Agraria Riva del Garda

di Riccardo Viscardi 08/10/19
411 |
|
Agraria Riva del Garda dirigenti

Visto il grande successo ottenuto con l’olio, Agririva raddoppia e punta al settore vinicolo con risultati incoraggianti.

Nel sonnacchioso trentino dei vini fermi, capita di imbattersi in una realtà cooperativa che non ci si aspetta. Siamo a Riva del Garda, estremo nord del lago sulle rive del quale dimorano vari vigneti. La Agraria Riva del Garda ha una storia piuttosto lunga, visto che nasce nel lontano 1926 con l’intento di contribuire all’organizzazione razionale del comparto agricolo territoriale. 

Tramite varie trasformazioni negli anni, ora siamo di fronte a una realtà che si occupa di vino con 300 associati e con un patrimonio di trecento ettari di vigna con i vitigni classici della zona che spaziano dalla locale nosiola al teroldego, e poi un set di vitigni alloctoni come i classici bordolesi e il pinot nero. L’agraria è molto rinomata nel settore olio, dove è leader di zona con grandissimi riconoscimenti a livello internazionale. Sull’onda di questi successi il direttore Massimo Fia e il direttore tecnico Furio Battelini hanno deciso di migliorare il settore vinicolo, già da qualche anno con ottimi risultati. I vini sono buoni e con un rapporto qualità/prezzo molto favorevole, il che non guasta. 

Ci hanno particolarmente colpito i seguenti tre vini. 

Trentino Superiore Chardonnay Vigna Lorè 2018 

90/100 - € 9, 50

Da uve chardonnay con saldo di manzoni bianco, provenienti da un vigneto unico in alta collina. Matura parte in barrique e parte in acciaio. Paglierino brillante, ha un olfatto variegato, su note di foglie fresche di tè, la nespola, il lime e un leggero tocco floreale. Trama gustativa larga, progressiva con una bella nota salata e una acidità che allunga la beva senza inficiare il finale saporito e molto persistente.

4000 bottiglie prodotte.

Trentino Maso Èlesi 2016 (biologico)

92/100 - € 15 

Da uve pinot nero di un singolo vigneto posto a circa 450 metri. Matura in barrique per almeno 12 mesi. Rubino scarico, olfatto intenso su fragoline di bosco, cassis e sottobosco autunnale. Trama gustativa di classe con tannini raffinati e una buona acidità. La beva è saporita, agile, appena nervosa, ma progressiva e dal finale molto persistente.

4000 bottiglie prodotte.

Trentino Maso Lizzone 2015 

92/100 - € 17 

Da uve cabernet franc, cabernet sauvignon e merlot, matura circa 2 anni in tonneau e barrique. Rubino scuro e molto brillante. Olfatto intenso e varietale, di classe, con un leggero tocco affumicato poi i classici frutti neri e piccoli rossi oltre a una balsamicità elegante. Trama gustativa fitta, elegante, con un tannino giovanile ma ben integrato che sostiene la progressione avvincente. Il finale è ampio, saporito di grande persistenza. 

3000 bottiglie prodotte.

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL