Osteria Fratelli Mori a due passi dalla Piramide Cestia

di Iolanda Maggio 23/06/21
750 |
|
Osteria Fratelli Mori Roma

Dove trovare il trionfo della varia, sostanziosa ed eccellente cucina romana.

Un Osteria a conduzione familiare nata nel 2004 per la passione di papà Francesco e con i figli Alessandro, Francesco e mamma Giuliana. Una cucina di impronta tradizionale, con i piatti romaneschi meravigliosamente eseguiti e tanta cura per il cliente fanno di questo ristorante uno dei punti di riferimento del panorama gastronomico capitolino in via dei Conciatori, 10.

La sala è ampia e divisa su più ambienti, la cucina è a vista e l’arredo è semplice ma con bellissimi elementi che richiamano le tipiche trattorie. Bellissimi frigoriferi vintage, tavoli apparecchiati con tovagliette monoposto e al posto del tovagliolo un canovaccio da cucina. Libri di cucina alle pareti, una vespa 50 color panna all’ingresso e nella sala dove sono seduta io, una bicicletta da corsa, nera col manubrio dorato e sotto la scritta: “La vita è una...e pure corta! Gira, viaggia, spigni, sbotta! Leggi, scrivi, ascolta! Vivi, ridi, ama, lotta!”. La frase mi colpisce e fa riflettere, mai come in questo momento storico queste parole devono essere come un motto per ognuno di noi.

Leggo il menù ed è davvero molto articolato e incentrato sul territorio, mi informo, chiedo e le materie prime provengono per lo più dal Mercato di Testaccio e dai fornitori di fiducia come Dol (Di Origine Laziale) e Guffanti per i formaggi, il Pastificio Gatti, per la pasta fresca, Giraldo per il baccalà, e Gustarosso per i pomodori. 

Mi vengono elencati a voce i due fuori menù del giorno: la coda alla vaccinara (sia come condimento per i rigatoni che come secondo) e - riporto le testuali parole - “ci sono arrivati proprio stamattina dei porcini da paura” anche questi si possono avere come condimento per le fettuccine fatte in casa che “in purezza” cotti semplicemente alla griglia e conditi con un pizzico di sale e olio.

Procedo a man bassa quindi con gli antipasti, assaggiando come piace a me, più cose (della serie, sarò ripetitiva, siamo in due ma ordiniamo per 4!). Arrivano quindi il baccalà mantecato con pomodorino confit e foglie di pane carasau; crocchette di melanzane dalla panatura croccantissima e asciutta; il fiore di zucca fritto ripieno di taleggio - una vera delizia col formaggio che fila il giusto all’interno senza alterare la piacevolezza del fritto che non ne prende per niente l’umidità...e dato che volevo assaggiarli prima di essere già sazia, ultimo antipasto i famosi funghi porcini alla griglia. Davvero speciali, avevano ragione.

Avevo letto su un recente articolo che qui si mangia una delle migliori carbonare della città quindi non mi esimo dall’assaggio, che più che “assaggio” è una vera e propria porzione da pesi massimi, ma gli ingredienti eccellenti e la cremosità della salsa, la cottura a puntino (bella al dente) delle mezzemaniche la rendono a ragion veduta una delle migliori di Roma, posso confermare. Altro primo le fettuccine fatte a mano, con una dadolata generosa di funghi porcini. Anche qui la succulenza della forchettata che avviluppa pasta e condimento è da “ola”. Forse anche più buone della carbonara. 

Non contenta vado per i secondi: la coda alla vaccinara, piatto tipico del quinto quarto romanesco che quando ben eseguita diventa un piatto degno di qualunque raffinata tavola gourmet. Questa lo è: il sughetto ben tirato, il profumo del sedano, della carota e della carne si mescolano inebrianti dal piatto fumante portato dal gentilissimo cameriere. È un piatto di quelli rustici, va rigorosamente mangiato con le mani e la scarpetta è obbligatoria quindi non fatevi scoraggiare da anni e anni di “bon ton” e galateo della tavola inculcati dalle nostre brave mamme: qui se non si spazzola il piatto si offendono.

Assaggio anche le costolette d’abbacchio panate, accompagnate da una crema al limone, un tocco un po’ fuori dagli schemi iper puristi della tradizione, ma che si sposa alla perfezione con la carne alleggerendo e rinfrescando il gusto. Altro piatto di perfetta fattura. 

Chiudiamo con due dolci: “I Top 3 dei Fratelli Mori” che consiste in 3 bicchierini rispettivamente con Tiramisù, una Mousse di Yogurt con del crumble di frolla e salsa ai frutti rossi e un assaggio della ricotta di Ambrogio accompagnata da arance candite e pistacchi caramellati. Ottimo per chi non riesce a scegliere tra le delizie del menù dedicato ai dessert e perfetto per smezzarlo con i commensali ma dato che ero curiosa di provare anche le crostate fatte in casa da mamma Giuliana prendo anche quella ricotta e confettura di visciole, un must del ricettario romano doc. 

La carta dei vini è ben assortita e mi è molto piaciuto l’ampio spazio dedicato ai vini laziali. Tante proposte, tante cantine del territorio: da Tenuta di Fiorano a Ciolli, da Palazzo Tronconi a Casale Certosa e altre ancora...una bella scelta per tutte le tasche. 

Ne hanno già parlato in tanti di questa Osteria ben gestita e dall’ambiente informale ma curato e ora che ci sono stata anche io posso confermare che è sicuramente un rifugio sicuro dove lasciarsi coccolare dalla varia, sostanziosa ed eccellente cucina romana. Non “un'osteria moderna” come va di moda dire, ma di solido stampo d’antan tanto da non sembrare aperta una manciata di anni fa ma essere lì da sempre...proprio come in quei posti dove leggi sull’insegna dal millenovecentosessanta o giù di lì.

Osteria Fratelli Mori
Via dei Conciatori, 10
00154 Roma
Tel. +39 331 3234399
info@osteriafratellimori.it
Sito web: https://www.osteriafratellimori.it/
Facebook: https://www.facebook.com/OsteriaFratelliMori/
Instagram: https://www.instagram.com/osteriafratellimori/
Consegne a domicilio: https://shop.osteriafratellimori.it/
Menù: http://www.osteriafratellimori.it/menu/
Orari di apertura: Dal lunedì alla domenica sia a pranzo che a cena

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Osteria Fratelli Mori
23/06/21 Redazione Dal lunedì alla domenica aperti a pranzo e cena




Editoriale della Settimana

Eventi

Settembre 2021
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
6
7
8
9
21
23
24
25
26
27
28
29
30
·
·
https://www.kloster-neustift.it/it/
https://shop.doctorwine.it/prodotti/libri/bollicine-italiane-by-doctorwine

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL