SanCarlo, piccola realtà famigliare

di Riccardo Viscardi 29/05/20
948 |
|
SanCarlo Gemma Marcucci

A Tavernelle di Montalcino, Gemma Marcucci col padre Giancarlo porta avanti con coscienza gli insegnamenti dei nonni Fulvio e Renata.

Riprendo il fil rouge delle realtà montalcinesi passando su un altro versante della denominazione. Sono felice di parlare di SanCarlo, un’azienda famigliare i cui terreni furono acquistati dai Marcucci nel 1965, una realtà che mi riporta alle mie prime visite nella denominazione alla fine degli anni Ottanta, quando al timone c’erano Fulvio e Renata. Il clima conviviale, l’assenza di sovrastrutture da parte della coppia, del loro figlio Giancarlo prima e adesso anche della nipote Gemma (la terza generazione, col padre alla guida dell’azienda dal 2006) mettono a proprio agio sia il giornalista che l’appassionato, una bellezza e una spontaneità che a Montalcino si è persa negli anni. Il vecchio Fulvio, conosciuto da tutti come il Maghino, ci ha lasciati da poco, lo scorso aprile, ma la sua famiglia prosegue il suo impegno, coltivando la terra e seguendo in prima persona tutti i passaggi per arrivare alla produzione di vino.

Ci troviamo nella parte alta di Tavernelle, nella zona sud occidentale, con terreni piuttosto sabbiosi con arenarie anche compatte e un buono scheletro. Questo comporta vini eleganti con tessiture serene, talvolta rilassate, che si esaltano nelle annate calde come il 2015, che è l’annata uscita ora in commercio a Montalcino. Gli ettari vitati sono circa 3 e si produce anche olio. La cantina è piccola e funzionale con botti in rovere slavo da 25 hl per uno stile classico e solido. Il primo Brunello prodotto è degli anni 70. Gradite le visite su prenotazione, al massimo per 15 persone.

 

Brunello di Montalcino 2015 

94/100 - € 35

Da uve sangiovese, matura circa 36 mesi in botti di rovere di Slavonia da 30 hl. Rubino classico leggermente granato, presenta un olfatto intenso e complesso su note fruttate rosse a base ciliegia e marasche ed una speziatura ampia e intrigante con il sottobosco appena accennato. Ottima la trama gustativa serrata, succosa ma equilibrata grazie alla classica freschezza che contraddistingue l’azienda. Il finale è ampio e saporito, molto persistente. 

Rosso di Montalcino 2017 

90/100 - € 13

Da uve sangiovese, affina 12 mesi in acciaio cui si aggiunge una maturazione di almeno 6 mesi in botti da 25 hl. Rubino intenso, olfatto intrigante con erbe officinali, more, un tocco di corteccia e marasche. Fase gustativa ben articolata con tannini vivi che sostengono la beva ancora giovanile. Succoso il finale di buona persistenza.

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Novembre 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
24
25
26
27
28
29
30
·
·
·
·
·
https://www.starhotels.com/it/grazie.html?mnuid=a12g332f0g2867302ef9768516200ec44e6c1302344cf8e09&mnref=sd7d%2Co5f5c&utm_term=24412+-+https%3A%2F%2Fwww.starhotels.com%2Fit%2Fgrazie.html&utm_campaign=PRESIDENZA&utm_medium=email&utm_source=MagNews+3453+&utm_content=3453+-+2287+%282020-05-11%29
https://www.cecchi.net/it

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL