120 anni per la famiglia Tommasi

di Sissi Baratella 24/11/22
76 |
|
Tommasi Bottiglia limited edition Amarone della Valpolicella Classico 2017

In occasione dei festeggiamenti per le 120 candeline, la famiglia Tommasi rivela per la prima volta di avere un animo rock che rompe gli schemi, le barriere linguistiche e i confini, in tutti sensi.

La cantina Tommasi, nata in Valpolicella classica, festeggia i suoi (primi) 120 anni e svela il suo lato rock. Complice forse la collaborazione con un’azienda moderna e provocatoria come Seletti, Tommasi si veste di nuovi colori e materiali, pur mantenendo la classicità dei suoi prodotti. 

Non potrebbe chiaramente fare altrimenti, i vini non si toccano, ormai sono conosciuti in tutto il mondo e togliere dei veri e propri punti di riferimento ai consumatori sarebbe da pazzi. Tuttavia si possono introdurre nuovi linguaggi nel proprio modo di comunicare e se ci si dovesse ancora annoiare, si possono sempre inventare vini nuovi o meglio ancora acquisire nuove aziende, come con la nuova acquisizione in Sicilia, sull’Etna per esattezza, annunciata a Vinitaly 2022. Tommasi Family Estates continua dunque a crescere e a impreziosirsi di aziende dalle zone vitivinicole sempre più intriganti. Di Etna parleremo in un’altra occasione, trattandosi la 2022 della prima vendemmia ufficiale della famiglia. Soffermiamoci invece sui festeggiamenti in corso.

1902-2022, ecco quanto è lunga la storia di questa famiglia originaria della Valpolicella. E proprio dalla Valpolicella viene l’etichetta celebrativa di questo importante compleanno. Una storia nata con Giacomo Tommasi che si dimostrò contadino visionario nell’acquistare quel primo pezzo di terra. Da allora la famiglia Tommasi è cresciuta nel vero senso della parola. Cercare di ricostruire l’albero genealogico è un vero sforzo mnemonico, vi basti sapere che siamo alla quarta generazione con ancora la terza in prima fila.

La forza della famiglia

Non a caso l’arcipelago aziendale, che oltre alle aziende vitivinicole sparse sul territorio nazionale annovera anche strutture di ricezione turistica e ristorazione, prende il nome di Family Estates. I Tommasi sono tanti e lavorano tutti assieme con una sinergia invidiabile. Andare d’accordo è il loro asso nella manica ed è stata la loro forza dal primo giorno. Amano quello che fanno e si vede, certe emozioni non si possono fingere. Sono innamorati dei territori che man a mano hanno conquistato e, se talvolta bisogna giungere a compromessi, magari di fronte al volere di un membro più anziano della famiglia, lo fanno con umiltà e rispetto. Un quadro davvero surreale per certi aspetti, capiterà un caso su un milione ma a loro andare d’accordo riesce bene e spero si rendano conto dell’immensa fortuna che hanno. Altro punto di forza sono di certo le competenze specifiche di ognuno e la netta divisione dei ruoli, ognuno negli anni ha trovato la sua dimensione. 

120 a servizio della Valpolicella

È lì che tutto ha avuto inizio ed è lì che si è tornati a celebrare. I festeggiamenti sono stati itineranti, ma non poteva mancare la tappa in Valpolicella. L’incantevole Villa Quaranta e il suo ristorante Borgo Antico hanno ospitato i festeggiamenti. Tutta la famiglia presente, e ovviamente stampa, autorità e cari amici. Non poteva che essere un Amarone della Valpolicella Classico la bottiglia prescelta per celebrare questa importante ricorrenza. Il primo prodotto dell’azienda, il più “semplice” (per quanto possa essere semplice un Amarone) ma anche il più diffuso. Il vero biglietto da visita della cantina, quello che porta la storica etichetta. Etichetta che per l’occasione è stata rivisitata dando vita a una collaborazione tutt’altro che scontata.

Animo rock e colori pop

Tommasi ha collaborato con l’azienda Seletti nel realizzare la bottiglia celebrativa dei 120 anni dando vita a 10.000 limited edition annata 2017; tutti pezzi numerati, dalla veste inusuale. Collarino e etichetta riprendono l’etichetta classica ma sono realizzati in porcellana bianca, ecco il tocco di Seletti. Porcellane sagomate sulle curve della bottiglia e applicate una a una su ciascuna bottiglia, a mano ovviamente. Da Seletti sono stati presi in prestito anche i colori pop della nuova comunicazione di Tommasi. Colori pop in contrasto con il bianco della porcellana, che fanno da contorno a una serie di claim, in un mash-up tra italiano e inglese. Al grido di La famiglia extends beyond le generazioni, Radici make tomorrow luminoso, Valpolicella is where our cuore is o Time flows come l’Amarone, Tommasi rivela per la prima volta di avere un animo rock che rompe gli schemi, le barriere linguistiche e i confini, in tutti sensi. 

Momento conclusivo e emozionante della serata l'intervento della pittrice Laura Calafiore, specializzata in fast painting, che in pochi minuti e a ritmo di musica ha realizzato un murales destrutturato che ha poi riassemblato al momento.

120 anni di storia e radici solide sono serviti a generare nuova linfa. L’ho percepita e mi è piaciuta. What forma has il futuro? Forse quella di un calice di vino, salute! 

NB: La limited edition è disponibile online, con uno speciale packaging, al costo di € 90,00 a bottiglia.

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Dicembre 2022
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
1
2
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL