Ferrari Perlé Zero, molto più di un pas-dosé

di Chiara Giovoni 13/10/17
1116 |
|
Ferrari Perlé Zero, molto più di un pas-dosé

Figlio di un progetto iniziato oltre 10 anni fa, il Perlé Zero è l’assemblaggio di tre millesimi diversi, 2006, 2008 e 2009, i cui vini base hanno avuto maturazioni e affinamenti differenti tra legno, acciaio e vetro.

L’ultimo nato in casa Ferrari si chiama Perlé perché la famiglia Lunelli ha deciso che questo nuovo Trentodoc facesse parte dell’alta gamma di Riserve e Millesimati, che si è arricchita nel tempo e oggi vede accanto al classico Ferrari Perlé, le tre versioni di Riserva Perlé Bianco, Nero e Rosé. Tuttavia sarebbe una banalizzazione raccontare Perlé Zero come il “non dosato” della gamma Perlé, perchési tratta di un progetto che ha richiesto molti anni di lavoro e non puramente della versione senza dosaggio di un vino già esistente.  

Matteo Lunelli alla presentazione ufficiale avvenuta a Milano -  accompagnata dalle creazioni degli chef Norbert Niederkofler e Alfio Ghezzi - ha descritto Perlé Zero come “un mosaico di millesimi che esprime l’essenza dello chardonnay di montagna ”. Come poi ha raccontato Marcello Lunelli, responsabile tecnico delle Cantine Ferrari, che ha ereditato dallo zio Mauro le chiavi enologiche della cantina, “i vini base di più annate vengono affinati con materiali diversi: l’ acciaio , che esalta l’espressione del frutto e dell’eleganza aromatica dello chardonnay, il legno , che conferisce struttura e ricchezza gustativa, e il vetro , che dona un ulteriore tocco di profondità ed espressività”.

Ma la vera anima di Peré Zero mi si è manifestata in tutta la sua complessità parlando con Ruben Larentis, dal 1986 alle Cantine Ferrari, enologo (pluripremiato) che da oltre 30 anni dirige la produzione e custodisce con dedizione lo “stile Ferrari”. Perlé Zero è frutto di un lungo percorso di ricerca  per creare un Trentodoc completamente inedito nella gamma Ferrari, e la questione del dosaggio è stata quasi la meno importante, nel senso che se Ferrari avesse voluto presentare al mercato semplicemente un pas-dosé avrebbe potuto farlo già molti anni fa, cavalcando anche l’onda commerciale che aveva visto crescere i consumi delle tipologie Extra-Brut e Brut Nature (anche perché già il Perlé Bianco è un Extra Brut e pure Giulio Ferrari ha ormai dosaggi molto bassi).

Il progetto di Perlé Zero invece arriva dalla valorizzazione del costante percorso di ricerca che la famiglia Lunelli in Ferrari porta avanti proprio grazie alla meticolosità e al perfezionismo di Ruben Larentis e del suo team tecnico, una ricerca dell’eccellenza che parte dallo studio analitico delle uve, dalla millimetrica attenzione alle caratteristiche peculiari dei diversi vigneti, e di conseguenza al miglior approccio in cantina per esaltare la materia prima di grande qualità che proviene dalle vigne.

Da questa tensione verso un Trentodoc assolutamente nuovo, capace di complessità ma dotato di tutta la purezza dello chardonnay , è nato un vino che fa quasi rispolverare la definizione “per intenditori”, per via della complessità soprattutto gustativa che rivela. Non si tratta di un millesimato dunque, ma dell’assemblaggio di tre millesimi diversi, 2006, 2008 e 2009, i cui vini base hanno avuto maturazioni e affinamenti differenti tra legno, acciaio e inox, per poi iniziare la presa di spuma in bottiglia nel 2010. Per questo ogni cuvée è identificata dall’anno del tiraggio, e quella presentata in anteprima è la Cuvée Zero 10 , un elemento che posiziona questo prodotto verso un target di consumatori evoluti, che possono comprendere come oggi questo Perlé Zero sia in una fase di vera giovinezza nonostante i 6 anni sui lieviti (e la presenza di vini di 10 vendemmie fa), che il tempo rivelerà in tutta le sue più interessanti sfumature.

Prodotti Correlati





Eventi

Marzo 2019
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
·
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL