Trattoria Al Pompiere a Verona

di Sissi Baratella 28/07/21
203 |
|
Trattoria al Pompiere Verona sala

Nel cuore di Verona, lo chef Marco Dandrea propone piatti tradizionali veneti eseguiti a regola d’arte. Nel suo locale si sta bene perché c’è mestiere dietro. 

Aperto dalla prima metà del secolo scorso, dal 2011 l’intera gestione è nelle mani dello chef patron Marco Dandrea. Siamo a Verona, in pieno centro storico a pochi passi dalla rinomata casa di Giulietta e da Piazza delle Erbe, la piazza dei veronesi, quella del mercato per capirci. 

La Trattoria al Pompiere ha bisogno di poche presentazioni per i veronesi, e sempre meno per gli avventori. Chi c’è stato una volta ama tornarci, questa Trattoria è uno di quei locali che diventano automaticamente una tappa obbligatoria ogni volta che torni in città. 

Il locale non è molto grande ma riesce a essere, al contempo, intimo e accogliente pur riservando la giusta privacy a ciascun tavolo. Le tavole sono apparecchiate con gusto riprendendo il concetto di trattoria, con tovaglie a quadri, senza tralasciare posate e calici di ottima fattura. Il servizio è attento e non invadente, la clientela per lo più abituale e affezionata. La sua posizione centrale lo rendo però anche il posto ideale per i turisti che vogliono concedersi una pausa tra la visita a un monumento e la partecipazione a un’opera in Arena magari. 

Curiosità: il nome deriva dal fatto che questa trattoria non ha mai di fatto avuto un nome. Il primo oste fu un pompiere in pensione, di conseguenza presto fu comunemente detta la Trattoria Al Pompiere. 

Oggi con 50 coperti circa questo ristorante continua a portare avanti la tradizione veneta in cucina, proponendo piatti storici (sia di tradizione che storici per il locale stesso) sapientemente realizzati. Caratteristica del locale sono l’ampia scelta tra salumi e formaggi. Oltre trenta tipologie di salumi e circa un centinaio di formaggi italiani. Dall’antipasto alla fine del pasto potrete coccolarvi abbondantemente concedendovi queste prelibatezze. La cucina non manca di preparare in casa specialità che nella loro semplicità sapranno farvi innamorare. Come la giardiniera Al Pompiere, in agrodolce, arricchita da uno speciale, e segreto, mix di erbe aromatiche costituendo il perfetto accompagnamento ai salumi. Un antipasto all’italiana che saprà farvi viaggiare dai più vicini Soave e San Daniele, fino a un assaggio di prosciutto realizzato con carne di maiale Nero dei Nebrodi. 

I primi piatti incarnano la tradizione veneta e veronese in particolare modo. La pasta e fagioli traina il gruppo e merita la visita, dedicata a un cliente storico, tal Giovanni Gabrielli, che la ordinava sempre. Questa zuppa è “fissa”, in quel giusto connubio tra fluidità e solidità, ed è profumata al rosmarino. 

Tra i secondi lasciatevi tentare dalla carne, sempre impreziosita da contorni non banali, oppure dal pesce. Baccalà mantecato in primis, servito con la polenta, ovviamente. Piatto storico, immancabile sia d’estate che d’inverno, è la guancia di manzo all’Amarone, tributo al vino veronese per eccellenza. 

A proposito di vino, la carta vini saprà soddisfare le vostre esigenze, così come l’offerta al calice che è ben studiata e permette di scegliere tra bollicine, bianchi, rossi locali e non. Circa 650 referenze in carta, da tutto il mondo con una prevalenza di rossi veronesi. Le cantine locali sono rappresentate piuttosto bene; non mancano bevute più estreme, di nicchia, decisamente particolari che sono lì in attesa del “cliente giusto”. 

Dulcis in fundo, anche i dessert non sono per niente banali. Impreziositi da ingredienti dalla provenienza ben definita. Come il pistacchio di Bronte, o il Marsala Vecchio Samperi Marco de Bartoli, così come la Sinfonia di Cioccolati Amedei. Un percorso tra un dolce al cioccolato fondente e scorza d’arancia, una crostatina al cioccolato e liquirizia (se chiudo gli occhi la sento ancora sciogliersi sul palato), una mousse di gianduia con polvere di tè cinese e per finire uno shottino di ice chocolate Whiskey coffee (una di quelle cose che risuscitano anche i palati più stanchi). 

Trattoria Al Pompiere ve la consigliamo, perché è uno di quei posti dove si sta bene perché c’è mestiere dietro. Dove si può veder raggiunge l’eccellenza con (solo all’apparenza sia chiaro) il minimo sforzo. Se sai rendere facile un lavoro difficile, è perché lo stai facendo bene. Complimenti a tutto lo staff. 

Trattoria Al Pompiere si trova in centro storico a Verona, in vicolo Regina d’Ungheria 5.
Maggiori info su www.alpompiere.com

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Trattoria al Pompiere
28/07/21 Redazione




Editoriale della Settimana

Eventi

Settembre 2021
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
6
7
8
9
21
23
24
25
26
27
28
29
30
·
·
https://www.decugnanodeibarbi.com/
https://www.torrevento.it/

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL