Osteria Zanchetti in Valmetauro

di Vignadelmar 05/02/20
394 |
|
Osteria Zanchetti sala

Nel nord delle Marche questa tradizionale osteria di Luca Zanchetti vede piatti centrati, dai sapori decisi e le presentazioni curate.

Siamo a Fossombrone, importante cittadina nel cuore della Valmetauro, nel nord delle Marche. In una traversa del corso cittadino che punta verso l'alto, quando trovate un piccolo cortile con un grande fico che spunta in alto, da un muro perimetrale, siete arrivati.

L'Osteria Zanchetti è tutta raccolta in due piccole sale sovrastanti e appunto dal piccolo cortile, adatto per la bella stagione. Tutto è molto curato, con i toni retrò degli anni ’20. La cucina, al contrario, pur se basata su materie prime tradizionali e povere, trovo essere molto moderna e ben ponderata. Fra materie prime dai Presidi Slow Food ai legumi, al baccalà, fino agli animali da cortile, tutto si tiene con l’inventiva del cuoco e patron, Luca Zanchetti, proveniente da brillanti esperienze italiane e straniere, finalmente tornato a casa, in quella che egli stesso definisce la sua destinazione ideale, e alle ricette casalinghe.

Il menù, principalmente a base di prodotti di terra, cambia spesso e consta di una sola pagina, dove l'elenco dei piatti suggerisce una suddivisione fra antipasti, primi, secondi e dolci, che in realtà non è volutamente esplicitata. Le proposte non sono numerose ma tutte ben descritte e in nessun caso costose. Fra queste, abbiamo provato il Baccalà mantecato con legumi bio locali; Croccantini di cicerchia con ricotta di fattoria e alici marinate; Cappelletti chiusi a mano, con pecorino al pepe; Tacconi al sugo (una specie di locale tagliatella) con fagioli borlotti bio; Faraona vintage con verdure al dolce di sambuco. 

Tutte cotture centrate, presentazioni curate e sapori decisi, con le materie prime che ci sono e giustamente si sentono. Niente posso dire sui dolci, ma immagino siano non meno che buoni, come gli altri piatti che abbiamo provato. Il cuoco ci raggiunge a fine pasto e ci racconta un po' la sua vita professionale, che effettivamente è lunga e importante. Prima di lui siamo stati gioiosamente seguiti da una gentile giovane signora che ben accetta i nostri frizzi e lazzi.

La carta dei vini non è enorme: è ragionata, non dispendiosa, suddivisa in base alla distanza chilometrica fra l’osteria e la cantina che produce il vino. Il giovedì il cliente è autorizzato a portarsi il vino da casa.

Mediamente spenderete fra i 30 e i 35 euro a persona, vini esclusi.

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Osteria Zanchetti
05/02/20 Redazione  Lun – Gio: cena / Ven – Dom: pranzo e cena / Mercoledì: Chiuso




Editoriale della Settimana

Eventi

Aprile 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
20
21
22
23
24
28
29
30
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL