Torta rustica con radicchio, brie e pere

di Iolanda Maggio 30/05/20
499 |
|
Torta rustica con radicchio, brie e pere e Valdobbiadene Prosecco Superiore Dry Primo Franco 2019 Nino Franco

Una preparazione salata dalle sfumature dolci che trova il suo abbinamento perfetto con il Valdobbiadene Prosecco Superiore Dry Docg Primo Franco 2019 di Nino Franco.

Ingredienti:

1 rotolo di pasta sfoglia già pronta; 1 cespo di radicchio di Treviso; 1 cipolla bionda; 150 g di brie; 2 pere abate mature; 50 g di parmigiano reggiano; 1 uovo e 1 tuorlo; sale q.b.; olio q.b.; una manciata di pangrattato.

Procedimento

Mondare il radicchio e tagliarlo a striscioline. Affettare la cipolla, lasciarla imbiondire in una padella capiente con un filo d’olio, aggiungere il radicchio e lasciar cuocere. Regolare di sale. Una volta cotto il radicchio scolare bene l’eventuale liquido in eccesso e lasciare intiepidire. 

Nel frattempo sbucciare le pere e tagliarle a pezzetti non troppo grandi. 

Togliere la crosta bianca del brie e tagliare anche questo a pezzettini regolari. 

In una ciotola unire il radicchio, le pere, il brie, il parmigiano e l’uovo. Amalgamare bene. 

Stendere la pasta sfoglia in una tortiera a cerniera, bucherellare il fondo con una forchetta e spolverare con una manciata di pangrattato. Versare il ripieno e rigirare i bordi della pasta sfoglia a mo’ di crostata. 

Spennellare il bordo di sfoglia con il tuorlo e infornare a 180° per 40 minuti.

Vino in abbinamento:

(a cura di Stefania Vinciguerra)

Valdobbiadene Prosecco Superiore Dry Primo Franco 2019 Nino Franco

Giallo paglierino brillante con spuma fine e perlage persistente. Al naso è intenso con note di frutta esotica e mela matura, cenni di mandorla e scorza di limone candita. Al palato è tipicamente amabile e fruttato, bilanciato da una gradevole acidità che dona una chiusura piacevolmente fresca. 

Zona di produzione: vigneti di alta collina nel comprensorio di Valdobbiadene.

Vitigni: 100% glera, con scelta vendemmiale.

Tipologia: Dry.

Produzione: pigiatura, diraspatura, raffreddamento del mosto e fermentazione a temperatura controllata in acciaio inox. Seconda fermentazione in autoclave secondo il Metodo Charmat. Dopo l’imbottigliamento, permanenza in cantina almeno per 30 giorni. 

Gradazione alcolica: 10,5% vol.

Temperatura di servizio: 6-8°C.

Abbinamenti consigliati: sorprendente con stuzzichini salati, salumi e cibi speziati. Tradizionale con pasticceria secca, crostate di frutta, panettone, macaron e semifreddi.

QUESTA RICETTA È OFFERTA DA NINO FRANCO

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Agosto 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
·
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL