Nuove aperture - Gennaio 2023

di Redazione 31/01/23
120 |
|
Rubrica nuove aperture - Gennaio 2023

Con gennaio 2023 parte una nuova rubrica dedicata alle aperture di ristoranti, trattorie, osterie, wine bar. Dopo mesi di blocchi e restrizioni commerciali dovuti alla pandemia, la consumazione in loco nel nostro Paese prova a riprendersi, con un numero totale di nuove aperture in crescita tra il 2020 e il 2022.

Ad oggi, secondo il Global Outlet Index by NielsenIQ , si contano in Italia più di 328 mila bar, ristoranti ed altri locali (come per esempio hotel e spazi ricreativi). Il numero di locali è cresciuto soprattutto nel centro e nel sud Italia, regioni dove si è registrato un +4% (dal 2020 ad oggi) e che si collocano davanti sia al nord-ovest (+2%) sia al nord-est (+1%). Abbiamo deciso quindi di provare a dare conto di questo fermento di idee e di attività segnalando ogni mese le nuove aperture più significative.



Queen Makeda apre al Gazometro - Roma

Nuova sede, nuovo look e nuovo menu per il format di cucina internazionale che riapre i battenti il 31 gennaio 2023 al Gazometro. International comfort food e refreshing drink saranno i protagonisti dell’offerta pop, moderna e giovane targata Queen MakedaMartedì 31 gennaio 2023 apre Queen Makeda in una nuova sede, con nuovo look e un nuovo menu che punta tutto sulle ricette del comfort food selezionate in giro per il mondo e un’offerta beverage che si allarga dal mondo brassicolo a quello del vino e dei cocktail. L’avventura ristorativa dedicata alla Regina di Saba è iniziata nel 2014 nel quartiere Aventino. 

Approfondisci qui: https://www.doctorwine.it/gourmet/dove-mangiare/queen-makeda-apre-al-gazometro


Urban Hive Milano, nel cuore di Brera nuovi sapori dell’ospitalità

Urban Hive Milano è la nuova destinazione per l’ospitalità metropolitana destinata ad un pubblico cosmopolita sia a vocazione business che leisure. Rinnovate destinazioni nel cuore di Brera: nella ricerca di formule capaci di esprimere lo spirito di un’epoca in costante divenire si inserisce Urban Hive Milano, nuovo Hotel 4 stelle che porta in Corso Garibaldi lo spirito e il sapore di una città che rielabora costantemente le proprie radici. Dalla colazione al pranzo, dalle proposte all day fino alla carta serale con una sofisticata ricerca di cocktail, il percorso gastronomico non divide gli ospiti dell’hotel dagli avventori cittadini, pensando proprio di generare atmosfera e condivisione di esperienze attorno al cibo.

Approfondisci qui: https://www.doctorwine.it/gourmet/dove-mangiare/urban-hive-milano-nuovi-sapori-nel-cuore-di-brera


Convivio Ampelo: il nuovo locale di Villa Pamphili a Roma

Cucina contemporanea ed etichette di eccellenza conservate in una cantina storica d'inizio Novecento. Un elegante salotto urbano, frutto di uno di quei famosi sogni chiusi nel cassetto; quelli che abbiamo tutti e ogni tanto vale la pena lasciar liberi di uscire. Una cucina eclettica da abbinare a una delle oltre 450 etichette in carta. Un’idea che negli anni si è definita sempre di più nei progetti di Davide Quartieri i, che dopo aver gestito per diversi anni il ristorante e l’hotel di famiglia al fianco del padre, Antonio Quartieri, stimato ristoratore e imprenditore, e, ha deciso di aprire il suo punto di ritrovo per gli appassionati del buon vino e della cucina creativa.

Approfondisci qui: https://www.doctorwine.it/gourmet/dove-mangiare/convivio-ampelo-il-nuovo-locale-di-villa-pamphili


Ristorante La Corte degli Archi dello storico Grand Hotel del Gianicolo a Roma

Un ristorante rivolto a tutti e non più solo agli ospiti dell’hotel ma soprattutto un’insegna che vanta un nuovissimo arrivo, quello del giovane Chef Giuseppe Milana di origini sicilianeAd ottobre scorso arriva quindi alla Corte degli Archi del Grand’Hotel Gianicolo dove ha potuto portare con sé il suo bagaglio di esperienze e la sua personale visione in cucina. Un vero e proprio uragano che ha stravolto il menu dell’insegna. Tutto è nuovo, tutto è rivisitato, tutto è risultato di un pensiero dello Chef, dalla colazione fino a cena.

Approfondisci qui: https://www.doctorwine.it/gourmet/dove-mangiare/La-Corte-degli-Archi-storico-ristorante-del-Grand-Hotel-Gianicolo-apre-a-tutti



Dao Chinese Bistrot a Roma Piazza Bologna

Dao raddoppia la sua presenza su Roma con un nuovo format: Dao Chinese Bistrot. In via Ogliastra, nel centro di Piazza Bologna dove un tempo sorgeva il Dragone D’Oro, ha aperto i battenti il nuovo ristorante di Jianguo ShuGià proprietario di Dao Chinese Restaurant, il locale di viale Jonio divenuto un punto di riferimento per la cucina cinese a Roma - Jianguo Shu ha intrapreso una nuova avventura ristorativa.

Approfondisci qui: https://www.doctorwine.it/gourmet/dove-mangiare/apre-a-roma-il-dao-chinese-bistrot



Rifugio 2027 e il Daino Risto Club mettono Ovindoli sottosopra

Grandi novità ad alta quota con il sogno, a 2027 metri da terra, di Gianluca Schicchi, Giorgio Tammaro e Fabio Di Vilio. “Ovindoli Sottosopra” è un ambizioso progetto che sta stravolgendo le abitudini ad alta quota. L’idea è di Gianluca Schicchi che da 15 anni si impegna per valorizzare il territorio di Ovindoli e del Parco Sirente – Velino, di Giorgio Tammaro, uno dei soci del Piper Club, locale storico e iconico della capitale, e di Fabio Di Vilio, Chef de La Scialuppa da Salvatore a Fregene. 

Approfondisci qui: https://www.doctorwine.it/gourmet/dove-mangiare/daino-risto-club-a-ovindoli



Ristorante Damaranto a Soave

Tra le mura del Borgo più bello d’Italia 2022, una esperienza gourmet nuova, elegante e raffinata, creata dalle mani e dal puro talento del giovane Chef Andrea Gasbarro. Una cucina che spazia dalle eccellenze del territorio e si avvolge della ricerca di assonanze e profumi che provengono dalla grande passione di Andrea per il mondo della profumologia, applicato con eleganza e sapienza a materie prime stagionali selezionate sia sul territorio circostante sia su quello nazionale.

Approfondisci qui: https://www.doctorwine.it/gourmet/dove-mangiare/damaranto-a-soave



Riapre lo storico Sant'Ambroeus di Milano

Ha riaperto lo storico locale Sant'Ambroeus di Milano nella sua sede originale, un bellissimo edificio anni '30. Siamo lieti di informarvi che il Sant'Ambroeus di Milano ha riaperto le porte nella sede originale grazie al gruppo SA Hospitality Group, che insieme alla famiglia Pauli, proprietaria della location milanese fino al 1982, ha aperto diversi Sant’Ambroeus a New York, Southampton e Palm Beach, con l’obiettivo di tornare un giorno nella sede storica di Milano. Gli spazi, disegnati da Fabrizio Casiraghi, sono stati pensati per evidenziare il carattere istituzionale del luogo.

Approfondisci qui: https://www.doctorwine.it/gourmet/dove-mangiare/riapre-lo-storico-sant-ambroeus-di-milano



Restyling del The Bridge Food and Drink a Roma

A Roma, a ridosso della Basilica di San Paolo, c’è un ponte che tra provocazioni e beneficienza collega “Food and Beer”  Il progetto nasce nel 2018 da un’idea di Gianpaolo Santarelli, Serena Menci, Nicola Ciccone e Stefano Ciccone.  Assume prima l’aspetto di un gastro pub per poi mutare nel tempo e diventare il giusto riflesso delle loro esperienze a partire da quelle di Serena che, ereditata la passione di sua nonna e sua mamma per la cucina, ha seguito vari corsi professionali e ha lavorato poi al fianco di Chef Luca Borghini

Approfondisci qui: https://www.doctorwine.it/gourmet/dove-mangiare/restyling-del-the-bridge-food-and-drink






Editoriale della Settimana

  • A volte ritornano

    di Stefania Vinciguerra 30/01/23

    Non tutti sanno che il vino in lattina è nato in Italia negli anni ‘80. Dopo un...

Eventi

Febbraio 2023
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
1
3
6
7
8
22
23
24
25
26
27
28
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL