Cùmaro, Conero Riserva Umani Ronchi

di Francesco Annibali 26/02/21
702 |
|
Umani ronchi panoramica bottiglie

Concludiamo l’intervista di ieri con Michele Bernetti, per poi vedere la degustazione verticale del Cùmaro, Conero Riserva.

DoctorWine: il Cúmaro nacque come vino rivoluzionario.

Michele Bernetti: beh direi di sì, era il 1985, mio padre intendeva sintetizzare le qualità del nostro Montepulciano in un vino di classe; una delle primissime esperienze in zona sull’uso delle barrique, tra l’altro. Da lì in poi il percorso è stato costante: un lavoro di dettagli e progressivi miglioramenti sia in vigna che in cantina ma senza stravolgerne l’impostazione iniziale. Affinamento in legno piccolo, un periodo di diversi mesi in bottiglia e la messa in commercio a 3 anni dalla vendemmia. La vigna è una nostra storica proprietà familiare, il fondo esposto a sud-ovest situato proprio dietro la cantina di Osimo, il cui vigneto negli anni è stato progressivamente rinnovato. Il terreno è piuttosto profondo ed argilloso, ma con una discreta presenza sia di sabbia che di scheletro, e ciò potrebbe spiegare quella nota di eleganza che a mio parere lo contraddistingue. La presenza del Conero è sicuramente climatica, infatti la valle dove siamo è direttamente collegata al mare a sud del promontorio ed è costantemente ventilata durante l’estate, altro elemento importante per non far esplodere la ricchezza del montepulciano in maniera eccessiva. In cantina, il lavoro più grande è stato quello di ridurre al minimo l’impatto del riscaldamento globale con il conseguente anticipo delle vendemmie. Per fare ciò abbiamo progressivamente ridotto le surmaturazioni delle uve e l’intensità dei rimontaggi, e negli ultimi anni abbiamo usato anche una piccola parte di grappoli interi in vasca, al fine di preservare la freschezza del vino.   

DW: il Cumaro è cambiato da quando è nato il Campo San Giorgio (super selezione di Conero Riserva, ndr)?

MB: direi di no. Il Campo San Giorgio, progetto al quale sono legatissimo, nasce e prosegue la sua vita con uve esclusivamente prodotte in questo piccolo appezzamento di terreno, interno al vigneto del Cumaro, dove è stato piantato un vigneto di 8.000 piante per ettaro, con un concetto di coltivazione totalmente differente e dedito al Campo San Giorgio.  

DW: quali sono le tue annate preferite di Cúmaro?

MB: Vorrei un giorno riprovare la 1985, la prima, perché ne ho un ricordo pazzesco… A parte questa, a me piacciono molto alcune delle prime annate, tipo il 1988, l’89, la 95, il 99 poi il 2001 2007, 2010 (più sottile), ed ovviamente le ultime. Sai che per un produttore, l’ultima è sempre la migliore! 

DW: cosa “manca” al Conero?

MB: in generale dire che il Conero ha bisogno di intermediari che possano ben spiegare cosa esattamente è questo vino, da quale vitigno è prodotto eccetera, altrimenti il consumatore da solo fatica a inquadrare la denominazione.

Conero Riserva Cúmaro 2016 Umani Ronchi

89/100 - € 18

Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Rubino impenetrabile, al naso corteccia, iodio, viole. Al palato il peso è medio per la tipologia, la nota iodata netta, la progressione non molto articolata poggia su un tannino soffice e spesso. Bellissimo finale, fresco e amarognolo. Con il vetro dovrebbe acquistare articolazione. 

Conero Riserva Cúmaro 2012 Umani Ronchi

90/100 - € 18

Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Rubino impenetrabile con leggera unghia granata, lievemente ridotto in apertura, dopo pochi minuti si apre a toni umorali di pelliccia, terra bagnata, iodio. Sapido e carnoso al palato, finisce asciutto su note di cuoio. All’apice fra un paio d’anni. 


Conero Riserva Cúmaro 2005 Umani Ronchi

91/100 - € 20

Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Rubino granato impenetrabile, il profumo è caratteriale di terra bagnata, erbe amare e amaretto, con una lieve nota animale. Il palato è giocato sulla sapidità, il peso ottimo, l’articolazione notevole, il finale è ancora astringente, su note di iodio e sfumature animali.

Rosso Conero Cúmaro 2001 Umani Ronchi

93/100 – bottiglia fuori commercio.

Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Granato coprente. Aperto su note di confettura di prugne, iodio, tartufo nero e maggiorana. Il palato è caldo, il tannino ancora imponente, il finale deciso. Un vino un po’ squadrato, ma di grande energia, con molti anni davanti. 


Rosso Conero Cúmaro 1999 Umani Ronchi

96/100 – bottiglia fuori commercio.

Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Granato profondo non coprente, il profumo colpisce per la freschezza, con note di prugna in primo piano, poi viole e pelliccia. Meravigliosamente piacevole il palato, fresco, con un tannino sottile e una grande freschezza fruttata tipica dei rossi di questa annata assurdamente sottovalutata. 

Rosso Conero Cúmaro 1997 Umani Ronchi

88/100 – bottiglia fuori commercio.

Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Granato coprente. Inizialmente ridotto, poi insistito su una nota cupa di liquirizia, erba medica, biscotto salato. Al palato il peso è di tutto rispetto e la freschezza dà un bel vitalismo, ma nel finale sfoggia tratti erbacei poco in linea con la denominazione. 


Rosso Conero Cúmaro 1993 Umani Ronchi

89/100 – bottiglia fuori commercio.

Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Granato aranciato coprente, inizialmente velato, biscotto salato, iodio, fava di cacao, al palato è ampio e vitale, anche se appena a corto di articolazione. Finisce su note iodate e rugginose.


Rosso Conero Cúmaro 1988 Umani Ronchi

97/100 – bottiglia fuori commercio.

Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Granato aranciato medio, i profumi mettono i brividi: terra bagnata, incenso, resina di pino, su un fondo di viole secche, il palato è setoso, ampio, quasi sospeso, il finale sapido, profondissimo. Un vino umorale e unico, tra i migliori rossi marchigiani mai assaggiati. Il vino ha almeno altri 10 anni davanti, anche se purtroppo è quasi introvabile.  

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Cúmaro 2016
Conero
Umani Ronchi 26/02/21 Francesco Annibali Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Rubino impenetrabile, al naso corteccia, iodio, viole. Al palato il peso è medio per la tipologia, la nota iodata netta, la...
Leggi tutto
Cúmaro 2012
Conero
Umani Ronchi 26/02/21 Francesco Annibali Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Rubino impenetrabile con leggera unghia granata, lievemente ridotto in apertura, dopo pochi minuti si apre a toni umorali di pelliccia, terra...
Leggi tutto
Cúmaro 2005
Conero
Umani Ronchi 26/02/21 Francesco Annibali Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Rubino granato impenetrabile, il profumo è caratteriale di terra bagnata, erbe amare e amaretto, con una lieve nota animale. Il palato...
Leggi tutto
Cúmaro 2001
Conero
Umani Ronchi 26/02/21 Francesco Annibali Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Granato coprente. Aperto su note di confettura di prugne, iodio, tartufo nero e maggiorana. Il palato è caldo, il tannino ancora...
Leggi tutto
Cúmaro 1999
Conero
Umani Ronchi 26/02/21 Francesco Annibali Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Granato profondo non coprente, il profumo colpisce per la freschezza, con note di prugna in primo piano, poi viole e pelliccia....
Leggi tutto
Cúmaro 1997
Conero
Umani Ronchi 26/02/21 Francesco Annibali Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Granato coprente. Inizialmente ridotto, poi insistito su una nota cupa di liquirizia, erba medica, biscotto salato. Al palato il peso...
Leggi tutto
Cúmaro 1988
Conero
Umani Ronchi 26/02/21 Francesco Annibali Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Granato aranciato medio, i profumi mettono i brividi: terra bagnata, incenso, resina di pino, su un fondo di viole secche, il palato è...
Leggi tutto
Cúmaro 1993
Conero
Umani Ronchi 26/02/21 Francesco Annibali Da uve montepulciano. Maturazione di 12 mesi in barrique. Granato aranciato coprente, inizialmente velato, biscotto salato, iodio, fava di cacao, al palato è ampio e vitale, anche se appena a...
Leggi tutto
Logo Umani Ronchi
21/07/15 Redazione Pochi dubbi sul fatto che Umani Ronchi rappresenti, per visibilità, chiarezza nelle strategie di marketing, diffusione nei mercati mondiali e, soprattutto, qualità e costanza, il...
Leggi tutto

Articoli Correlati

  Prodotto Pubblicato il Autore Categoria Leggi
Intervista a Michele Bernetti di Umani Ronchi 25/02/2021 Francesco Annibali Vertical tastings




Editoriale della Settimana

Eventi

Settembre 2021
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
6
7
8
9
21
23
24
25
26
27
28
29
30
·
·
https://la-vis.com/
https://www.kellerei-kurtatsch.it/it/

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL