Due bianchi abruzzesi entro 10 euro

di Redazione 12/01/21
387 |
|
Lupaia Spontaneo e zite castorani

Vi proponiamo due ottimi vini abruzzesi, un trebbiano e un pecorino, che soddisfano il palato senza rovinare il portafoglio. Parliamo del Lupaia Spontaneo di Castorani e dello Zite di Terra d’Aligi.

Dinamica azienda delle colline pescaresi (siamo in comune di Alanno), Podere Castorani affonda le radici nel '700, alla fine di quel secolo risalgono infatti le prime notizie dell'azienda agricola. Le uve prodotte sono quelle tipiche del territorio, in particolare montepulciano e trebbiano, da viti di oltre trent'anni condotte in regime biologico. 

Oggi la tenuta è nelle mani di Jarno Trulli, celebre pilota di Formula 1 che, dopo aver sfrecciato in un mondo dove i millesimi di secondo fanno la differenza, qui riscopre il valore del tempo lungo che imprime carattere e unicità al vino. 

Il Lupaia Spontaneo rappresenta per l’azienda una nuova interpretazione di produrre vino. Ottenuto dalla vinificazione del mosto integrale del trebbiano, selezionato dai vigneti più storici, attraverso una fermentazione spontanea in vasche di cemento. 

Ci spostiamo ora in provincia di Chieti, ad Atessa, dove la cantina della famiglia Spinelli, abruzzesi doc, Terra d’Aligi, lavora le uve di proprietà attraverso un’esperienza enoica che affonda le proprie radici negli anni Settanta. 

A testimonianza del legame, anche culturale, con il territorio lo stesso nome del brand, Aligi, ovvero il medesimo del pastore che il Vate D’Annunzio scelse quale protagonista del dramma La figlia di Iorio. Allo stesso modo i nomi dei vini: Zite (il Pecorino) a ricordare il termine dialettale delle promesse spose, e Tatone (il Montepulciano d’Abruzzo), nomignolo dato al nonno nella quotidianità familiare. 

Lupaia Spontaneo 2019

92/100 - € 10

Da uve trebbiano. Fermentazione spontanea, affina in cemento, senza solfiti aggiunti. Giallo dorato intenso. Naso elegante ed espressivo, con note di nespola, mela e fiori di campo. Il corpo è pieno e sapido, piacevolmente fresco e teso, di ottima bevibilità. 

 

Pecorino Terre di Chieti Zite 2019 

90/100 - € 8

Da uve pecorino. Fermenta e affina in acciaio. Paglierino luminoso. Attacco aromatico fresco di agrumi, erbe officinali, pera, cenni salmastri e agrumi. Bocca fresca, dal corpo agile, delicatamente sapida e agrumata. 

 

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

  • Barbera e barrique

    di Daniele Cernilli 11/01/21

    La maturazione in barrique ha reso giustizia alla Barbera, un vino e un vitigno prima...

Eventi

Gennaio 2021
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
·
·
·
·
·
·
https://www.berlucchi.it/
https://www.consorziovinonobile.it/index.php?lang=ITA

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL