand Cru Pinot Noir Vintage 2008
Champagne
Nicolas Feuillatte 25/01/19 Chiara Giovoni Marchio di cooperativa per il Centre Vinicole, Champagne Nicolas Feuillatte è un progetto sorprendente, super cooperativa che raccoglie il maggior numero di viticoltori della Champagne da 82...
Leggi tutto
Vintage 2009
Champagne
Pol Roger 25/01/19 Chiara Giovoni Il Millesimato di Pol Roger si conferma tra i migliori per rapporto prezzo/felicità insieme a Roederer. Assemblaggio di 60% di Pinot Nero e 40% di Chardonnay provenienti da 20 tra Grands e...
Leggi tutto
Vintage Rosé 2008
Champagne
Veuve Clicquot 30/03/18 Chiara Giovoni Assemblaggio fondato sul 61% pinot noir, di cui 14% di vino rosso dal villaggio di Bouzy, 34% di chardonnay e 5% di meunier. Dopo oltre 6 anni sui lieviti viene dosato a 8 gr/lt. L’annata 2008...
Leggi tutto
Logo Laurent Perrier
16/02/12 Redazione
Logo Champagne de la Renaissance
25/01/19 Redazione
Logo Pol Roger
31/12/11 Redazione
Logo Nicolas Feuillatte
02/11/17 Redazione
Logo Veuve Clicquot
05/04/16 Redazione




Eventi

Febbraio 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
1
2
3
4
5
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
22
25
26
27
28
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL