Vigna Caracci, il fascino dei vini longevi

di Antonella Amodio 10/02/22
505 |
|
Villa Matilde Avallone famiglia

Vigna Caracci Falerno del Massico Bianco Villa Matilde Avallone: da bere per chi sa che il tempo è un espediente per acquistare fascino.

A chi è in cerca di un vino dal forte “appeal”, dal fascino misterioso dato dal tempo, dove l’età non vale se non nella misura in cui serve per acquisire charme, segnalo il Vigna Caracci Falerno del Massico Bianco di Villa Matilde Avallone, dove non esiste il timore di andare indietro nel tempo, molto indietro, per capire la vera bellezza. 

Si tratta di uno di quei vini che segnano lo spartiacque tra l’eleganza e la rusticità, tra la complessità e la semplicità. Sta di fatto che il vitigno Falanghina ha la caratteristica di “leggere” in modo chiaro il territorio dove è allevato e di riportarlo in bottiglia, in questo caso il territorio è in località San Castrese, alle falde del vulcano spento di Roccamonfina e non lontano dalla costa domiziana. 

L’omonimo vigneto, tra i più vecchi della cantina (datato 1965) dimostra le potenzialità dell’uva Falanghina biotipo Falerna della Vigna Caracci, attraverso l’evoluzione del vino, dove la maturità è da guardare in una prospettiva a lungo termine. 

Prodotto solo nelle annate migliori, da qualche anno fermenta in anfore di terracotta da 150, 300 e 500 litri (le prime annate vedevano la fermentazione totalmente in barrique), riprendendo così la storia del Falerno con il metodo usato dagli antichi romani per la conservazione del vino, mentre solo una piccolissima parte rimane in barrique di Allier e in acciaio. Per l’affinamento segue un lungo periodo in bottiglia. 

L’annata 2008 – degustata al ristorante George Restaurant del Grand Hotel Parker's di Napoli – ha palesato raffinatezza ed equilibrio, complessità e longevità. Oggi è nella sua veste migliore: ora è da bere per arricchire noi stessi della conoscenza di un grande vino in una straordinaria annata, dove la freschezza marca in modo indiscusso questo capolavoro. 

Non da meno le annate 2016 e 2017.

Vigna Caracci Falerno del Massico Bianco 2008 

98/100 - € 30

100% Falanghina biotipo Falerna di oltre 50 anni di età. Fermenta e matura prevalentemente in anfora. Giallo paglia con riflessi dorati, luminoso. Ampio spettro aromatico dove la nota affumicata apre un ventaglio di profumi che va dalla canfora, alla lavanda, dalla buccia di agrumi alla pesca sciroppata. Nessun cedimento olfattivo, così come il sorso equilibrato, snello, fresco ed estremamente salino invoglia al riassaggio. Un vino raffinato che non ha ancora raggiunto la piena maturità espressiva e ha tanto da raccontare. 

Vigna Caracci Falerno del Massico Bianco 2016

96/100 - € 27

100% Falanghina biotipo Falerna di oltre 50 anni di età. Fermenta e matura prevalentemente in anfora. Colore giallo paglierino brillante. I profumi ricordano la ginestra, il bergamotto, la felce e la polvere da sparo. In seconda battuta emergono note di camomilla e di finissimo affumicato. Teso e tagliente al gusto nella spiccata acidità, che regala verticalità e un lungo sorso che chiude su una persistente nuance iodata.

Vigna Caracci Falerno del Massico Bianco 2017 

97/100 - € 27

100% Falanghina biotipo Falerna di oltre 50 anni di età. Fermenta e matura prevalentemente in anfora. Paglierino/verdolino luminoso. Note di agrumi, pino silvestre, eucalipto e pepe bianco. Al palato è di grande eleganza ed equilibrio tra acidità, sapidità e corpo affusolato. Vibrante e con un lungo ed intenso finale. Grande versione. Da attende diversi anni prima di carpire la pienezza e la complessità. 

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Ottobre 2022
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
·
3
4
5
6
7
11
12
13
14
15
18
19
20
21
25
26
27
28
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL