Lamian Bar, da Piramide a Pechino il passo è breve

di Iolanda Maggio 28/05/20
695 |
|
chef-Jing-Shan-del-lamian-bar-di-roma-prepara-i-lamian

I morbidi spaghetti del nord della Cina danno il nome a questo locale dove il concetto di cucina cinese spazia altrove rispetto ai piatti noti.

A poco più di un anno dalla sua inaugurazione, il locale di Gianni Catani, da sempre appassionato di cucina cinese e già proprietario del Dumpling Bar di Piazza Meucci (Zona Marconi), si conferma un faro a due passi dalla Piramide Cestia di Roma per gli amanti della tradizione culinaria di Pechino. 

Ebbene, il ristorante non è propriamente un esempio di stile per quanto riguarda gli arredi, non me ne vogliano, ma questa pecca è ampiamente compensata d'altro canto dall'ottima cucina di stampo tradizionale con pietanze che non si potrebbero assaggiare in nessun altro ristorante cinese della capitale. 

La scelta di aprire il Lamian Bar a quattro anni dalla prima apertura del Dumpling Bar è stata dettata dalla ricerca dello chef giusto e finalmente nel marzo del 2019 arriva a Roma direttamente da Lanzhou, Jing Shan portando con sé un bagaglio di tecniche e ricette deliziose e dalla tradizione pluri millenaria

Innanzitutto i Lamian, da cui prende il nome il ristorante, i morbidi spaghetti del nord della Cina, tirati a mano con una maestria impressionante, alla quale si può assistere sbirciando dalla grande vetrata in fondo alla sala, e che si possono gustare con vari condimenti: in zuppa con manzo e verdure; con anatra alla pechinese; con carne di maiale macinato e salsa wenzhou; con pollo e verdure. 

Altra specialità unica nel suo genere, almeno per quanto riguarda il panorama romano, sono i panini di Xi'An: a guardarli sembrano delle sfogliatelle ricce napoletane ma sono invece dei panini fatti a mano con spaghetti di farina di grano cotti poi alla griglia e farciti anche qui con svariati saporiti condimenti che cambiano quasi ogni mese: da provare assolutamente quelli con la pancetta di maiale brasata e salsa pechinese - un burro il ripieno avviluppato dal croccantissimo panino, una libidine di untuosità che però ogni tanto bisogna concedersi. 

Faccio un passo indietro perché nel menù non mancano tra gli antipasti i ravioli, sia alla griglia che al vapore. La lista delle proposte è ricca e non banale, accanto ai classici ripieni di maiale e verza ho trovato ottimi quelli con patata rossa e ceci ma anche quelli al vapore con gamberi e castagne d'acqua. 

La sezione dolci è scarna ma uscirete sicuramente soddisfatti e il palato potrà farne a meno per rimanere il più possibile col ricordo di gustosi sapori lontani.

Ah quasi dimenticavo si spende mangiando a quattro palmenti sui 25 euro a persona birra cinese Tsingtao inclusa. 

In questo periodo poi i ravioli e i lamian arrivano direttamente nelle case di tutti i romani col loro servizio delivery e take away messo in piedi in modo egregio con tanto di istruzioni per completare la cottura dei ravioli direttamente a casa e gustare tutta la freschezza del sapore delle pietanze appena cotte nelle apposite vaporiere di bambù. Le consegne addirittura in alcuni giorni della settimana arrivano anche fuori dal raccordo anulare. Basta telefonare al 344 0658913, tutti i giorni dalle 11 alle 23.

Lamian Bar Roma
Via dei Conciatori, 9a
00154 Roma 
Tel. +39 344 0658913
http://www.lamianbar.it/
Facebook: https://www.facebook.com/lamianbar
Instagram: https://www.instagram.com/lamianbar
Apertura: Tutti i giorni dalle 12:30–15; 19–23:30
 

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Lamian Bar
28/05/20 Redazione Aperto tutti i giorni dalle 11:00 alle 23:00.




Editoriale della Settimana

Eventi

Ottobre 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
1
5
6
7
8
9
11
12
13
14
15
16
21
22
26
27
28
29
30
https://www.collemassariwines.it/it/
https://www.collemassariwines.it/it/

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL