Spaghetti con pomodorini e ‘nduja

di Antonella Amodio 25/05/19
458 |
|
Spaghetti con pomodorini e nduja

La ricetta, molto semplice e veloce, prende spunto dalla tradizione calabrese. Proponiamo un abbinamento "eretico" con l'Alto Adige Bianco Doc Amos Cantina Kellerei Kurtatsch.

La caratteristica di questo piatto è data dall'uso della nduja - il morbido salame a base di carne di suino e peperoncino - utilizzata in Calabria per insaporire e rendere piccanti le pietanze.

Ingredienti per 4 persone:

350 gr spaghetti trafilati al bronzo, 4 cucchiai di olio extravergine di oliva, 350 gr di pomodorini freschi, 40 gr circa 'nduja, 1 spicchio di aglio, sale q.b.

Preparazione:

Mettere sul fuoco una pentola colma di acqua per la cottura della pasta.

Eliminare il budello alla 'nduja e lavorare con una forchetta per rendere l’impasto morbido, adagiarlo poi in padella con l’olio e lo spicchio di aglio. Far soffriggere a fuoco lento per pochi minuti, aggiungendo i pomodorini tagliate a metà e il sale.

Lasciare cucinare a fuoco vivace per il tempo necessario alla cottura molto al dente degli spaghetti.

Scolare la pasta e versare nella padella con il sugo, aggiungendo qualche mestolo di acqua di cottura. Mantecare e servire con foglie di menta o basilico.

Vino in abbinamento:

(a cura di Stefania Vinciguerra)

Amos Alto Adige Bianco doc Cantina Kellerei Kurtatsch

Giallo paglierino tenue. Le tre varietà principali ne costituiscono la spina dorsale solida e compatta. Il sottofondo aromatico è dato dal saldo di vitigni aromatici che gli conferiscono un esotico finale fruttato che ricorda la pesca bianca, il litchi, la zagara e un leggero profumo di cannella.

Zona di produzione: i vigneti più alti e vocati di Cortaccia. Le varietà pinot bianco, chardonnay e pinot grigio crescono su colline ben esposte fra i 600 e i 700 m d'altitudine. I suoli ghiaiosi di natura calcarea garantiscono, grazie alla loro capacità di catturare e cedere calore, la perfetta maturazione fisiologica delle uve. Le varietà aromatiche (kerner, sauvignon e müller thurgau) si trovano fra i 800 e i 900 m d'altezza e qui la fase vegetativa prolungata permette lo sviluppo di note aromatiche particolari. I terreni calcarei di queste terrazze, molto soleggiate e protette dai venti freddi del Nord, sono di medio impasto con un leggero contenuto in argilla.

Vitigni: chardonnay, pinot bianco e pino grigio con saldo di kerner, sauvignon e müller thurgau.

Produzione: fermentazione a temperatura controllata in serbatoi d’acciaio; maturazione per 14 mesi sui lieviti fini in grandi botti di legno e affinamento per almeno 3 mesi in bottiglia.

Gradazione alcolica: 14% vol.

Temperatura di servizio: 10°C

QUESTA RICETTA E' OFFERTA DA CANTINA CORTACCIA/KELLEREI KURTATSCH

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Giugno 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
·
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
24
25
26
27
28
29
30
·
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL