Spaghetti primavera

di Katiuscia Rotoloni 28/04/18
592 |
|

A questa ricetta di Spaghetti aglio e olio, zucchine romanesche, pomodorini e orata abbiniamo il Valdobbiadene Prosecco Superiore Nodi 2016 di Nino Franco.

Ingredienti per 4 persone:

400 gr spaghetti di grano Khorasan*, 2 orate da circa 300 gr, 4 zucchine romanesche, 12 pomodorini ciliegini, 1 spicchio aglio rosso di Sulmona, ½ peperoncino, prezzemolo tritato (conservare i gambi a parte), olio evo qb.

Procedimento:

Pulire, sfilettare e spellare le orate. Dividere ciascun filetto longitudinalmente, eliminando anche le eventuali lische rimaste con una pinzetta.

Pulire e tagliare le zucchine a rondelle e saltarle in una  padella con due cucchiai d’olio evo e un po’ di sale.

Mettere a bollire abbondante acqua in una pentola.

In un'ampia padella soffriggere con 4 cucchiai di olio evo l'aglio tritato, i gambi del prezzemolo e il peperoncino. Aggiungere i pomodorini tagliati in quarti  e gli 8 filetti di orata distesi uno accanto all’altro, cuocere pochi minuti, salare.

Togliere 4 filetti, tenendoli da parte, e spezzettare grossolanamente gli altri 4.

Unire ora le zucchine saltate in precedenza, togliere i gambi del prezzemolo e spegnere il fuoco.

Lessare gli spaghetti nell'acqua bollente salata, scolarli al dente e mantecarli nel condimento.

Servire in piatti piani preriscaldati dopo aver distribuito in superficie i filetti lasciati da parte e spolverizzato con prezzemolo tritato.

* Coltivato già in tempi antichi, il grano Khorasan era un cereale diffuso in Puglia, Basilicata, Abruzzo e Molise, ma poco conosciuto nel resto dell’Italia fino ad alcuni anni fa. A metà degli anni ’70 i semi, provenienti dall’Anatolia, furono piantati da una famiglia di agricoltori statunitensi che li registrò con il marchio “Kamut”, nome che definiva il grano e il pane in un dizionario dei geroglifici egizi.

NON è un prodotto adatto ai celiaci e la sua facile digeribilità è dovuta a un glutine molto destrutturato ma pur sempre presente.

Vino in abbinamento:

(a cura di Stefania Vinciguerra)

Nodi 2016 Valdobbiadene Prosecco Superiore Nino Franco

Colore paglierino dal perlage fine e persistente. Bouquet floreale, con profumi di glicine e rosa, quindi note fruttate di pera, uvaspina e lime. Intenso e vellutato al palato, con sentori di lime, pesca e frutta a pasta bianca. La complessità è sostenuta da una buona acidità, con una piacevole nota sapida nel finale.

Zona di produzione: le colline della Docg di Valdobbiadene, ed esattamente il vigneto Col del Vent.

Vitigni: 100% glera.

Tipologia: Brut (6g/l)

Produzione: Metodo Charmat

Gradazione alcolica: 11,5% vol.

Temperatura di servizio: 6-8°C

Abbinamenti consigliati: piacevole come aperitivo o in abbinamento a stuzzichini di polenta e soppressa o prosciutto crudo; piatti a base di frutti di mare; risotti delicati alle verdure; formaggi leggermente stagionati.

QUESTA RICETTA È OFFERTA DA NINO FRANCO SPUMANTI

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Luglio 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
1
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL