Biwa 2016, la classifica

di Stefania Vinciguerra 19/09/16
1316 |
|
Biwa 2016, la classifica

Da anni ormai di classifiche dei migliori vini d'Italia ne circolano. All'inizio corrispondevano ai premi delle guide, prima una, poi due, poi sempre di più. Strada facendo se ne sono aggiunte altre, lanciate da uno o l'altra associazione. Dal 2012, però, si è imposta mediaticamente quella del Biwa - Best Italian Wine Award, lanciata dal campione del mondo dei sommelier WSA 2010 Luca Gardini e dal giornalista Andrea Griffagnini. L'idea è semplice quanto geniale: per giudicare la miglior produzione italiana è stato creato un panel d'eccellenza, costituita non solo da critici italiani ma anche esteri.

Per l'Italia oltre al nostro DoctorWine Daniele Cernilli, ci sono i giornalisti Pier Bergonzi (Gazzetta dello Sport), Luciano Ferraro (Corriere della Sera), Marco Tonelli (free lance), Antonio Paolini (Guida dell'Espresso), e ovviamente Luca Gardini.

Per i Paesi esteri l'americana Christy Canterbury, wine columnist del New York Times, il Master of Wine inglese Tim Atkin, che scrive su The Guardian, cui quest'anno si sono aggiunti - dopo l'uscita di Raoul Salama della Revue des vins de France - l'unico MW giapponese Kenichi Ohashi e la giornalista spagnola Amaya Cervera (Spanishwinelover.com).

Quest'anno il vino più votato e che quindi risulta essere il migliore d'Italia per questa selezionata giuria è il cru di Casanova di Neri, Cerretalto 2010 Brunello di Montalcino Docg .

E con questo possiamo dire che, almeno secondo il Biwa, il miglior vino d'Italia sia il Brunello di Montalcino, dal momento che su 5 edizioni, è questa la seconda volta che sul gradino più alto del podio sale un Brunello. I vincitori delle precedenti edizioni erano stati:

2012: Valentini, Trebbiano d’Abruzzo 2007

2013: Poggio di Sotto, Brunello di Montalcino Riserva 2007

2014: Romano Dal Forno, Valpolicella Superiore Monte Lodoletta 2008

2015: Giuseppe Mascarello e Figlio, Monprivato Barolo 2010

Aggiungiamo inoltre che, nel totale dei Best 50, Toscana batte Piemonte 14 a 11 e, in particolare, Brunello batte Barolo 10 a 8 . La terza regione più rappresentata è il Friuli, con 7 vini, quindi Alto Adige, Emilia Romagna e Lombardia con 3, Abruzzo, Campania e Sicilia con 2, infine Marche, Sardegna e Veneto con 1 vino ciascuno.

E questa è la classifica completa:

1. Casanova di Neri – Cerretalto 2010, Brunello di Montalcino Docg

2. Marisa Cuomo – Fiorduva Furore Bianco 2014, Costa d’Amalfi Doc

3. Tenuta San Guido – Sassicaia 2013, Bolgheri Sassicaia Doc

4. Feudo Maccari – Saia 2014, Nero d’Avola, Sicilia Doc

5. Ciacci Piccolomini d’Aragona – Pianrosso  S. Caterina d’Oro Riserva 2010, Brunello di Montalcino Docg

6. G.B. Burlotto – Monvigliero 2012, Barolo Docg

7. Damijan Podversic – Bianco Kaplja 2012, Venezia Giulia Igt

8. Duemani – Duemani 2013, Costa Toscana Igp

9. Marco De Bartoli – Vecchio Samperi Solera

10. Terlano – Terlaner I Grande Cuvée 2013, Alto Adige Terlano Doc

11. Alberto Lusignani – Vin Santo di Vigoleno 2006, Colli Piacentini Doc

12. Elvio Cogno – Vigna Elena Riserva 2010, Barolo Docg

13. Skerk – Malvasia 2013, Venezia Giulia Igp

14. Fattoria Zerbina – Scaccomatto 2013, Albana di Romagna Passito Docg

15. Podere Le Ripi – Lupi e Sirene 2011, Brunello di Montalcino Riserva Docg

16. Argiolas – Turriga 2012, Isola dei Nuraghi Igt

17. Ca’ del Baio – Riesling 2014, Langhe Doc

18. Mascarello e Figlio – Monprivato 2011, Barolo Docg

19. Sobrero – Pernanno Riserva 2010, Barolo Docg

20. Biondi Santi, Tenuta Greppo – Tenuta Greppo 2010, Brunello di Montalcino Riserva Docg

21. Castellare di Castellina – I Sodi di San Nicolò 2012, Toscana Igt

22. Giovanni Rosso – Ester Canale Rosso Poderi Vigna Rionda 2012, Barolo Docg

23. Zidarich – Vitovska Kamen, Pietra 2014, Venezia Giulia Igp

24. Gravner – Bianco Breg 2008, Venezia Giulia Igt

25. Le Potazzine – Brunello di Montalcino 2012 Docg

26. Uberti – Quinque Extra Brut 2007, Franciacorta Docg

27. Berlucchi – Guido & c. Palazzo Lana Extreme Extra Brut Riserva 2007, Franciacorta Docg

28. La Scolca - La Scolca D’Antan 2005, Gavi dei Gavi Docg

29. Jermann – Vintage Tunina

30. Ca’ del Bosco – Franciacorta Vintage Collection Dosage Zéro Noir 2006 Docg

31. Le Ragnaie – Brunello V.V. 2011, Brunello di Montalcino Docg

32. Massolino – Vigna Rionda Vigna Rionda Riserva 2010, Barolo Riserva Docg

33. Mocali di Ciacci Tiziano –  Vigna delle Radunate Riserva 2010, Brunello di Montalcino Docg

34. Il Poggione – Vigna Paganelli Riserva 2010, Brunello di Montalcino Docg

35. Fratelli Bucci – Villa Bucci Riserva 2013, Castelli di Jesi Verdicchio Docg

36. Torre dei Beati – Bianchi Grilli 2014, Pecorino Abruzzo Doc

37. Franz Haas – Manna 2014, Vigneti delle Dolomiti Bianco Igt

38. Livio Felluga – Terre Alte 2013, Rosazzo Docg

39. Conte Emo Capodilista – Cuore di Donna Daria, bianco da tavola passito

40. Tramin – Terminum 2013, Alto Adige Gewurztraminer Vendemmia Tardiva Doc

41. Canalicchio di Sopra – Brunello di Montalcino 2011 Docg

42. Siro Pacenti – Pelagrilli 2011, Brunello di Montalcino Docg

43. Roagna – Pajè Vecchie Viti 2010, Barbaresco Docg

44. Giovanni Sordo – Perno 2012, Barolo Docg

45. Bussia Soprana – Vigna Colonnello Riserva 2009, Barolo Docg

46. Fontodi – Fleccianello della Pieve 2012 Colli Toscana Centrale Igt

47. Valentini – Montepulciano d'Abruzzo 2012 Doc

49. I Clivi – Clivi Brazan 2014, Collio Doc

49. Benito Ferrara – Vigna Cicogna 2015, Greco di Tufo Docg

50. Zucchi – Rito 2015, Lambrusco di Sorbara Dop





Editoriale della Settimana

Eventi

Maggio 2022
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
2
3
4
8
10
11
12
17
18
19
24
25
26
31
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

>

I NOSTRI CANALI SOCIAL