Asolo: il Prosecco che non esiste(va)

di Sissi Baratella 15/07/22
453 |
|
Asolo Prosecco Tovagliatta

Negli ultimi anni la produzione dell’Asolo Prosecco è cresciuta sensibilmente, grazie a una maggiore consapevolezza da parte dei produttori e alla presenza di un piano strategico del Consorzio.

Sono, letteralmente, andata a caccia di vigneti tra Colli Asolani e Montello, alla scoperta del Prosecco Superiore Docg che non esisteva, ma che ora c’è. Sono pronta ad affrontare l’insurrezione da parte della curva sud che obietterà dicendo che il Prosecco ad Asolo esisteva eccome. Certo, lo so anch’io che nel 2009 con la nascita della Doc sono nate anche due Docg destinate ai cosiddetti “Prosecco di Collina”. Ma non è colpa mia se prima del 2019 di quello che oggi conosciamo come Asolo Prosecco ne venivano prodotte solo 6 milioni di bottiglie (contro i 30 potenziali) e se, talvolta per mancanza di alternative, gli stessi produttori “osavano” declassare la propria produzione Docg a Doc pur di collocarla in un qualcosa che avesse maggiore identità. 

Ma oggi qualcosa è cambiato, forse una maggiore consapevolezza, forse la presenza di un piano strategico e soprattutto la volontà di seguirlo. Sta di fatto che tra il 2019 e il 2020 in questo territorio inizia una piccola rivoluzione. Che ha portato a un aumento di bottiglie ma soprattutto di imbottigliatori.

In Provincia di Treviso, lo scenario è disegnato dai Colli Asolani, 7 colli a forma di coni rovesciati, e dal Montello, un unico colle che è davvero un caos. Tra pendenze, tornanti, cambi di rotta repentini; un territorio abitato da boschi, vigne, cinghiali e ciclisti. 2700 (potenziali) ettari di vigna, contesa tra bianche, principalmente, e principalmente Glera, e rosse, con un’ottima presenza di internazionali. Il 2022 chiuderà, con una previsione verosimile, a 25 milioni di bottiglie. Una bella crescita che come dicevo non ha riguardato solo il numero di bottiglie ma anche di imbottigliatori che nel giro di tre anni circa sono quasi raddoppiati. Oggi sono 58, e 460 in totale i soci del Consorzio. Asolo e le sue colline sono anche territori da uve e vini rossi, circa 500.000 le bottiglie prodotte ogni anno. La loro nomea però, per ora e salvo qualche eccezione, non è paragonabile a quella della bollicina bianca per eccellenza. 

Viticoltura eroica, senza alcun dubbio, tantissima storia di cui Asolo è preziosa testimone (e poi quanto è bello il borgo?), e una controtendenza che sta riportando le persone a lavorare la terra. Negli anni passati il boom economico ha portato infatti molte nuove generazioni a dedicarsi al lavoro in fabbrica; l’asolano, va detto, dispone anche di una importante e ricca zona industriale. Il richiamo fu forte tanto da lasciare orfani diversi vigneti. Oggi assistiamo a una controtendenza e a un’ulteriore affermazione di chi la terra non l’ha mai lasciata. Mi riferisco a Loredan Gasparini, che fermenta in autoclave con lieviti indigeni (pazzo!), o a Bele Casel che a Monfumo ha vigne vecchie, vecchie uve e pendenza da capogiro (ancora più pazzo…), oppure ai giovani Bresolin che da subito hanno investito sull’approccio Bio (giovani, ma un po’ matti pure loro). 

Questo territorio è davvero unico, e differisce da quello dell’altro Prosecco Superiore in primis per gli scenari. Tra Conegliano e Valdobbiadene bisogna chiedere permesso alle vigne, ma a Asolo i vigneti bisogna andarseli a cercare. Sono arrampicati, appoggiati, nascosti e custoditi tra i boschi in collina. Per lo più piccoli appezzamenti che assecondano l’andamento irregolare del suolo, coltivati a Glera, ma sono presenti anche Verdiso, Bianchetta e Perera. I suoli sono variegati, con presenza di argille, argille marnose, ma anche sabbie e calcare. La composizione può variare da vigneto a vigneto, ma ciò che è evidente è che già Colli Asolani e Montello potrebbero costituire due cru, e in questo caso Monfumo costituirebbe un grand cru. Cambiano i suoli, cambiano i vini, passando da sentori più leggiadri e floreali a componenti più fruttate, calde e cremose. 

Complessivamente però diciamo che Asolo Prosecco presenta anche delle caratteristiche univoche. Ha infatti sempre una spiccata intensità di profumi e aromi. Caratteristica che permette a questo vino di convincere sia in versione Pas Dosé sui lieviti, che Extra Brut, che Dry (poco rappresentato ma notevole, tanto che ci scommetterei su questo dosaggio). Esiste anche nelle “vie di mezzo” Brut ed Extra Dry, più comfort ma che io trovo meno interessanti. Asolo Prosecco sa dimostrarsi molto versatile anche a tavola, e per forza! Ne abbiamo per tutti i gusti.  

Il futuro di Asolo Prosecco preannuncia di raggiungere il massimo potenziale produttivo in circa uno/due anni. Si ventila inoltre l’ipotesi di ufficializzare dei cru e forse anche una versione con maggiore affinamento in autoclave. Non resta che stare a vedere, nel frattempo ce lo possiamo bere… visto che Asolo Prosecco, esiste! 
 

Bele Casel
Asolo Prosecco Extra Brut 2021

94/100 - € 15,00

100% Glera. Metodo Charmat. Paglierino, con perlage veloce. Al naso note dolci e floreali di gelsomino e fiori bianchi generici. Frutta bianca matura, ma anche al palato domina il fiore. Piacevolmente verticale lascia note di cedro candito. 


Villa Sandi
Asolo Prosecco Nero 

94/100 - € 19,00

85% Glera minimo, Pinot nero in bianco. Metodo Charmat, unica fermentazione. Extra Brut. Paglierino con riflessi argentati. Naso con note di acacia e agrume dolce. Bocca molto interessante, finale lungo e sensazioni cremose. Restano note di pasta di mandorle, sciroppo di sambuco, e infine un fresco pompelmo rosa. 


Loredan Gasparini
Asolo Prosecco Cuvée Indigena 2020

93/100 - € 11,00

100% Glera. Metodo Charmat con lieviti indigeni. Extra Brut. Oro intenso. Perlage sottile. Al naso note aperte con qualche cenno ossidativo. Dolce e cremoso al naso, in bocca il finale è floreale con qualche nota rinfrescante di mentuccia. Perlage fine e delicato. Davvero unico. 


Bresolin Bio
Asolo Prosecco Benny

93/100 - € 15,00

100% Glera. Metodo Charmat. Extra Brut. Paglierino. Al naso fiori melliferi, nespole e gocce d’oro.  Sensazioni dolci e di frutta matura. Al palato elegante e teso, dal gusto molto salato. Dalla persistenza piacevole e fresca. Beva scattante. 


Giusti Wine
Asolo Prosecco by Graziana Grassini 

92/100 - € 20,00 

100% Glera. Metodo Charmat. Extra Brut. Giallo dorato, riflessi oro antico. Al naso tanto sentore di pesca e di frutta secca tostata. Bocca lunga e pulita con limone sul finale. Il gusto è secco e pulito. 

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Asolo Prosecco Extra Brut 2021
Asolo
Bele Casel 15/07/22 Sissi Baratella 100% Glera. Metodo Charmat. Paglierino, con perlage veloce. Al naso note dolci e floreali di gelsomino e fiori bianchi generici. Frutta bianca matura, ma anche al palato domina il fiore....
Leggi tutto
Logo Bele Casel
17/04/20 Redazione
Asolo Prosecco Nero
Asolo
Villa Sandi 15/07/22 Sissi Baratella 85% Glera minimo, Pinot nero in bianco. Metodo Charmat, unica fermentazione. Extra Brut. Paglierino con riflessi argentati. Naso con note di acacia e agrume dolce. Bocca molto interessante, finale...
Leggi tutto
Logo Villa Sandi
13/11/12 Redazione Immersa tra le verdi colline della Marca Trevigiana, Villa Sandi si presenta come un elegante edificio di stile palladiano risalente al 1622. La famiglia Moretti Polegato ne è proprietaria da...
Leggi tutto
Prosecco Cuvée Indigena 2020
Asolo
Loredan Gasparini Venegazzù 15/07/22 Sissi Baratella 100% Glera. Metodo Charmat con lieviti indigeni. Extra Brut. Oro intenso. Perlage sottile. Al naso note aperte con qualche cenno ossidativo. Dolce e cremoso al naso, in bocca il finale è...
Leggi tutto
Logo Loredan Gasparini Venegazzù
15/07/22 Redazione Azienda storica, da oltre mezzo secolo rappresenta un punto di riferimento per la vitienologia della zona del Montello, in provincia di Treviso. Negli anni Cinquanta il Conte Piero Loredan fece...
Leggi tutto
Benny
Asolo
Bresolin Bio 15/07/22 Sissi Baratella 100% Glera. Metodo Charmat. Extra Brut. Paglierino. Al naso fiori melliferi, nespole e gocce d’oro.  Sensazioni dolci e di frutta matura. Al palato elegante e teso, dal gusto molto salato....
Leggi tutto
Logo Bresolin Bio
15/07/22 Redazione
Asolo Prosecco by Graziana Grassini
Asolo
Giusti Wine 15/07/22 Sissi Baratella 100% Glera. Metodo Charmat. Extra Brut. Giallo dorato, riflessi oro antico. Al naso tanto sentore di pesca e di frutta secca tostata. Bocca lunga e pulita con limone sul finale. Il gusto è...
Leggi tutto
Logo Giusti Wine
15/07/22 Redazione




Editoriale della Settimana

  • Super bianchi

    di Daniele Cernilli 26/09/22

    Con appena alle spalle la presentazione della Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2023 (ieri e...

Eventi

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL