Caffo 1915, una case history di successo

di Annalucia Galeone 26/05/20
666 |
|
Caffo in distilleria

Dopo l’acquisizione del San Marzano Borsci, un altro grande ingresso in azienda: l’amaro olandese Petrus.

Petrus, l'amarissimo che fa benissimo, è passato al gruppo calabrese Caffo 1915, già produttore del Vecchio Amaro del Capo. L'amaro olandese è in commercio dal 1777, è considerato il padre degli amari, apprezzatissimo in Germania e nel Nord Europa. Chi non ricorda l'accattivante spot anni '70 rivolto all'uomo forte?

La ricetta fu elaborata dal liquorista Petrus Boonekamp, il segreto è nel mix di erbe e spezie sapientemente dosate e nella totale assenza di zucchero, l'infuso bevuto dopo i pasti favorisce la digestione, la gradazione alcolica è pari a 45 gradi. “Quando ero molto giovane, l’amaro Petrus era un punto di riferimento in quanto all’apice del suo successo in Italia - afferma Giuseppe Caffo, il Presidente -. Un successo così clamoroso che per lanciare Vecchio Amaro del Capo avevo inventato una pubblicità comparativa che iniziava proprio, con Non è olandese”. Il nuovo progetto prevede la riorganizzazione e il potenziamento del marchio in Italia e all’estero, si ipotizza il ritorno del gusto alla menta e la nascita di nuovi formati presso gli impianti di Limbadi. 

La storia della famiglia Caffo risale alla fine dell’800, quando il capostipite Giuseppe Caffo iniziò a distillare le vinacce alle pendici del vulcano Etna. Nel 1915 acquistò un’antica distilleria in Sicilia a Santa Venerina, con l’intento di dedicarsi alla sua passione e di trasmettere ai figli le conoscenze acquisite. Nel 1966 l’azienda viene totalmente acquisita dal nipote Sebastiano Caffo con il figlio Giuseppe Giovanni. Oggi l’attività è cresciuta notevolmente, grazie alla capacità di coniugare esperienza e spirito di innovazione, e l’azienda ha filiali in molti paesi. Un nuovo e moderno impianto sorge accanto al vecchio a Limbadi, nel 2006 è stata incorporata una distilleria in provincia di Udine specializzata nella trasformazione di grappe di qualità, a Vibo Valentia si realizza pura liquirizia calabrese con firma Taitù e Caffo e a Monteleone di Calabria la birra artigianale Calabrau. La presenza della vasta gamma di prodotti Caffo in America è seguita da Caffo Beverages, società di importazione alcolici e vini con sede nel New Jersey.

“La nostra immagine è ulteriormente rafforzata - sottolinea Paolo Raisa, il direttore commerciale - siamo leader nel mercato italiano con una quota vendita del 32%, puntiamo di arrivare al 35%. Qualche anno fa abbiamo concluso un'altra importantissima operazione finanziaria, abbiamo rilevato il brand pugliese Elisir San Marzano Borsci con lo stabilimento e l'intera forza lavoro. L'impresa era in agonia dal 2009 e con un crack di 10 milioni di euro, ma nelle nostre mani questo liquore dal sapore inconfondibile, perfetto nella preparazione dei dolci e capace di aggiungere un tocco unico nel gelato, è ritornato in auge. Quest'anno ricorre un importante anniversario, si festeggeranno i 180 anni. Per l'occasione il brand ambassador Fabrizio Tacchi ha ideato il Puglia Mule, un cocktail a base di Elisir San Marzano, ginger beer e succo di lime, un nuovo modo per rinnovare l'appeal ed esplorare nuovi ambiti tra cui la mixology”.


Distilleria Flli Caffo 1915
via Matteotti 11 
89844 Limbadi VV
www.caffo.com
tel. +39 0963 85775





Editoriale della Settimana

  • GDO e pregiudizi

    di Daniele Cernilli 30/11/20

    Complice la pandemia, le vendite di vino in GDO sono aumentate e probabilmente non si...

Eventi

Dicembre 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
1
2
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
·
·
https://www.kellereimeran.it/it/assortimento/vini/dettaglio/aa-pinot-nero-riserva-zeno
https://www.chiarli.it/it/

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL