Lasagna alla Bolognese

di Katiuscia Rotoloni 23/02/19
651 |
|
lasagna alla bolognese

Questo grande classico della cucina italiana si sposa a perfezione con l’Alto Adige Santa Maddalena Classico Moar della Cantina Bolzano/KellereiBozen.

Ingredienti per 6 persone:

Per la pasta: 350 gr farina 00;  150 gr grano duro; 5 uova intere; 1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva

Per il ragù: 700 gr macinato di manzo; 300 gr maiale macinato; 1 carota media; 2 coste sedano; 1 cipolla media; mazzetto aromatico (alloro, rosmarino, salvia, porcini secchi); 1 spicchio aglio; 1 cucchiaio concentrato pomodoro; 3 cucchiai passato pomodoro; 1 bicchiere latte; 1 bicchiere vino rosso secco; 1 tazzina olio extravergine di oliva; 1 bicchiere di brodo caldo; sale e pepe;

Per la besciamella: 1 lt latte intero; 40 gr burro; 70 gr farina 00; noce moscata; sale q.b.

Per farcire: 150 gr parmigiano grattugiato; una noce di burro

Procedimento:

Preparare il ragù, tritando finemente (brunoise) la cipolla, il sedano e le carote, metterle in un tegame (possibilmente di terracotta) con l’olio, poco brodo caldo e far stufare per circa 20 minuti, aggiungendo un po’ di brodo quando necessario.

Preparare, intanto, il mazzetto aromatico legando con lo spago da cucina le erbe e 2-3 pezzi di porcino secco arrotolati in una garza.

In una larga padella antiaderente preriscaldata, scottare a fuoco vivace le carni tritate. Sfumare con il vino rosso, lasciandolo evaporare, quindi toglierle con una schiumarola e unirle alle verdure stufate. Deglassare il fondo con un bicchiere di brodo o acqua calda.

Aggiungere nel tegame anche il concentrato, il passato, il mazzetto aromatico ed il fondo della carne, sale e pepe q.b. Far sobollire per circa 3 ore, aggiungendo il latte mezz’ora prima di spegnere. Si dice che il ragù è pronto quando il cucchiaio rimane dritto nella salsa.

Nel frattempo preparare la besciamella facendo bollire il latte insieme al sale. In una padella fare il roux biondo con burro e farina, unire il latte caldo a filo e mescolando per evitare la formazione di grumi. Fare addensare continuando a mescolare, grattarvi un po’ di noce moscata alla fine. Se la besciamella dovesse comunque presentare dei grumi, usare un frullatore ad immersione per eliminarli. Coprire con pellicola a contatto.

Preparare anche la pasta. Fare una fontana con le farine setacciate, mettere al centro le uova, l’olio e mescolare con la forchetta. A questo punto impastare con le mani finché il composto sarà liscio ed omogeneo.

Far riposare sotto un piatto fondo rovesciato per mezz’ora. Stendere con il matterello, o con l’apposita macchinetta, una sfoglia sottile e tagliare dei rettangoli piuttosto grandi.

Una volta pronte, sbollentare in abbondante acqua salata e con un filo d’olio per 23 minuti, toglierle con una schiumarola e immergerle in acqua ghiacciata e salata. Scolare e lasciarle asciugare su un canovaccio pulito.

Disporre sul fondo di una teglia uno strato di besciamella, uno di sfoglia, quindi sopra il ragù ed il parmigiano, coprire con la besciamella e continuare con una sfoglia, ragù e parmigiano. Replicare per 7 strati, come dice la tradizione. Coprire l’ultimo strato di pasta con ragù, besciamella, parmigiano e qualche fiocco di burro.  

Cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per circa 30 minuti coperta con carta stagnola per i primi 20, quindi gratinare.

Vino in abbinamento:

(a cura di Stefania Vinciguerra)

Alto Adige S. Maddalena Moar Cantina Bolzano/Südtirol St. Magdalener Moar Kellerei Bozen

Il Santa Maddalena Classico Moar è caratterizzato da una combinazione unica ed esclusiva, di posizione, età delle viti e conduzione attenta del vigneto. Si esprime con note fruttate e floreali, le più classiche espressioni di questo vino tradizionale: ciliegia rossa e lampone, violetta e sentori di marzapane. Al palato è pieno, vellutato e di buona persistenza.

Zona di produzione: la zona classica di Santa Maddalena, vicino Bolzano, con terreni ghiaiosi e un’altitudine di 200-300 metri sul livello del mare.

Vitigni: 85% schiava con saldo di lagrein.

Produzione: la vendemmia ha inizio a metà ottobre. L’uva selezionata fermenta tradizionalmente in rosso e matura in botti grandi di rovere. Il vino continua a maturare dopo l ́imbottigliamento.

Gradazione alcolica: 13,5% vol.

Temperatura di servizio: 14-16°C

Abbinamenti consigliati: piatti di carne come Carne Salada e tagliatelle con ragù di selvaggina, carni affumicate, canederli, speck, pizza, pasta e formaggi.

QUESTA RICETTA E' OFFERTA DA CANTINA BOLZANO

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana


Eventi

Maggio 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
1
2
3
14
15
16
17
18
21
22
23
24
27
28
29
30
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL