Tenimenti d’Alessandro, Syrah Bosco

di Vignadelmar 13/11/18
1399 |
|
cantina tenimenti d'alessandro

Sette annate del Syrah Bosco (un tempo Il Bosco) marcate negli anni dalle mani di 4 diverse enologi, l’ultimo dei quali è il nuovo proprietario dell’azienda: Filippo Calabresi.

Di recente DoctorWine è stato invitato ai Tenimenti d’Alessandro, famosa azienda toscana. L’invito aveva una duplice finalità: illustrare alla stampa tutta la recente produzione aziendale e affrontare una verticale rappresentativa del loro vino di punta, il syrah. Il tutto è stato reso necessario per raccontare e spiegare le linee guida che la nuova proprietà ha voluto mettere in pratica nel produrre e commercializzare i propri vini.

Per farlo mi dovete consentire di dirvi due parole sulla storia di questa azienda, che nasce a Cortona, Arezzo; nel 1967. Subito piantano tutta una serie di vigneti sperimentali per capire quali vitigni rispondano meglio su questi territori e negli anni viene fuori una duplice risposta: syrah e viogner, entrambi vitigni tipici della Valle del Rodano, in Francia.

Nel 2007 la famiglia Calabresi entra come comproprietaria in azienda e dal 2013 ne diventa l’unica proprietaria. Adesso alla guida troviamo appunto Filippo Calabresi, che ne è anche enologo, che ha dato una decisa svolta stilistica ai vini aziendali e ha anche deciso di uscire dalla Doc Cortona, che nel 2000 era stata creata appunto dopo i grandi risultati del loro syrah e della quale erano i rappresentanti di punta. Quindi nelle note di degustazione, quando affronterò il syrah ultimo nato, questo sarà classificato come Igt.

Nell’affrontare la passeggiata fra i vigneti ci si rende immediatamente conto della grande bellezza circostante: siamo in una Toscana definita “minore” rispetto ai ben più blasonati territori di Montalcino, Montepulciano e del Chianti, per fare degli esempi. In quei luoghi regna incontrastato il sangiovese, mentre qui, su queste più dolci colline cortonesi, calde, asciutte, luminose, con suoli ricchi di limo, argille e sabbie, il syrah ha trovato un territorio d’eccezione.

L’azienda è certificata biologica dal 2016 e Filippo Calabresi, entrando in cantina ci dice chiaramente di aver voluto virare decisamente nelle pratiche enologiche per rispondere agli interrogativi posti dal tangibile surriscaldamento climatico e per dare ai vini di pronta beva una maggiore immediatezza e fragranza, tramite l’utilizzo di soli contenitori in acciaio. Mentre per il syrah Il Bosco, il vino di punta, si utilizzano per 2/3 grappoli interi, non diraspati, la tecnica del cappello sommerso e i lenti affinamenti in vecchi contenitori di legno, come si fa appunto nella valle del Rodano settentrionale. E il cerchio si chiude.

Arrivando a quanto trovato nei bicchieri delle sette annate prese in considerazione, personalmente sono rimasto decisamente impressionato dalla 1995, deluso dalla 1997 e mi sembra di aver trovato un fil rouge che leghi, pur nelle rispettive differenze di mano, le ultime tre annate, compresa l’ultima, la 2015, completamente seguita da Filippi Calabresi. Spero di riuscire a spiegarvi le differenze, anche perché in azienda si sono succeduti ben 4 enologi, voi però dovete leggervi le descrizioni di ogni singola annata.

Toscana Igt Il Bosco 1995

Da uve 100% syrah, provenienti dai vigneti aziendali. Allora l’enologo era Staderini e sia la vinificazione che la maturazione erano svolte in barrique usate per tre anni. Di colore rosso rubino leggermente mattonato ma senza unghia aranciata. Naso molto pulito, nettamente di cenere, frutta nera e spezie. Bocca perfetta, dai tannini finissimi, di grande eleganza e freschezza, dalla lunga persistenza. Bottiglia in grande forma, complimenti.

94/100

Introvabile, sui € 70

Toscana Igt Il Bosco 1997

Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e sempre frutto dell’opera dell’enologo Staderini. Anche in questo millesimo vinificazione e maturazione erano svolte in barrique usate per tre anni. Di colore rosso rubino mattonato e spento, con un incipiente unghia aranciata. Naso vago e poco esaltante di frutta nera molto matura, per una bocca ancora più stanca e diluita. Bottiglia che aveva ben poco da dire, come tanti 1997, a conferma di un’annata giudicata in Italia troppo frettolosamente come eccellente.

83/100

Introvabile, sui € 90

Cortona Syrah Il Bosco 2001

Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e frutto dell’opera dell’enologo Chioccioli, che per questo millesimo ha utilizzato solo barrique nuove sia per la vinificazione che per la maturazione. Di colore rosso rubino scuro, dai riflessi brillanti, per un naso non potentissimo con un contorno di bruciato e frutta nera a un perfetto stato di maturazione. Bocca molto bella, rotonda, balsamica, molto sul frutto, tannini molto molto fini per una bevibilità gioiosa.

91/100

€ 34,00

Cortona Syrah Il Bosco 2004

Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e frutto dell’opera dell’enologo Chioccioli, barrique nuove tanto in vinificazione che in maturazione. Simile alla vista e al naso alla 2001, la bocca però è dominata da un tannino ruvido e scomposto che un po’ ne pregiudica la valutazione complessiva. Ciò nonostante il vino rimane ben fatto e piacevole ma di valore complessivo ben diverso dall’annata precedente.

85/100

€ 34,00

Cortona Syrah Il Bosco 2007

Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e frutto dell’opera dell’enologo Currado, che per la vinificazione ha utilizzato tini in legno tronco conici mentre per la maturazione il 30% di barrique nuove e il restante botte grande per 36 mesi. Colore molto bello, scuro e integro. Naso decisamente speziato, maturo e molto vario con fiori freschi e menta. Bocca con tannini finissimi e ordinati, ancora un po’ dura per qualche spigolosità, però dal grande fascino, anche per la considerevole persistenza.

92/100

€ 34,00

Cortona Syrah Il Bosco 2010

Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e frutto dell’opera dell’enologo Currado. Vinificazione e maturazione analoghe alla 2007. Stessa mano e stessa cura del dettaglio della precedente. Solo il volume del naso e della bocca sono un pochino più alti. Stupendi i tannini, di rarissima eleganza. Grande bevibilità.

93/100

€ 34,00

 

Toscana Igt Syrah Bosco 2015

Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e frutto dell’opera del nuovo enologo e proprietario, Filippo Calabresi, che ha deciso anche di togliere l’articolo “il” dal nome proprio del vino e di ridisegnare tutte le etichette aziendali. Per la fermentazione e la vinificazione ha utilizzato per 2/3 grappoli interi, non diraspati, in tini di legno tronco conici, mentre per la maturazione ha utilizzato prima barrique usate 5 anni per circa 10 mesi, poi due anni in tini di legno usati e i restanti 6 mesi, in bottiglia.

Questo vino è un’anteprima, uscirà fra un anno, ma già si vede la giusta mano e una gestione ottima del tannino per un frutto non esuberante ma chiaro e fresco, dalla beva molto bella. Sicuramente da valutare nuovamente fra un anno ma un bel punteggio mi sembra di poterlo assicurare: potrà solo aumentare.

Bottiglie prodotte:13.000

91/100

€ 34,00

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Bosco 2015
Cortona
Tenimenti Luigi D’Alessandro 13/11/18 Vignadelmar Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e frutto dell’opera del nuovo enologo e proprietario, Filippo Calabresi, che ha deciso anche di togliere l’articolo...
Leggi tutto
Il Bosco 1995
Cortona
Tenimenti Luigi D’Alessandro 13/11/18 Vignadelmar Da uve 100% syrah, provenienti dai vigneti aziendali. Allora l’enologo era Staderini e sia la vinificazione che la maturazione erano svolte in barrique usate per tre anni. Di colore rosso...
Leggi tutto
Il Bosco 1997
Cortona
Tenimenti Luigi D’Alessandro 13/11/18 Vignadelmar Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e sempre frutto dell’opera dell’enologo Staderini. Anche in questo millesimo vinificazione e maturazione erano svolte in barrique...
Leggi tutto
Il Bosco 2001
Cortona
Tenimenti Luigi D’Alessandro 13/11/18 Vignadelmar Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e frutto dell’opera dell’enologo Chioccioli, che per questo millesimo ha utilizzato solo barrique nuove sia per la vinificazione...
Leggi tutto
Il Bosco 2004
Cortona
Tenimenti Luigi D’Alessandro 13/11/18 Vignadelmar Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e frutto dell’opera dell’enologo Chioccioli, barrique nuove tanto in vinificazione che in maturazione. Simile alla vista e al...
Leggi tutto
Il Bosco 2007
Cortona
Tenimenti Luigi D’Alessandro 13/11/18 Vignadelmar Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e frutto dell’opera dell’enologo Currado, che per la vinificazione ha utilizzato tini in legno tronco conici mentre per la...
Leggi tutto
Il Bosco 2010
Cortona
Tenimenti Luigi D’Alessandro 13/11/18 Vignadelmar Da uve 100% syrah, provenienti dai soli vigneti aziendali e frutto dell’opera dell’enologo Currado. Vinificazione e maturazione analoghe alla 2007. Stessa mano e stessa cura del dettaglio...
Leggi tutto
Logo Tenimenti Luigi D’Alessandro
12/05/10 Redazione




Editoriale della Settimana

Eventi

Settembre 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1
2
3
4
5
6
7
8
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
30
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL