Art & Beverage per l’ambiente a Milano

di Flavia Rendina 12/05/22
45 |
|
Neptunia
Hanno inaugurato ieri a Milano una mostra fotografica e una installazione a tema ambientale che si protrarranno solo per pochi giorni, promosse da una cantina e da un marchio di gin

Due eventi artistici di grande suggestione dedicati all’ambiente, entrambi in scena solo per pochi giorni a Milano a partire dall’11 maggio. Ed entrambi promossi da due realtà del beverage: un’azienda di vino e un marchio di gin.
Occuperà Piazza XXV Aprile dall’11 al 15 maggio 2022 l’opera del designer di fama internazionale Matteo Cibic, che ha lo scopo di sensibilizzare i cittadini sull’importanza della salute del mare. Un’inaugurazione che cade, per altro, proprio nella stessa giornata in cui il Senato ha approvato in maniera definitiva la cosiddetta “legge Salvamare” per il recupero dei rifiuti in mare e la promozione dell'economia circolare. L’opera, intitolata Neptunia, è stata pensata con Hendrick’s per il lancio del nuovo Neptunia Gin, un distillato Limited edition aromatizzato da botaniche provenienti dalla costa scozzese dell’Ayrshire, in Scozia, coltivate in maniera 100% sostenibile e raccolte attraverso fonti green-oriented: un gin dal gusto erbaceo e salmastro, per presentare il quale sono stati coinvolti i bartender di otto tra i più rinomati banconi meneghini, chiamati a comporre cocktail personalizzati a tema marino.

Ma l’approccio green del prodotto si inserisce nel più concreto progetto di sostenibilità portato avanti da Hendrick’s con le associazioni zeroCO2 e Worldrise, impegnate nella riforestazione di 100 m² di tratto di fondale marino in Sardegna con ben 2.500 piante di Posidonia oceanica. La Posidonia, che nonostante il nome è tipica solo del mar Mediterraneo, è una pianta acquatica (non un’alga) che compone la prateria marina, svolgendo funzioni fondamentali per l’ambiente marino e non solo: dall’offrire una tana alle diverse specie ittiche, alla protezione del fondale dall’erosione, fino alla produzione di ossigeno, che la pianta libera in misura pari a 20 litri al giorno per metro quadro. Il progetto di riforestazione del fondale in Sardegna garantirebbe, quindi, una nuova fonte di ossigeno giornaliera di ben 2.000 litri.

Per evocare tale vitale funzione, anche l’opera d’arte di Cibic è stata creata con un sistema fluido di microalghe in grado di convertire una quantità di anidride carbonica equivalente al lavoro di 18mila mᶾ di alberi. «Neptunia – spiega l’artista – è un’opera futuristica che, attraverso il processo di fotosintesi delle microalghe, trasforma l’anidride carbonica in ossigeno. La tecnologia che la rende innovativa è frutto di ricerche mirate nell’ambito dei bio-reattori e delle microalghe, e risulta fondamentale perché contribuisce alla riduzione dell’effetto serra. Il mio augurio è che l’installazione, oltre a sensibilizzare i cittadini sull’importanza della salute del mare, possa anche stimolare i più giovani a studiare e, di conseguenza, a realizzare nuove tecnologie utili a salvaguardare il Pianeta». L’opera, che richiama il mare nelle linee curve e fluide e nel tridente di Tritone che la sovrasta, è realizzata in parte con plastica riciclata e accoglie una seduta dove accomodarsi e vivere un’esperienza multisensoriale con i profumi e gli odori del mare. Il tutto, nel pieno centro di Milano. 

Ancora l’ambiente, ma stavolta quello collinare del Valdobbiadene, riconosciuto patrimonio UNESCO nel 2019, è al centro della mostra fotografica “A disegnar le vigne” di Lorenzo Cicconi Massi, in programma dall’11 al 29 maggio presso STILL Fotografia (via Zamenhof, 11, Milano). La mostra, curata da Denis Curti, presenta una selezione di 28 immagini del fotografo marchigiano, che racconta un anno di ritmi, pensieri ed emozioni tra le vigne della storica azienda agricola Le Colture, situata a Santo Stefano di Valdobbiadene (TV) e di proprietà della stessa famiglia sin dal 1500. «La nostra è una terra meravigliosa e generosa – racconta Veronica Ruggeri, co-titolare dell’azienda – e sentivamo il bisogno di trovare un modo per renderle omaggio. A disegnar le vigne è, prima di tutto, un progetto editoriale, pubblicato da Marsilio nello scorso 2021, ma che oggi si fa mostra per condividere con tutti la rappresentazione di una Valdobbiadene autentica, di quei contadini che hanno creduto e ancora credono nella loro terra. È dedicato a Santo Stefano di Valdobbiadene e alla nostra azienda, come testimonianza».

Gli scatti semplici e diretti di Cicconi Massi raccontano, con sguardo fiabesco e l’uso del bianco e nero, un anno di rituali agricoli, volti ed emozioni che nascono e si evolvono nelle vigne di Valdobbiadene, un luogo che lo stesso artista ha definito «sorprendente, in cui guardi ammirato il dedalo di stradine che si insinuano nelle vigne e le colline così rotonde e poi improvvisamente aguzze. Sembra di essere entrato in un disegno bellissimo, fatto da un bambino». Un luogo magico, quello della DOCG, incastonato tra le colline dichiarate Patrimonio dell’Umanità per il loro inestimabile valore paesaggistico, che si staglia a baluardo di integrità naturalistica in risposta alla vicina, fortemente antropizzata e sempre discussa, area DOC del Prosecco.

'; $art = str_replace("http://doctorwine.it","https://www.doctorwine.it",$art); $art = str_replace("http://www.doctorwine.it","https://www.doctorwine.it",$art); echo $art; ?>




Editoriale della Settimana

Eventi

Maggio 2022
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
2
3
4
8
10
11
12
17
18
19
24
25
26
31
·
·
·
·
https://shop.doctorwine.it/prodotti/libri/guida-essenziale-ai-vini-ditalia-2022
https://shop.doctorwine.it/prodotti/libri/guida-essenziale-ai-vini-ditalia-2022

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

>

I NOSTRI CANALI SOCIAL