Philipponnat Clos de Goisses Juste Rosé, insolito fascino

di Chiara Giovoni 28/04/17
460 |
|
Philipponnat Clos de Goisses Juste Rosé, insolito fascino

Philipponnat è a Mareuil-sur-Ay, un paese che più che altro è una strada puntellata di cantine che corre parallela al fiume Marna. È la bellezza della Champagne: un susseguirsi di cancelli dietro i quali si nascondono i tesori della produzione delle Maison, sovente edifici dalla bellezza delicata che celano mondi enoici misteriosi che culminano spesso in labirinti di cantine sotterranee come quelle del XVIII secolo dove al buio maturano sui lieviti gli champagne Philipponnat.

Tra le Cuvée più apprezzate della Maison c’è indubbiamente il Clos de Goisses, uno champagne che nasce da una vigna assolutamente peculiare, dalla cui sommità si domina la Vallée de la Marne. ‘Les Goisses’ era il toponimo di questa parcella, molto difficile da lavorare, e infatti solo dal punto più alto del Mont de Mareuil si può apprezzare la notevole pendenza degli ordinati filari di viti di questo vigneto eccezionale, 5 ettari e mezzo che da sempre nella storia della produzione champenoise hanno rappresentato un paradigma di qualità viticola. Un clos, le cui mura sono state edificate nel 1887, acquistato dalla famiglia Philipponnat solo nel 1935, che dopo aver fatto lavori di consolidamento e drenaggio, individuò al suo interno una ventina di parcelle che consentono oggi di differenziare i tempi di vendemmia. Questo perché dalla sommità alla parcella più bassa anche le temperature medie cambiano e spostano anche se di pochi giorni le epoche di raccolta per portare a perfetta maturità le uve.  Il vigneto è suddiviso tra pinot noir in maggioranza con un terzo di chardonnay e le viti più vecchi vengono a poco a poco sostituite con selezione massale per mantenere un’età media di 30 anni, che è determinante per far si che le vecchie viti contribuiscano con i loro frutti alla complessità delle cuvée prestigiose che da qui hanno origine.

Di recente al tradizionale champagne en blanc Clos de Goisses si è aggiunto il Just Rosé, che come la celebre punta di diamante della maison Philipponnat svolge la fermentazione per il 50% in piccole botti di rovere e matura circa 10 anni sui lieviti. Un rosé molto particolare dal colore estremamente tenue, quasi un oeil de perdrix (letteralmente "occhio di pernice" ndr): non un rosato de saignée, né un rosé d’assemblaggio, ma uno champagne particolare, che trae il suo lieve colore dalla leggera estrazione ottenuta con la pressatura delle uve. Indubbiamente uno champagne insolito da provare.

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Logo Philipponnat
31/12/11 Redazione
Clos de Goisses Juste Rosé 2005
Champagne
Philipponnat 28/04/17 Chiara Giovoni Un assemblaggio con il 64% pinot nero e 36% chardonnay vinificate per la metà in legno senza svolgimento della fermentazione malolattica, con una maturazione di 10 anni sui lieviti e un dosaggio...
Leggi tutto




Eventi

Dicembre 2018
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
·
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL