Solengo, il solitario che compie 20 anni

di Riccardo Viscardi 23/01/19
628 |
|
Argiano verticale di Solengo Rosso Toscano

Dal 1995, prima annata, Argiano propone - accanto ai suoi Brunello di Montalcino - un taglio internazionale che, dopo un periodo di appannamento, è tornato a nuovi fasti: il Solengo.

L’azienda Argiano è situata nella zona meridionale di Montalcino, su un crinale non altissimo ma che garantisce una ottima ventilazione e dove i terreni contribuiscono a contrastare la calura estiva. Un’azienda che permette buone verticali essendo stata fondata nel 1580 e citata anche dal Carducci. La storia più recente, diciamo dagli inizi anni ‘90, è legata ad una giovane nobildonna, Noemi Cinzano e al suo incontro con il grande Giacomo Tachis, padre di molti grandi vini toscani.

La gioventù unita alla sapienza e alle visioni avveniristiche del Genio portarono alla nascita del Solengo. Per Solengo si intende l’animale solitario che sta fuori dal branco, un nome perfetto per il concetto che questo vino voleva rappresentare nella terra del Brunello; un solitario che interpretava il territorio con vitigni diversi dal sangiovese. Il blend originario era costituito principalmente da cabernet sauvignon, petit verdot, syrah e merlot anche se in alcune annate una spolverata di sangiovese ci finiva dentro. Il taglio veniva fatto alla fine dell’elevazione in legno che era di circa 24 mesi e avveniva in barrique di varia provenienza.

Il vino ebbe immediatamente un successo travolgente sia come punteggi nelle riviste nazionali e internazionali sia come apprezzamento da parte del pubblico tanto da oscurare gli ottimi Brunello prodotti dall’azienda. La prima annata prodotta fu il 1995.

Con il nuovo millennio e l’uscita di scena di Tachis, le nuove collaborazioni non riuscirono per molto a mantenere i fasti dei primi anni, anche perché l’interesse della proprietà sembrò scemare e gli investimenti in cantina diminuirono. Nel 2013 un fondo di investimenti brasiliano rilevò l’azienda mettendovi a capo un giovane e capace senese, Bernardino Siani, che in pochissimo tempo ha riportato l’azienda ai fasti che le competono per tradizione e qualità dei terreni.

Gli investimenti hanno riguardato tutta la struttura con particolare attenzione alla cantina. Sia il reparto produzione che quello di invecchiamento hanno goduto di nuovi fermentini e di botti nuove di varie dimensioni e provenienza con risultati immediati sia sul Brunello che sul Solengo.

Quest’anno cade il ventennale di questo vino, e Argiano ha organizzato una retrospettiva di 8 annate del nostro “solitario”, con - come regalo finale - la presentazione del 2016 da poco imbottigliato e che uscirà sul mercato dopo Aprile.

Le annate presentate durante una cena da Burde a Firenze furono: 1995, 1996, 1999, 2001, 2010, 2011, 2015 e la novità 2016; di seguito riportiamo quelle che più ci hanno convinto.

Solengo 1995

23 anni ben portati con una certa austerità. Rubino con leggere tendenze granate, mostra un olfatto su note di tabacco, piccoli frutti neri e una spezia bionda ben delineata. Fase gustativa con tannini risolti, una trama fitta ma non ostentata e una vena leggermente balsamica e fresca che rende la beva saporita e persistente.

92/100

€ 80

 

Solengo 1996

Il primo fuoriclasse della famiglia continua a stupire come fece alla sua uscita. Rubino brillante e ben tenuto, ha un olfatto integro con note floreali rosse, piccoli frutti neri, un tocco di grafite e solo un accenno a note balsamiche. Bocca di gran classe dalla trama consistente ed agile grazie a una bella acidità, ottima la progressione, il finale persistente ed elegante con un ricordo di arance rosse.

95/100

€ 90

Solengo 2001

Il vino della serata, preferito dalla nostra caporedattrice grande esperta di “uvaggi bordolesi”. Rubino compatto e brillante, mostra un olfatto complesso su note floreali, fruttate rosse e nere ed una leggera speziatura mediterranea che affascina. Gustativa a trama fitta e progressiva con il tannino elegante ed integrato che viene supportato da una freschezza inaspettata. Il finale è saporito e molto persistente.

96/100

€ 60

Solengo 2011

Su questa annata abbiamo avuto una certa variabilità di bottiglie ma la media era molto buona. Rubino intenso e cupo,ha nelle note fruttate le sue armi migliori. Un frutto maturo ma mai troppo caldo e quindi molto piacevole senza idee di confettura. Un ottimo risultato viste le temperature altissime della annata. Gustativa succosa con buoni tannini e trama fitta. Il finale è sinuoso.

94/100

€ 50

Solengo 2015

L’annata in commercio è un rubino classico non troppo carico. L’olfatto si gioca su note mediterranee ed il frutto è nero come la mora ed il mirtillo. Gustativa elegante scorrevole con tannini ancora giovanili ed una freschezza che frena leggermente la progressione. Nel finale intenso tornano sentori di sottobosco e scatola di sigari.

91/100

€ 45

 

Solengo 2016

Probabilmente uno dei migliori di sempre; un ritorno ai fasti del passato che dopo i brunelli dimostra quanto la nuova proprietà abbia investito con intelligenza nella azienda. Rubino molto intenso senza sbavature, ha un olfatto giovanile ma ricco, intenso e molto ben delineato tra i frutti rossi e neri, il floreale ed tocchi di grafite e sottobosco invernale. Gustativa di grande classe e spessore con tannini giovanile ma gia integrati ed un finale da fuoriclasse.

sv

€ 45

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Solengo 1995
Argiano 23/01/19 Riccardo Viscardi 23 anni ben portati con una certa austerità. Rubino con leggere tendenze granate, mostra un olfatto su note di tabacco, piccoli frutti neri e una spezia bionda ben delineata. Fase gustativa...
Leggi tutto
Solengo 1996
Argiano 23/01/19 Riccardo Viscardi Il primo fuoriclasse della famiglia continua a stupire come fece alla sua uscita. Rubino brillante e ben tenuto, ha un olfatto integro con note floreali rosse, piccoli frutti neri, un tocco di...
Leggi tutto
Solengo 2001
Argiano 23/01/19 Riccardo Viscardi Il vino della serata, preferito dalla nostra caporedattrice grande esperta di “uvaggi bordolesi”. Rubino compatto e brillante, mostra un olfatto complesso su note floreali, fruttate rosse...
Leggi tutto
Solengo 2011
Argiano 23/01/19 Riccardo Viscardi Su questa annata abbiamo avuto una certa variabilità di bottiglie ma la media era molto buona. Rubino intenso e cupo,ha nelle note fruttate le sue armi migliori. Un frutto maturo ma mai troppo...
Leggi tutto
Solengo 2015
Argiano 23/01/19 Riccardo Viscardi L’annata in commercio è un rubino classico non troppo carico. L’olfatto si gioca su note mediterranee ed il frutto è nero come la mora ed il mirtillo. Gustativa elegante...
Leggi tutto
Solengo 2016
Argiano 23/01/19 Riccardo Viscardi Probabilmente uno dei migliori di sempre; un ritorno ai fasti del passato che dopo i brunelli dimostra quanto la nuova proprietà abbia investito con intelligenza nella azienda. Rubino molto...
Leggi tutto
Logo Argiano
15/02/16 Redazione Bellissima e storica tenuta nella zona meridionale della denominazione; di recente è cambiata la proprietà che fa capo a un gruppo estero. Affascinante la sede aziendale nello storico...
Leggi tutto




Eventi

Febbraio 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
1
2
3
4
5
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
22
25
26
27
28
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL