Sedani con crema di fave, cipollotti di Tropea e prosciutto di Norcia

di Katiuscia Rotoloni 11/06/16
1037 |
|
Sedani con crema di fave, cipollotti di Tropea e prosciutto di Norcia

CHEF MATTEO GIUDICI

Ingredienti per 4 persone: 
400 gr sedani rigati, 400 gr fave fresche sgranate, 4 cipollotti di Tropea freschi, 120 gr prosciutto di Norcia a fette, sale e olio evo q.b.

Procedimento 
Togliere la pellicina alle fave, cuocerle in acqua bollente salata per circa 10 minuti, freddarle in acqua e ghiaccio. Conservarne 3 o 4 cucchiai intere e frullare il resto con 1 mestolo di acqua di cottura e 2 cucchiai di olio evo.
Tritare i cipollotti utilizzando anche le giovani foglie e stufarli in una padella capiente con un po’ di acqua di cottura delle fave e 1 cucchiaio di olio evo. Unire le fave conservate in precedenza e cuocere per pochi minuti.
Tagliare a julienne il prosciutto e rosolarlo in una padella finché sarà croccante.
Lessare i sedani al dente in abbondante acqua bollente salata, scolarli e saltarli nella padella con i cipollotti, la crema di fave e amalgamare bene. Aggiungere il prosciutto e spegnere.
Servire caldi con un filo di olio evo.

Vino in abbinamento: 

Massaccio Verdicchio dei Castelli di Jesi Doc Classico Superiore Fazi Battaglia 

 

 


 

 

Oltre cinquant’anni di storia, di esperienza e di ricerca hanno permesso alla Fazi Battaglia di conoscere veramente il verdicchio, un vitigno di origine antichissima con un incredibile duttilità e potenza qualitativa che ne fa indubbiamente uno dei grandi bianchi italiani.

Massaccio è l’antico nome di Cupramontana, su cui si affacciano i bellissimi vigneti che danno vita a questo Verdicchio Classico Superiore, un’interpretazione più ricca e concentrata del Verdicchio, frutto di anni di sperimentazione.

Giallo oro intenso dal naso intenso e persistente, che ricorda la frutta esotica, il fiore di ginestra e le erbe aromatiche dell’area mediterranea. In bocca è morbido e corposo, di ottima e stuzzicante sapidità, equilibrato e molto persistente.

Zona di produzione: Cupramontana (AN), dai vigneti collocati nelle zone più alte ed esposte a sud. Grazie a queste particolari condizioni topografiche e grazie a condizioni ambientali uniche, con notti fresche e giornate soleggiate ed asciutte, le uve possono rimanere in campo per un periodo maggiore rispetto alla normale data di vendemmia. Questo consente di intraprendere un leggero processo di surmaturazione caratterizzato dal nobile intervento dell’infavatura da parte della botrite.

Il Verdicchio raggiunge così una maggiore concentrazione e una maturazione aromatica unica.

Vitigno: 100% verdicchio.

Produzione: dopo un attento controllo sulla qualità delle uve, si stabiliscono di anno in anno le aree più vocate ad una surmaturazione. Poi, solo le uve che giungono perfettamente sane e con un ideale equilibrio zuccheri-acidi vengono raccolte e utilizzate. La diraspapigiatura è seguita dalla criomacerazione a contatto con le bucce e dalla fermentazione a temperatura controllata. Il vino riposa per qualche mese sulle proprie fecce nobili e completa la sua evoluzione in vasche di cemento. Segue l’imbottigliamento e l’affinamento per almeno 8 mesi.

Gradazione alcolica: 13,5%

Longevità: 5-7 anni

Temperatura di servizio: 14°C

QUESTA RICETTA E' OFFERTA DA FAZI BATTAGLIA 





Editoriale della Settimana

Eventi

https://www.collemassariwines.it/
https://www.collemassariwines.it/

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL