Spaghetti all’Amatriciana

di Stefania Vinciguerra 27/08/16
669 |
|
Spaghetti all'Amatriciana

Ingredienti per 4 persone: 

400 g. spaghetti, 250 g. guanciale di Amatrice tagliato a fette spesse, 500 grammi di pomodori San Marzano freschi (in alternativa 400 grammi di pomodori pelati in scatola), 150 grammi di pecorino di Amatrice, sale grosso.

Preparazione: 

Mettere su l'acqua per cuocere la pasta.

Scottare i pomodori in acqua bollente per pochi secondi, passarli sotto l'acqua fredda e pelarli. Quindi tagliarli a filetti privandoli dei semi e metterli da parte con il loro succo.

Se usate i pomodori pelati, tagliuzzateli prima di metterli a cuocere in padella.

Tagliare le fette di guanciale di Amatrice a listarelle uniformi e farli rosolare in padella a fuoco vivo, avendo cura di mettere prima i pezzetti più grassi e poi gli altri, levando poi parte dello strutto fuso che si formerà e mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. Il tutto finché il guanciale non sarà croccante.

Mettere in una ciotola parte del guanciale croccante per la guarnizione finale dei piatti e aggiungere il pomodoro nella padella facendolo insaporire con il guanciale per circa 10 minuti.

Scolare bene gli spaghetti molto al dente e versarli nella padella, lasciando insaporire a fuoco vivace. Spegnere, aggiungere il pecorino grattugiato in precedenza e mantecate a fuoco spento.

 

Servire aggiungendo su ogni piatto il guanciale lasciato da parte e un’ulteriore spruzzata di pecorino.

Questa è la ricetta originale di Amatrice, come la faccio a casa mia secondo gli insegnamenti del Doc Daniele Cernilli. Mi raccomando il guanciale, fatta con la pancetta il sapore è diverso.

Il pecorino di Amatrice è più delicato e meno salato di quello classico romano, quindi sarebbe da preferire, eventualmente di quello romano bisogna usarne meno.

Se abbiamo scelto questa ricetta è per commemorare, a modo nostro, le vittime del terremoto del 24 agosto. Ricordiamo a tutti che la Protezione Civile ha attivato il numero 45500 per la raccolta fondi  tramite sms dal cellulare o chiamata da numero fisso al costo di 2 euro, che verranno devoluti dai vari operatori senza nessuna trattenuta. È possibile anche fare una donazione alla Croce Rossa Italiana al seguente Iban IT40F0623003204000030631681 .

---

Vino in abbinamento:

 


Querciabella Chianti Classico 

Un ottimo Chianti Classico totalmente vegano: la conduzione biodinamica in vigna e le pratiche di cantina bandiscono l'uso di qualsiasi derivato animale. Il vino è rubino vivo, dal naso intensamente fruttato di amarena, pesca gialla, prugna, poi note appena speziate. Sapore teso, salino, giovanile, di buona lunghezza.

Zona di produzione: i comuni di Greve in Chianti, Panzano, Radda e Gaiole.

Vitigni: sangiovese in purezza da viticoltura biodinamica fin dal 2000 (già biologica dal 1988).

Produzione: matura circa un anno in barrique e tonneau di rovere francese di cui solo il 5% nuove.

Gradazione alcolica: 13,50% vol.

Temperatura di servizio: 14-17°C.





Editoriale della Settimana

Eventi

Settembre 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
1
2
3
4
5
6
7
8
10
11
12
13
16
17
18
25
26
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL