Fontezoppa, il volto imprenditoriale del vino marchigiano

di Francesco Annibali 18/11/20
247 |
|
Cantine Fontezoppa panorama vigneti

Nonostante la crisi economica abbia cambiato il volto dell’economia marchigiana e dei marchigiani - un’economia che fino a pochi anni fa era basata su un modello di microimprenditoria metal mezzadrile che ha reso la regione famosa anche Oltreoceano - le Marche restano una terra di piccoli e medi imprenditori che credono nel lavoro.

Situata sulla costa a metà strada tra Ancona e il confine con l’Abruzzo, Civitanova Marche costituisce da 50 anni uno dei poli imprenditoriali della regione: Diego della Valle viene da questa zona, e molto probabilmente anche i fondi delle scarpe che state indossando in questo momento. 

Non è dunque un caso se una buona fetta di aziende vinicole della zona abbiano alle spalle industrie di altri settori (in particolare calzaturiero e abbigliamento), come nel caso della civitanovese Fontezoppa, “emanazione” vinicola di Naturino, importante azienda di calzature per bambini. 

Guidata da Mosè Ambrosi, Fontezoppa si trova sulle colline della frazione Civitanova Alta e dispone anche di un ottimo agriturismo che vede ai fornelli Simone Scipioni, vincitore dell’edizione 2018 di Masterchef

All’interno di un catalogo francamente un po’ dispersivo, non mancano etichette di valore, alcune delle quali provenienti dai vigneti di Serrapetrona, a ridosso dell’Appennino, dove il vitigno vernaccia nera può dare rossi austeri e aromatici con un carattere speziato di notevole distinzione.

Colli Maceratesi Ribona Altabella 2019 

89/100 - € 19

Da uve ribona. L’85% del vino affina in acciaio, il 15% matura in anfora. Paglierino medio vitale, la nota di confetto e anice è molto definita, su un fondo di bergamotto e gesso/argilla. Al palato il vino ha un ingresso strano, fresco e largo, e un tatto impercettibilmente e piacevolmente fibroso, pur restando nella fisionomia e nel dinamismo chiaramente un vino da vinificazione in bianco. Il finale è giocato sul varietale (anice netto) e sulla sapidità. Già ottimo, potrebbe anche migliorare nei prossimi 3-6 anni.

Serrapetrona Rosso Pepato 2017 

90/100 - € 12

Da uve vernaccia nera. Maturazione in botte grande per 12 mesi. Rubino granato cupo, il profumo è molto intenso, con pepe appena macinato, china, resina di pino. Il palato è fresco e di corpo medio, il tannino piacevolmente ruvido, il finale fresco e pepato, con un dinamismo quasi più da vino bianco. Nonostante nella 2017 presenti una lieve nota animale un po’ rustica, resta una delle etichette più interessanti del catalogo e uno dei rossi più personali della regione.

Serrapetrona Rosso Morò 2016 

92/100 – € 56

Da uve vernaccia nera. Maturazione di 18 mesi in barrique. Nero granato coprente, il profumo per volume è paragonabile a un Rodano Nord top, con pepe nero, rosmarino, incenso, ginepro, iodio, su un fondo di lavanda. Il palato è imponente, il tannino stratificato, il finale vistoso, potentissimo, legato. Se vi piacciono i rossi imponenti, aggiungete almeno 3 punti alla nostra valutazione.

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Novembre 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
24
25
26
27
28
29
30
·
·
·
·
·
http://www.tenuta-santa-caterina.it/
https://www.ninofranco.it/

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL