Il syrah della Tenuta Montecchiesi

di Riccardo Viscardi 22/10/19
565 |
|
Tenuta Montecchiesi Cortona

A Cortona la famiglia veneta Del Cero comprò negli anni Ottanta la Tenuta Montecchiesi che oggi è concentrata sulla produzione di syrah, come l’ottimo Cortona Doc Klanis.

La famiglia Del Cero è di origini venete ed è lì che ha iniziato a produrre vini nel primo dopoguerra grazie ad Augusto Dal Cero, che di ritorno dalla guerra mise in atto il suo sogno di bambino. I due figli Giuseppe e Dario, in un piano di ampliamento aziendale decisero di investire in Toscana; così nel 1980 comprarono la tenuta Montecchiesi a Cortona, comprendendo le potenzialità di questo territorio. 

La cantina è funzionale a basso impatto ambientale e su certi vini permette la lavorazione in caduta.  La maggior parte dei vigneti sono a sangiovese ma furono messi a dimora anche altri vitigni sia a bacca nera che bianca. Il syrah, vitigno ormai simbolo di Cortona, ebbe una parte importante fin dall’inizio e gli fu dedicato un impianto ad alberello ad alta densità in un terreno molto sassoso e argilloso sui 300 metri di altitudine. Una scelta particolarmente felice che dona classe e longevità al vino. I cloni furono selezionati in Francia e il vigneto ora ha una età tra i 15 ed i 35 anni.

Cortona Syrah Klanis 2012  

92/100 - € 28 

Da uve syrah, matura in barrique e tonneau per 16 mesi e poi affina almeno 8 mesi in bottiglia. Rubino intenso senza cessioni, mostra un olfatto variegato e ampio su note di ribes, mora, una delicata speziatura sia dolce che scura, mai invadente. Trama gustativa serrata con tannini a grana fine e un’intensa progressione, saporita, austera che porta al finale elegante succoso e molto persistente.



Miralý Rosato 2018

87/100 

Uvaggio di syrah e sangiovese con un tocco di vermentino. Affina tre mesi in acciaio. Rosa cipria chiarissimo. Delicatamente fruttato al naso con note di ribes e fragola. In bocca è fresco, abbastanza saporito, con note agrumate di lime e una buona salinità su un finale appena abboccato.  




VerSý in Rosa 2017

87/100 

Da uve syrah con un saldo di vermentino (da cui il nome Ver – vermentino e Sy - syrah) di un unico vigneto coltivato ad alberello in biodinamica. Acciaio. Il colore è talmente pallido da far pensare quasi a un paglierino con riflessi rosati. Naso fumé, con note speziate di zafferano e fruttate di melone. Bocca fresca, leggera e fragrante, abbastanza saporita.

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Aprile 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
20
21
22
23
24
28
29
30
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL