Polpettone al cartoccio con fagiolini e salsa al basilico

di Katiuscia Rotoloni 23/07/16
1359 |
|
Polpettone al cartoccio con fagiolini e salsa al basilico

Ingredienti per 4 persone: 
600 gr carne di vitello macinata, 200 gr prosciutto cotto, 2 fette pancarré, 1 bicchiere latte, 2 uova intere, 50 gr Parmigiano Reggiano grattugiato, 1 spicchio d’aglio tritato, 1 cucchiaio di santoreggia tritata, 1 cucchiaio di capperi dissalati e tritati, noce moscata, sale q.b., 600 gr fagiolini, 1 cipollotto fresco bianco , olio evo e aceto di mele q.b.
Per la salsa al basilico:  1 mazzo di basilico, 6 gr sale, 4 gr zucchero, 1 tazzina olio evo

Procedimento: 
Mondare i fagiolini, lessare tutto in abbondante acqua salata bollente e freddare in acqua e ghiaccio.
Sbollentare le foglie di basilico nell’acqua bollente con il sale e lo zucchero. Freddare in acqua e ghiaccio, scolare e frullare con olio evo a filo. Regolare di sale.
Mettere in una ciotola il vitello, il prosciutto cotto tritato, le uova, il Parmigiano, l’aglio, i capperi,  la santoreggia,  il pane inumidito nel latte e ben strizzato, una grattata di noce moscata. Impastare tutti gli ingredienti e regolare il sale. Stendere su un piano un foglio di alluminio della misura adeguata e coprire con un pezzo di carta forno. Creare  un cilindro con il composto e avvolgerlo nelle carte, sigillando bene le estremità. Cuocere in forno preriscaldato a 200° per circa 1 ora.
Una volta cotto, lasciar freddare il polpettone ancora incartato, quindi aprirlo e tagliarlo a fette.
Servire sui fagiolini conditi con olio evo, sale e poco aceto di mele. Decorare con cipollotto tritato e qualche cucchiaio di salsa di basilico.

Vino in abbinamento: 

(a cura di Stefania Vinciguerra)

Collio Friulano Doc 2015 Castello di Spessa 

Giallo paglierino chiaro e lucido. Equilibrato e fresco, offre note di mandorla amara con un sottofondo di glicine, rosa e una nota burrosa. Al palato è pieno, morbido, soffice e complesso, rivelando un'interessante profondità.

Zona di produzione: Capriva del Friuli (GO). Vigneti impiantati nel 1995 su ponca costituita da marne e arenarie, sistema di allevamento a guyot, con 6.000 piante per ettaro, inerbimento controllato con lavorazione sulla fila.

Vitigni: friulano 100%

Andamento climatico 2015: clima ideale, forte escursione termica tra giorno e notte, estate soleggiata, buona distribuzione della pioggia durante la stagione che hanno permesso una buona maturazione delle uve, determinandone un’ottima vendemmia.

Produzione: vendemmia manuale nella terza decade di agosto. L’uva viene pressata con un processo soffice atto a salvaguardare l’integrità delle bucce. La fermentazione avviene a temperatura controllata a 18°C. Il vino a questo punto non viene travasato, bensì mantenuto sulle fecce nobili di fermentazione in modo che gli aromi e gli estratti siano ben definiti con l'equilibrio e con la struttura.

Gradazione alcolica: 14% vol.

Temperatura di servizio: 10-12°C.

Abbinamenti consigliati: questo è il classico Tajut Friulano, ottimo anche come aperitivo. È delizioso con prosciutto crudo di San Daniele tagliato a mano. Eccezionale con uova sode e asparagi, con zuppe di legumi o risotti con pesce, con i secondi si abbina bene a grandi pesci al forno.

QUESTA RICETTA E' OFFERTA DA CASTELLO DI SPESSA 





Editoriale della Settimana

Eventi

Agosto 2022
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL