Insalata di amaranto e omelette

di Katiuscia Rotoloni 11/06/22
355 |
|
Insalata di amaranto e Falerno del Massico Bianco Vigna Caracci 2018 Villa Matilde

Aggiungiamo radicchio saltato, zucchine e pomodorini con chiocciole di omelette e la abbiniamo al Falerno del Massico Bianco Vigna Caracci 2018 Villa Matilde.

Ingredienti per 4 persone:

250 g amaranto, 200 g zucchine romanesche, 8 pomodori ciliegini, 1 radicchio rosso di Chioggia, 2 uova freschissime, 40 grammi di nocciole piemontesi sgusciate e tritate grossolanamente, 2 cipolle bianche, 1 costa di sedano, 1 piccola carota, Olio extravergine d’oliva e sale q.b.

Procedimento:

Lavare accuratamente l'amaranto sotto l'acqua corrente ponendolo in un colino a maglie molto sottili, in modo che non ne fuoriesca. Lessarlo in 750 ml di acqua salata con una cipolla tagliata a pezzetti piuttosto piccolini, la carota e la costa di sedano.

Cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti girandolo di tanto in tanto fino a quando l'acqua non sarà totalmente assorbita (aggiungere qualche mestolo di acqua bollente in caso dovesse asciugarsi e attaccarsi). Aggiungere un cucchiaio di olio Evo e mescolare per evitare che i chicchi si attacchino. Coprire e aspettare 5 minuti che si gonfi bene.

Lavare e togliere la parte dura al radicchio. Tagliarlo a fette grossolane e tenerlo da parte. Tritare finemente la cipolla e farla dorare in un’ampia padella con due cucchiai d’olio Evo in modo che assuma quel sapore leggermente tostato molto piacevole. Aggiungere il radicchio e saltarlo velocemente per circa 5 minuti senza coprire per lasciarlo croccante. Spegnere e aggiustare di sale.

Affettare a rondelle le zucchine dopo averle lavate e saltarle in padella con 2 cucchiai di olio Evo e la cipolla tritata. Aggiungere quasi a fine cottura i pomodorini divisi a metà e aggiustare di sale.

Battere in un piatto le uova con un pizzico di sale. Scaldare in una padella di circa 25 cm un cucchiaio di olio e cuocere la frittatina. Lasciarla freddare su un canovaccio e poi arrotolarla su sé stessa. Dopodiché farne delle fette spesse circa 1 cm come a farne delle chioccioline.

Togliere il sedano e la carota dall’amaranto cotto e freddato. Mettere un mestolo di questo su un piatto piano con intorno le verdure e infine decorare con le chioccioline di frittata.

Servire con un filo d'olio e distribuire in superficie le nocciole tritate grossolanamente.

Vino in abbinamento:

(a cura di Stefania Vinciguerra)

Falerno del Massico Bianco Vigna Caracci 2018 Villa Matilde

Giallo paglierino luminoso. Molto complesso al naso con note di agrumi, pepe bianco, salsedine, macchia mediterranea e iodio. Al palato è teso, vibrante, di grande carattere e straordinaria persistenza. Una gran bella versione.

Zona di produzione: località San Castrese, Sessa Aurunca (Caserta) nella Vigna Caracci ubicata ai piedi del monte Roccamonfina, dal terreno vulcanico con buona dotazione di fosforo, potassio e microelementi.

Vitigno: 100% Falanghina (biotipo Falerna) di oltre 50 anni di età. Densità di impianto di 3500 piante per ettaro, sistema di allevamento Guyot semplice con circa 6-8 gemme a pianta. Coltivazione con lotta integrata a basso impatto ambientale.

Vendemmia: raccolta notturna nella seconda decade di settembre.

Vinificazione: criomacerazione delle uve per ottenere maggiore estrazione aromatica e di struttura con fermentazione di circa il 30% in anfora di terracotta da 150, 300 3 500 litri, una piccolissima parte in barrique di Allier e il resto in acciaio. Parte del vino fa batonnage a contatto con le fecce fini in anfora per un periodo di circa 3 mesi, segue un lungo affinamento in bottiglia.

Gradazione alcolica: 13.5% vol.

Capacità di invecchiamento: 10-12 anni.

Temperatura di servizio: 12°C

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Dicembre 2022
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
1
2
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL