Rigatoni di piselli con cavolfiori saltati e noci pecan

di Katiuscia Rotoloni 24/03/18
1071 |
|
Rosé Trevenezie 11 Minutes Pasqua Vigneti e Cantine

Una ricetta per tutti: vegetariana, vegana e glutenfree.

Un piatto di facile preparazione, dal sapore ricco ed irresistibile, così gustoso che anche un amante della classica pasta non potrà resistergli. Lo abbiniamo al Rosé Trevenezie 11 Minutes di Pasqua Vigneti e Cantine.

Ingredienti per 4 persone:

320 gr rigatoni di piselli (privi di glutine), 1 cavolfiore grande, 1 spicchio d’aglio, ½ peperoncino, 60 gr noci pecan tritate grossolanamente, olio evo q.b., sale q.b.

Preparazione:

Pulire il cavolfiore dividendolo in cimette, lessarlo, scolarlo al dente e ripassarlo in una padella con olio evo,  l'aglio, il peperoncino e un po' di sale.

Lessare i rigatoni di piselli in abbondante acqua bollente salata, scolarli un minuto prima della cottura indicata sulla confezione e saltarli nella padella con il cavolfiore, facendo finire la cottura con un cucchiaio dell'acqua di cottura.

Servire in piatti piani preriscaldati con un filo di olio evo dopo aver distribuito in superficie una manciata di noci pecan.

Vino in abbinamento:

(a cura di Stefania Vinciguerra)

Rosé Trevenezie 11 Minutes Pasqua Vigneti e Cantine

È un rosato fresco e avvolgente, dal bouquet intenso e complesso, immaginato per accompagnare le sere primaverili o estive, ma non solo.

Zona di produzione: vigneti selezionati in diverse aree produttive del Veneto.

Vitigni: uvaggio di corvina 50%, trebbiano di Lugana 25%, syrah 15%, carmenère 10%. Le uve sono state scelte in modo tale che al momento della raccolta esprimano, a seconda della loro maturazione, tutte le caratteristiche desiderate. La corvina, che rappresenta la dominanza in termini di percentuali, è stata scelta per gli aromi floreali che conferisce al vino e per l’acidità con cui lo connota; il trebbiano apporta eleganza e lunghezza nel retrogusto; il syrah regala note fruttate e speziate e infine il carmenère dona al vino struttura, che ne garantirà la stabilità nel tempo.

Produzione: vinificazione in rosato, cioè pigiatura soffice che prevede un breve contatto con le bucce, gli 11 minuti che danno il nome al vino. In questa frazione di tempo si estraggono le parti più nobili delle uve e le lievi tonalità rosate che caratterizzano il vino. Il mosto viene quindi raffreddato e portato in una vasca di acciaio dove rimarrà per circa 11 ore, tempo necessario perché avvenga la decantazione delle parti più solide. Dopo un travaso, il mosto viene inoculato con i lieviti selezionati aziendali e viene avviata la fermentazione alcolica, che manterrà un range di temperatura compreso tra i 13 e i 16 °C. Durante la fermentazione, viene monitorato quotidianamente lo stato dei lieviti così come l’evoluzione del processo metabolico. Una volta terminata la fermentazione alcolica, il vino rimane in contatto con le fecce fini per circa 3-4 mesi e successivamente viene filtrato e imbottigliato, per essere introdotto in commercio il gennaio successivo alla vendemmia.

Gradazione alcolica: 12.5% vol.

Temperatura di servizio: 10-12 °C.

Abbinamenti consigliati: è ideale per gli aperitivi e come accompagnamento delle portate più delicate.

QUESTA RICETTA E' OFFERTA DA PASQUA





Editoriale della Settimana

  • Uvaggio o purezza?

    di Daniele Cernilli 18/11/19

    Non esiste una regola che stabilisca cosa sia meglio, ma territori che si esprimono più...

Eventi

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL