La morale della favola

di Daniele Cernilli 20/10/14
499 |
|
La morale della favola

C’era una bella atmosfera sabato 11 ottobre a Montecatini. Tanti vecchi amici si sono ritrovati, la presentazione e la premiazione dei produttori è durata poco più di un’ora e mezza, la guida è piaciuta molto. Si sono fatti discorsi brevi ma seri, il professor Luigi Moio ha entusiasmato la sala, lentamente la curiosità per il Doctor che tornava in campo si trasformava in calore. Sapete, io sono uno che è sceso da cavallo quasi quattro anni fa, da allora sono accadute molte cose, nel bene e nel male, ma di certo non avrei mai pensato di ricominciare a realizzare una guida dei vini, stavolta con la sola mia firma, che è una responsabilità più che un orgoglio, e per di più con una casa editrice come la Mondadori dietro le spalle.

Ce l’ho fatta, anche, soprattutto con la collaborazione di una nuova, formidabile squadra di collaboratori. Certo, al Gambero Rosso lascio molti amici, qualche allievo, e quando sul grande schermo è anche apparso il viso sorridente di Stefano Bonilli devo confessare che mi sono passate per la mente un’infinità di episodi e molta tristezza. Quasi certamente sarebbe stato fra il pubblico, ne avevamo parlato e non aveva escluso di poter venire. Poi le cose sono andate diversamente, come tutti voi sapete.

Detto questo, ciò che mi ha veramente colpito è che sono arrivati molti produttori che non erano neanche stati premiati. “Ti pare che non ti sarei stato vicino in questo momento?” mi ha detto Gianfranco Gallo. Se penso che ci conosciamo dal 1981 e lui aveva una ventina d’anni forse avrei dovuto aspettarmela una cosa del genere. Sergio Soavi, ora direttore commerciale di Colpetrone, ma per anni buyer della Coop, con il quale ho fatto non so quanti convegni, mi ha detto “non so se la guida andrà bene, ma secondo me c’era bisogno di una cosa del genere”. Detta da lui, che frequenta il mercato del vino da decenni, fa sperare bene. Sul palco ho velocemente accomiatato Angela Velenosi che stava per scoppiarmi a piangere davanti, non so se per la felicità dovuta al premio o per l’emozione di rivedermi a parlare su un palco. O forse per entrambe le cose.

Tutto è andato bene, insomma, e devo ringraziare tutti. Chi ha collaborato, chi è intervenuto, chi ha organizzato l’evento. Ora replichiamo con una degustazione e una breve conferenza stampa mercoledì 22 a Roma. Vi aspetto a Palazzo Brancaccio tra le 15 e le 20,30, l’assaggio è aperto al pubblico, basta dare un biglietto da visita. Ci saranno circa 150 etichette in degustazione gratuita. Noi presentiamo libri, questa è la morale della favola.





Editoriale della Settimana

Eventi

Giugno 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
·
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
24
25
26
27
28
29
30
·
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL