Risotto agli asparagi

di Stefania Vinciguerra 01/06/19
437 |
|
risotto agli asparagi

Approfittiamo di questa primavera ritardata per proporre il risotto agli asparagi, perfetto abbinamento del Litorale 2018 Maremma Toscana Vermentino Doc Val delle Rose della famiglia Cecchi.

Ingredienti per 4 persone:

350 g di riso Carnaroli, 600 g di asparagi, 2 cucchiai di olio extra vergine d'oliva, 1 scalogno, 70 g di burro, 1/4 cipolla, 2 cucchiai di vino bianco, parmigiano reggiano grattugiato, sale e pepe.

Preparazione:

Lavare bene gli asparagi e tagliarli in tre parti: le cimette, il corpo centrale verde, da cuocersi un pochino di più, e i gambi legnosi.

Preparare con questi ultimi un brodo vegetale, mettendoli a cuocere nell'acqua salata. Servirà per portare il riso a cottura.

Brasare le cimette in padella con 15 grammi di burro e pochissima acqua, lasciando cuocere per 5 minuti e tenerle da parte, per aggiungerle alla fine, al termine della mantecatura.

Tagliare la parte intermedia degli asparagi a rondelle. In una casseruola far appassire lo scalogno tritato con l'olio evo e cuocere le rondelle di asparagi per pochi minuti, salare e pepare.

In un'altra casseruola appassire la cipolla con 30 grammi di burro e unire il riso. Aggiungere il vino, farlo sfumare lasciando tostare brevemente il riso finché diventa traslucido. Quindi unire gli asparagi, mescolando con un cucchiaio di legno.

Aggiungere un paio di mestoli del brodo di asparagi bollente. Mescolare regolarmente, aggiungendo un mestolo di brodo mano a mano che il riso risulti asciutto.

Appena prima del termine della cottura, levare il riso dal fuoco, mantecare con il burro rimasto e il parmigiano grattugiato, quindi unire le punte di asparagi.

Mescolare delicatamente e far riposare coperto per qualche minuto, quindi servire guarnendo con qualche cimetta di asparago lasciata da parte.

Vino in abbinamento:

Litorale 2018 Maremma Toscana Vermentino Doc Val delle Rose - Famiglia Cecchi

Il vermentino è un vitigno capace di dare ottimi risultati in zone costiere, in terre assolate, proprio come la Maremma e il Litorale è un best seller della zona. Giallo paglierino dai bagliori dorati, ha un profumo fruttato molto intenso, soprattutto frutta gialla anche esotica, con sbuffi di erbette aromatiche. Freschezza e salinità sono le cifre gustative che esaltano la buona struttura e il sorso fruttato.

Zona di produzione: Maremma Toscana, da vigneti posti a 150 metri di altitudine su terreni di arenarie ricche di roccia in decomposizione.

Vitigni: vermentino 95%, altre varietà complementari 5%, allevati a Guyot.

Produzione: le uve di vermentino sono le prime ad essere raccolte tra la fine di agosto e le prime settimane di settembre. Vinificazione in bianco con macerazione prefermentativa a freddo. Affinamento minimo 2 mesi in bottiglia.

Temperatura di servizio: 8-10°C

Gradazione alcolica: 13% vol.

Abbinamenti consigliati: ottimo con piatti a base di pesce anche elaborati, va benissimo anche come aperitivo.

QUESTA RICETTA È OFFERTA DA CECCHI

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Agosto 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL