Saint-Réol, solo Grand Cru da Ambonnay

di Chiara Giovoni 03/06/16
1428 |
|
Saint-Réol, solo Grand Cru da Ambonnay

La Champagne rappresenta una regione vinicola assolutamente peculiare. Basta il nome Champagne a identificare non solo un vino - e grandi aspettative per un’intrinseca nomea di esclusività e lusso – ma anche un terroir e un metodo, il (anzi, la) Méthode Champenoise. Proprio per l’aura mistica che avvolge lo champagne e tutte le iconografie di eccellenza e celebrazione a esso legate, spesso si può incorrere in alcuni luoghi comuni. Ad esempio, parlando dei 17 Grand Cru, per semplificazione spesso si associa nel territorio della Champagne la produzione di chardonnay alla Côte des Blancs e del pinot noir alla Montagne de Reims, eppure, se nel primo caso è vero che lo chardonnay copre quasi interamente quella superficie viticola (fatta eccezione per circa 1% delle uve), nella Montagne de Reims non è esattamente la stessa cosa.

La prova è che anche un villaggio famoso per il suo pinot noir, reso celebra da vini straordinari prodotti da Maison d’eccellenza, in realtà nasconde un piccolo tesoro di chardonnay. Si tratta del Grand Cru di Ambonnay, divenuta icona del pinot noir anche grazie al mitico Clos d’Ambonnay di Krug, realizzato da un singolo vigneto di 0,68 ettari circondato da mura. È un villaggio che si trova in una posizione molto favorevole sul lato sud della Montagne de Reims, che con i suoi pendii collinari di terre argillo-calcaree è riconosciuto per l’intensità espressiva e la raffinatezza dei suoi pinot noir. Eppure su 387,1 ettari complessivi di vigna, il pinot noir rappresenta solo l’80,7% del totale, per la presenza di 74,2 ettari di chardonnay che gioca un ruolo importante negli assemblaggi. La particolarità di questo Grand Cru è inoltre data dalla ridottissima presenza di récoltant manipulant, ovvero di vigneron che elaborano direttamente il proprio champagne, perché del totale di 184 proprietari (exploitant e vigneron), ben 150 sono vigneron coopérateur.


Proprio di fronte al cancello di Clos d’Ambonnay infatti c’è la sede della Cooperativa di Ambonnay che raccoglie circa 140 ettari di Grand Cru dal territorio e che, oltre a fornire i vin clair a importanti Maison - quali Veuve Clicquot Ponsardin, Laurent Perrier, Moet & Chandon, GH Mumm, Perrier Jouet, Pol Roger e Taittinger - produce con marchio proprio uno champagne chiamato Saint-Réol. La cooperativa è nata nel 1962 per volontà di 58 vigneron e nel 1973, anno in cui è anche entrata a far parte dell’Union Champagne, ha iniziato ad elaborare champagne commercializzati con il nome di Saint-Réol per omaggiare il santo cui è dedicata la chiesa di Ambonnay dell’XII secolo. Alla Cooperativa di Ambonnay si raccolgono quasi tutti insieme 140 ettari di uve che vengono vinificate interamente nella cantina, un vero gioiello produttivo dove la tradizione non ha trascurato la tecnologia, come l’impressionante batteria di 9 presse Bucher da 8.000 Kg utilizzata per riuscire a completare la pressatura soffice di tutte le uve dei conferitori in circa 8 giorni durante la vendemmia, quasi 280.000 Kg di uva al giorno. Le vinificazioni vengono effettuate in inox, ad eccezione dell’Ambonnay Rouge per gli assemblaggi rosé.

Saint-Réol è una splendida realtà da scoprire (in Italia è alla prima importazione esclusiva con Heres), con un grande potenziale per la meticolosa precisione nell’elaborazione di champagne capaci di combinare freschezza e finezza ed esprimere tutte le sfumature del terroir di Ambonnay, e non solo il suo pinot noir in purezza.

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Saint Réol Elegance Brut Grand Cru 2004
Champagne
Champagne Saint Réol 03/06/16 Chiara Giovoni Un assemblaggio Grand Cru di Ambonnay con uguali proporzioni di pinot noir e chardonnay, come da manuale nelle cosiddette Cuvée de Prestige. Il millesimo generoso ha regalato quantità e qualità...
Leggi tutto




Editoriale della Settimana

  • I vini anoressici

    di Riccardo Viscardi 27/01/20

    Ah, le mode… una che va per la maggiore riguarda i vini anemici, “anoressici”, e...

Eventi

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL