Super bianchi

di Daniele Cernilli 26/09/22
1018 |
|
Daniele Cernilli Villa Bucci e Trebbiano Valentini

Con appena alle spalle la presentazione della Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2023 (ieri e l'altro ieri a Milano) torno a parlare di grandi vini bianchi. In particolare voglio portare la vostra attenzione su due indiscutibili italianissimi fuoriclasse, un Trebbiano e un Verdicchio.

Torno su un tema che mi appassiona molto che è quello dei grandi vini bianchi italiani, a mio parere molto sottovalutati in genere, soprattutto se derivano da vitigni tradizionali e non “alloctoni”. Nel corso delle degustazioni per la Guida Essenziale quest’anno ne abbiamo assaggiati molti di livello formidabile, ma due veramente eccezionali. In termini sportivi si direbbe “in grande spolvero” perché derivano da annate che si sono dimostrate particolarmente felici. 

Il primo è una vera icona bianchista per la vitienologia italiana. Si tratta del Trebbiano d’Abruzzo di Francesco Paolo Valentini del 2018. Vendemmia difficile, qualche pioggia di troppo, oidio e peronospora abbastanza diffusi, che hanno costretto a fare selezioni severe al momento della vendemmia. Francesco Paolo però è un grande viticoltore, serio e coerente, ed è riuscito a fare un vero capolavoro, a mio sommesso parere. 

Il secondo è il Castelli di Jesi Verdicchio Riserva Villa Bucci 2019. L’andamento vendemmiale qui è stato quasi opposto, con un’annata calda e piuttosto siccitosa, che ha consentito una produzione molto selezionata, con un minore numero di bottiglie prodotte. Però è forse la più grande versione che ricordi. 

A entrambi i vini abbiamo dato 99/100 e tre faccini di DoctorWine, e come “vino bianco dell’anno” abbiamo scelto il Villa Bucci perché il prezzo è un po’ inferiore a parità di punteggio. Ma faccio prima a pubblicare le schede di degustazione. Fatemi sapere poi, se li avete già assaggiati, quale vi è piaciuto di più.

Valentini
Trebbiano d’Abruzzo 2018

99/100 - € 105

100% Trebbiano. Botti grandi e bottiglia per 4 anni. Giallo paglia luminoso. Complesso, molto nitido, con sentori di mela renetta, agrumi gialli, fiori di campo, lievi accenni di pasta di olive e di pietra focaia. Sapore teso, scattante, salino, molto elegante, con corpo agile e perfettamente sorretto dalla componente di acidità che ne facilita la bevibilità rendendolo quasi irresistibile. Finale di insospettabile persistenza. Grande vino.

Bucci
Castelli di Jesi Verdicchio Riserva Villa Bucci 2019

99/100 - € 45

100% Verdicchio. Botti grandi per 18 mesi. Giallo paglia intenso con riflessi verdolini. Ampio, avvolgente e molto tipico, con note di anice, susina gialla, erba medica, fiori di campo e lieve pietra focaia. Sapore avvolgente, composto, salino, caldo ma agile e molto elegante, di grande equilibrio, con un finale di eccezionale lunghezza. Grande versione.

Prodotti Correlati

Articoli Correlati

  Prodotto Pubblicato il Autore Categoria Leggi
Bianchi d’Italia 08/08/2022 Daniele Cernilli Signed DW




Editoriale della Settimana

Eventi

Dicembre 2022
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
1
2
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL