Quel Tenores che non stona

di Dario Cappelloni 04/12/18
1354 |
|
Verticale Tenores di Dettori vino rosso Sardegna Cannonau

Il Tenores è un grande Cannonau, Romangia Igt, che Alessandro Dettori interpreta da par suo, donandoci un vino  elegante e di personalità fin dalla prima (spettacolare) annata.

Di Alessandro Dettori, di Badde Nigolosu e dei suoi vini si sa praticamente tutto. Tra i primi a praticare una viticoltura sostenibile in Sardegna nel 2009 ha ottenuto la certificazione biodinamica. Il territorio, la Romangia, è di straordinaria bellezza e potenza. Le scelte produttive sono coerenti e severe e i risultati non si sono fatti attendere e hanno decretato ai vini di Badde Nigolosu un successo planetario.

I vini, tutti derivati da vitigni sardi, sono prodotti senza uso di prodotti chimici in vigna e, in cantina, senza uso di lieviti selezionati, di solfiti aggiunti, chiarifiche o filtrazioni. Le fermentazioni e affinamenti sono praticati esclusivamente in vasche di cemento. Tra i tre Cannonau prodotti abbiamo avuto l’occasione di partecipare a una verticale di Tenores Romangia Igt. Si tratta di una vigna di 5,5 ettari su terreni prevalentemente calcarei, ma non solo, di un’età che va dai 60 ai 90 anni di età.

Il vino in enoteca ha un prezzo di circa 40 Euro.

Tenores 2014

Da uve cannonau. Affinamento in cemento per 30 mesi. Frutto di un’annata che in Sardegna è stata tra le migliori degli ultimi anni, questo 2014 non tradisce le attese.  Rubino brillante.I profumi sono irradianti di erbe aromatiche e spezie con una delicata sfumatura di tabacco e pepe nero. Al palato è avvolgente, ancora molto giovane e con tannini succosi ed elegantissimi. Il finale è tonico, lunghissimo.

97/100

Tenores 2012

Le bottiglie di Badde Nigolosu a volte sono piuttosto variabili. Purtroppo questa bottiglia è risultata poco performante rispetto ad altre. Qui sono nitide le note speziate e di piccoli frutti neri accompagnati da una sferzante spruzzata di macchia mediterranea. Al palato è snello, leggermente spigoloso ma con tannini di buona fattura. Per tutti questi motivi ci permettiamo di non punteggiare questa annata.

 

 

Tenores 2009

L’annata molto calda non ha per nulla limitato l’eleganza e la freschezza di questo vino. Complesso nei profumi unisce potenza, equilibrio e dinamismo. I tannini sono perfetti e il finale (leggera CO2) scattante e teso.

93/100

 

 

Tenores 2003

Una delle sorprese della verticale. Tutti ricordiamo il terribile calore di quest’annata e appena versato nel bicchiere il vino sembrava tradirla un po’. E’ bastato avere un po’ di pazienza e poco a poco si è affinato, rinfrescato e ha assunto una dimensione di grande complessità ed equilibrio. I tannini sono di pura seta e il finale è lungo, saporito e di grande integrità.

95/100

 

Tenores 2001

Si tratta di una versione di grande potenza fin dai profumi letteralmente esplosivi di macchia mediterranea e spezie. Al palato è ampio, avvolgente e caldo, i tannini sono dolcissimi e il finale morbido e fresco.

94/100

 

 

Tenores 2000

Prima annata di produzione di questo vino e a distanza di 18 anni il pur ottimo ricordo impallidisce di fronte a questo Cannonau semplicemente spettacolare. I profumi sono quelli di Badde Nigolosu: timo, maggiorana, cisto e spezie. Al palato è straordinario per eleganza, freschezza e integrità. La beva è fragrante, i tannini dolcissimi ed il finale interminabile. Una meraviglia.

98/100

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Logo Dettori
18/02/12 Redazione È difficile raccontare i vini della famiglia Dettori se non si è mai stati a Badde Nigolosu, nei dintorni di Sennori in quel della Romangia. Si tratta di un territorio unico, a 250...
Leggi tutto
Tenores 2014
_
Dettori 04/12/18 Dario Cappelloni Da uve cannonau. Affinamento in cemento per 30 mesi. Frutto di un’annata che in Sardegna è stata tra le migliori degli ultimi anni, questo 2014 non tradisce le attese.  Rubino...
Leggi tutto
Tenores 2003
_
Dettori 04/12/18 Dario Cappelloni Una delle sorprese della verticale. Tutti ricordiamo il terribile calore di quest’annata e appena versato nel bicchiere il vino sembrava tradirla un po’. E’ bastato avere un...
Leggi tutto
Tenores 2000
_
Dettori 04/12/18 Dario Cappelloni Prima annata di produzione di questo vino e a distanza di 18 anni il pur ottimo ricordo impallidisce di fronte a questo Cannonau semplicemente spettacolare. I profumi sono quelli di Badde Nigolosu:...
Leggi tutto
Tenores 2001
_
Dettori 04/12/18 Dario Cappelloni Si tratta di una versione di grande potenza fin dai profumi letteralmente esplosivi di macchia mediterranea e spezie. Al palato è ampio, avvolgente e caldo, i tannini sono dolcissimi e il...
Leggi tutto
Tenores 2009
_
Dettori 04/12/18 Dario Cappelloni L’annata molto calda non ha per nulla limitato l’eleganza e la freschezza di questo vino. Complesso nei profumi unisce potenza, equilibrio e dinamismo. I tannini sono perfetti e il finale...
Leggi tutto
Tenores 2012
_
Dettori 04/12/18 Dario Cappelloni Le bottiglie di Badde Nigolosu a volte sono piuttosto variabili. Purtroppo questa bottiglie è risultata poco performante rispetto ad altre occasioni. Qui sono nitide le note speziate e di...
Leggi tutto




Eventi

Marzo 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
·
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL