Corvina Experience a Vigneti Villabella

di Sissi Baratella 09/06/21
255 |
|
Villabella Corvina Experience Cristofoletti

L’azienda veronese esalta il suo legame con il vitigno corvina proponendo un viaggio attraverso le sue declinazioni, il territorio e tecniche di vinificazione. E lancia due nuovi vini, ovviamente a base corvina.

A Vigneti Villabella si può fare un’esperienza di degustazione che è una vera e propria immersione nel concetto di terroir. Si chiama Corvina Experience ed è un crescendo di colore e di emozioni. 

Vigneti Villabella è l’azienda delle famiglie Cristoforetti e Delibori. Nasce sul lago di Garda, sponda veronese, e da subito ha manifestato attaccamento alla produzione di vini rossi e rosa a marchio Bardolino Doc. Negli anni s’accresce interessando anche la Doc Lugana, quindi scendendo a sud del Lago, e poi la Valpolicella classica dove oggi produce Valpolicella, Ripasso, Amarone e Amarone Riserva. Produzione di vini bianchi e parte, il denominatore comune che unisce i rossi a denominazione d’origine veronesi è un’uva, la corvina. 

Corvina è la varietà autoctona veronese per eccellenza. Sul territorio nazionale più del 98% di questa varietà è coltivata in provincia di Verona, interessando le Doc Bardolino e Valpolicella e la produzione di un certo numero di vini rossi Igt veronesi. Se è così attaccata al veronese questo può voler dire solo due cose. La prima che è effettivamente autoctona, la seconda che è molto sensibile alla zona in cui viene coltivata al punto da subirne le sfumature fino a non poter essere coltivata affatto in territori che non sono il suo. 

Il 2021 è un anno di particolare interesse per il Bardolino Doc, denominazione che finalmente ufficializzerà la modifica al disciplinare portando la percentuale massima di corvina fino al 95% per la produzione di Bardolino e Chiaretto di Bardolino (in taglio con la rondinella), l’introduzione per il Bardolino Doc delle sottozone storiche Sommacampagna, La Rocca e Montebaldo e la riduzione di produzione a 100 q/ha per le stesse. Largo spazio alla corvina dunque, che è così sensibile alle caratteristiche di un territorio da riuscire a tradurle nel bicchiere. 

Vigneti Villabella ci crede e in virtù di questo dà vita a due nuove etichette, un Bardolino e un Chiaretto che possano invecchiare in cantina e in bottiglia. 

Lo zoccolo duro della produzione aziendale rimangono i vini d’annata, ma perché non sperimentare con la corvina e la sua sensibilità nei confronti della produzione di questi vini? 2017 per il rosso e 2018 per il rosa sono le prime annate dei nuovi vini che escono sotto la linea Villa Cordevigo.

Astolfo 2017, Bardolino Doc che a partire dalla vendemmia 2020 porte in etichetta la sottozona Montebaldo, matura in botte grande di legno. Gaudenzia 2018, Chiaretto di Bardolino Doc, vinifica e riposa in acciaio. Secondo Franco Cristoforetti, produttore ma anche Direttore del Consorzio di tutela, questo nuovo concetto di Chiaretto non è altro che la naturale evoluzione del percorso iniziato nel 2014 e denominato Rosé Revolution. 

Entrambe le referenze si aggiungono alla Corvina Experience, l’esperienza di degustazione ideata da Vigneti Villabella. Un viaggio attraverso la corvina, le sue declinazioni, il territorio e tecniche di vinificazione. Prenotabile in loco o acquistabile tramite cofanetto prevede: Chiaretto Spumante Brut, Chiaretto di Bardolino Classico 2020, Chiaretto di Bardolino Classico Guadenzia 2018, Bardolino Classico Morlongo 2018, Bardolino Classico Astolfo 2017, Valpolicella Classico Ripasso 2017, Amarone della Valpolicella Classico 2015.

Bardolino Chiaretto Classico Gaudenzia 2018

92/1000 - € 30 

Da uve corvina 95% e rondinella. Rosa antico, con qualche riflesso brillante tendente all’arancio. Al naso si presenta complesso, con note agrumate riconducibili al candito e al frutto fresco ma dolce, come il mandarino. Cremoso in bocca e molto persistente. Le note balsamiche di mentuccia si equilibrano alla sapidità lunghissima. Torna il cedro candito. Il ricordo finale è di una bellissima freschezza data da sale e acidità naturale. 

Bottiglie prodotte 7.000.

Bardolino Classico Astolfo 2017

91/100 - € 35 

Da uve corvina 95% e rondinella. Matura in botte grande. Rubino con note granate. Al naso è intenso e si presenta giovane. Note di frutta rossa matura e dolce, susina, insieme a sentori di liquirizia. Entra caldo e avvolgente in bocca, con finale tannico ancora in fase di assestamento. Non manca il tocco balsamico. Torna la susina e si aggiunge il lampone. Sul palato è lungo e salato. 

Bottiglie prodotte 7.000.

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Giugno 2021
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
1
3
4
7
9
10
11
15
16
17
22
23
24
25
·
·
·
https://bit.ly/30qpOLa
https://pasqua.it/en/equilibrium/

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL