CDL, il ristorante della Casa degli Scrittori di Mosca

di Vignadelmar 15/01/20
1096 |
|
cdl ristorante mosca sale

Se vi capita di andare nella capitale russa, provate questo ristorante: ottima cucina e ambiente molto bello a un prezzo vantaggioso per noi europei.

Mosca è una megalopoli in ebollizione, che corre veloce fra mille cantieri moderni e un passato glorioso mantenuto con esplicito orgoglio. Lanciata verso un futuro per certi versi incerto, ma per altri molto ben delineato. Ad esempio, la ristorazione moscovita è molto interessante: potete provare le varie cucine regionali dell’immensa repubblica, oppure quella delle vicine repubbliche (personalmente adoro quella georgiana), così come l'alta cucina internazionale, dove l'impronta francese regna sovrana.

Facendo leva sul favorevolissimo cambio euro/rublo (1/70), potete mangiare in un ristorante molto buono, spendendo al massimo una cinquantina di euro, vini esclusi. A parità di qualità in Italia spendereste almeno il doppio. Però non è tutto rose e fiori: ad esempio il costo dei vini è proibitivo e il rapporto si ribalta: a parità di etichetta e annata spendereste qui almeno il doppio. Allora è consigliabile bere della buona birra russa, oppure pasteggiare a vodka, come moltissimi russi fanno giornalmente. In ogni caso le carte dei vini sono opere d’arte, corpose, con tanta Francia ma anche Italia, con Toscana e Piemonte molto ben rappresentate.

Questo lungo preambolo mi è stato utile per parlarvi del ristorante CDL, che altro non è che il ristorante della Casa degli Scrittori. Si trova in centro, in un bel palazzetto signorile e sarete accolti dalle fotografie dei tanti scrittori russi che vi andavano e vi vanno a mangiare. La sala centrale è grande e curatissima, interamente rivestita di legno pregiato, tutto assemblato a incastro, senza viti né chiodi. Al piano nobile avrete dei tavoli riservati per coppiette di innamorati e un tavolo riservato per i fumatori di sigari. La musica di un pianoforte a coda suonato dal vivo, gli splendidi tappeti, i vasi stracolmi di fiori freschi e le apparecchiature di gran pregio, completano il quadro complessivo.

Naturalmente il menù è di cucina russa, con chiari influssi francesi, molto vario e vi permette di scegliere fra carni, pesci, cacciagione e frutti di mare. Tutti piatti molto curati, belli, dalle cotture millimetriche, salse perfette, ottimo burro d'accompagnamento e un servizio curatissimo e attento, che diventerà meno formale se fate capire di preferirlo. Insomma, chi voglia provare un ristorante di ottima cucina russa, in un posto molto bello, traboccante di cultura, può prenotare un tavolo. Avendo la certezza di spendere circa 50 euro a persona, vini esclusi. 

Un consiglio finale: andateci in metropolitana, un viaggio nel viaggio. Fra stazioni monumentali e bellissime, con vagoni che viaggiano velocissimi verso ogni luogo possibile di questa incredibile città. Il tutto nella massima sicurezza, a qualsiasi ora.

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
CDL - Restaurant of the Central House of Writers
15/01/20 Redazione




Editoriale della Settimana

  • Una buona notizia

    di Daniele Cernilli 27/06/22

    Per UIV - elaborazione dati Istat - l’export del vino italiano nel primo trimestre è...

Eventi

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL