Col 2006 Limited Edition in Rosa per Bollinger

di Chiara Giovoni 20/10/17
615 |
|
Col 2006 Limited Edition in Rosa per Bollinger

La 2006 in rosa di Bollinger è “une petite Grande Année” godibile e piacevole già da ora, che svela un lato inedito dello stile dell’importante Maison.

Ci sono vendemmie che richiedono coraggio, e la Champagne nel primo decennio degli anni 2000 ha avuto situazioni in cui è stata messa alla prova dall’andamento dell’annata e alcune maison più di altre. Così succede che si parta a vinificare con un’idea, e poi si prenda una decisione differente quando i giochi sono fatti, per rispettare magari gli standard di un’etichetta iconica, e questo è ciò che è accaduto a Bollinger con l’annata 2006.

È appena stata presentata da Meregalli, importatore italiano della Maison, una cuvée millesimata che esula dai classici della gamma, il Rosé 2006, uno champagne molto particolare proposto in un coffret da Limited Edition, vista la produzione di sole 20.000 bottiglie. Niente champagne La Grande Année Rosé quindi per il 2006, ma un millesimato particolare, come era già accaduto in occasione di altre due annate peculiari, con 2003 by Bollinger e Spectre 2009.

Evidentemente la vendemmia 2006 non deve aver convinto del tutto lo Chef des Caves Gilles Descôtes per via di un andamento di annata con un clima atipico e dai forti contrasti, in particolare caratterizzato da un inverno molto freddo e un’estate molto calda. Non avendo il suo equivalente in bianco, il 2006 diventa per la Bollinger l’unica edizione limitata dedicata a una Cuvée Rosé, una vera decisione coraggiosa considerata l’opinione che la stessa Madame Bollinger aveva dello champagne rosé.

L’elemento su cui punta la Maison per questa Limited Edition è indubbiamente la creazione di un prezioso oggetto del desiderio dal packaging inedito nella gamma Bollinger: un intreccio delle lettere della Maison in color oro rosa che si rifà al Mashrabiyya, una griglia usata come dispositivo di ventilazione naturale, frequentemente utilizzato nell'architettura tradizionale dei Paesi arabi.

Vista la non facile annata, e probabilmente l’intenzione iniziale di produrre La Grande Année Rosé, per la creazione di questa cuvée sono stati selezionati solo 9 Grand e Premier Cru, ma soprattutto ciò che deve aver convinto la Maison alla produzione del millesimato deve essere stato il vino rosso dalle uve pinot noir del celebre vigneto Côte aux Enfants, l’asso nella manica che rende così straordinari i rosé millesimati di Bollinger, già celebre per il ruolo che le uve pinot noir giocano negli assemblaggi.

Insomma per dirla con un eufemismo, la 2006 in rosa di Bollinger è“une petite Grande Année” godibile e piacevole già da ora, che svela un lato inedito dello stile di questa importante Maison.

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Bollinger Rosé Limited Edition 2006
Champagne
Bollinger 20/10/17 Chiara Giovoni Un assemblage di uve Premier e Grand Cru (tra cui Aÿ e Verzenay) costituito da 72% di pinot noir e 28% di chardonnay con la presenza di un 7% di vino rosso dal pinot noir del celebre vigneto...
Leggi tutto
Logo Bollinger
01/01/12 Redazione




Editoriale della Settimana

Eventi

Agosto 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL