Ermete Medici vs Lini 910: quando il Lambrusco decolla

di Vinogodi 08/05/20
809 |
|
Medici Ermete Grand Concerto e Lini 910 In Correggio Rosso

Sorprendente verticale di due Lambrusco della varietà salamino, reggiani, prodotti con il Metodo classico: Gran Concerto di Medici Ermete e In Correggio Rosso di Lini 910.

Premetto che fino a 20 anni fa mi sarei sorpreso di non parlare del Lambrusco della mia terra d’origine (il Maestri) oppure del Lambrusco per antonomasia, il Sorbara vero “Pinot Nero de noantri”. Rimangono due tipologie del cuore, con caratteristiche ed espressioni elevatissime, che riescono a rallegrare ogni desco con ogni vivanda. 

Ma oggi vorrei parlare di due Lambrusco che hanno rivoluzionato il concetto qualitativo di questo vitigno così diversificato qualitativamente: parlo di due Lambrusco della varietà salamino, reggiani. Le due cantine sono storiche e partono da una lunghissima esperienza di spumantizzazione. Perché, dunque, dopo tanti anni di sperimentazione non trasferire questa esperienza all’apparente “plebeo” lambrusco, conosciuto per caratteristiche di gioventù, vinosità, allegria e rilassatezza di beva? Perché non cimentarsi, addirittura con il Metodo Classico per valutare capacità di invecchiamento ma anche trasfigurazione di caratteristiche così consolidate nell’immaginario collettivo? 

Per chi non conoscesse i protagonisti di questo racconto…

Lini 910 si chiama così proprio perché fondata nel 1910 a Correggio, ridente località reggiana. Spumantisti di vocazione e di fama, hanno studiato la tecnica in Francia avendo accesso, per collaborazione tecnica e interessi commerciali, con la Maison Mumm di Reims. Tanto da produrre fra i migliori Metodo Classico dell’intera regione. Trasferire questo concetto al lambrusco salamino è stata la naturale evoluzione: selezione feroce dei vigneti più vecchi, rese molto più basse rispetto agli standard abituali, cura maniacale nel processo di spumantizzazione. Dopo 10 anni sui lieviti, ecco comparire un Lambrusco dalle caratteristiche uniche, dalla complessità impensabile, mantenendo le caratteristiche originarie del vitigno, anzi, esplorando meandri allora sconosciuti per la tipologia. 

La Ermete Medici, come storia, non è da meno, nascendo addirittura nel 1890 a Villa Gaida, una piccola frazione di Reggio Emilia. Nati come ristoratori con la passione “del fare vino”, tanto fu il successo presso i clienti di allora che decisero il grande salto nella produzione di vino con gli avi Remigio ed Ermete, da cui prende il nome la cantina. Con l’avvento di Alberto Medici venne stravolto il metodo di produzione di lambrusco. Si decise quindi di piantare vigneti e di crescerli attraverso il sistema di allevamento chiamato cordone speronato, rivoluzionario per l’epoca, parlando di lambrusco. In questo modo era possibile avere un maggiore controllo della produzione abbassando notevolmente le rese in vigneto. Da questa filosofia pioneristica nacque così nel 1993 il Concerto, un single vineyard 100% lambrusco salamino. Successivamente, ai primi anni del nuovo millennio, un Metodo Classico esclusivo (mediamente da 2000 a 3000 bottiglie), dai vigneti più vecchi della tenuta (risalenti al 1987, quindi di oltre 30 anni), il Gran Concerto, destinato a diventare un must della tipologia.

Descriveremo due verticali di quattro annate di questi due gioielli, per valutare la tenuta nel tempo ma anche le grandi trasformazioni ed articolazioni sensoriali, sorprendenti, che il tempo stesso ha donato.

Le bottiglie sono state gelosamente conservate in cantina climatizzata, lontano da fonti di luce diretta e direttrici di traffico, a umidità del 75% controllata, di fianco alle grandi bollicine mondiali.

Una piccola premessa legata alla valutazione, del tutto personale: chiaramente è riferita ad una relativizzazione rispetto alla tipologia tenendo conto che, comunque, il valore sensoriale dei vini è assolutamente sorprendente rispetto alle caratteristiche medie dei Lambrusco in circolazione. Inoltre, l’assaggio è stato effettuato in contemporanea per tutte le annate, quindi i valori possono non coincidere con le valutazioni del passato riferite all’uscita, quanto alle caratteristiche mostrate come evoluzione odierna a diversi anni dalla vendemmia.

Gran Concerto 2017 Medici Ermete 

95/100 - € 18

Sboccatura dicembre 2019. Colore rosso intenso con qualche nota granata, con spuma ricca dal bel colore rosa intenso. Al naso mostra ancora qualche nota civettuola vinosa, per far capire che la gioventù è ancora caratterizzante. Si distende, nel bicchiere, su note decise di marasca, rosa rossa fresca, eleganti sfumature speziate. La bocca è spiazzante per rotondità e pienezza, rallegrata dal petillant che sviluppa e un’acidità viva. 

Gran Concerto 2016 

94/100 - € 18 

Sboccatura dicembre 2018. Rosso ancora deciso, con leggere nuance granate. La spuma sta affievolendosi conquistando un’evanescenza affascinante. I profumi iniziano una nobile terziarizzazione pur rimanendo con un frutto rosso prevalente. La nota speziata si accentua, così come deliziose tracce di cacao. Bocca finissima per tannini rotondi, con acidità ancora guizzante e piacevolezza di beva estrema.

Gran Concerto 2015 

95/100 - da tempo non più in commercio

Sboccatura dicembre 2017. Colore paradossalmente più integro della 2016, impressiona per una spuma ricca e di buona persistenza, dal colore rosa carico. Profumi intensi di frutti di bosco, peonia e amarena, con lievi note balsamiche. Bocca ampia, di ottima struttura e ricchezza, ancora con tensione da vendere.

Gran Concerto 2012 

95/100 - rarità introvabile

Sboccatura dicembre 2014. Ha un cromatismo affascinante, rosso di bella concentrazione con leggerissime note aranciate sull’unghia. Spuma lieve ed evanescente, finissima. I profumi sorprendono per note ricche di sottobosco, leggero humus, sbuffi decisamente speziati, un ritorno di cacao dolce. Bocca vellutata, per certi versi austera, non fosse per l’allegra, leggerissima, anidride carbonica che ne vivacizza l’insieme. 

In Correggio Rosso 2009 Lini 910

95/100 - € 20 

Dal colore rosso intenso ma con belle trasparenze, la spuma è ricca con riflessi rosa intenso. Naso solo leggermente fruttato, mostra già, decisa, una terziarizzazione anomala per la tipologia, con note di cuoio e ginepro che si aggiungono a un sottofondo di frutta rossa in confettura. La bocca è serafica, distesa, con ritorni di melograno e tabacco.

In Correggio Rosso 2006 

95/100 - € 20 

Rosso ancora deciso, con solo qualche nota granata che lo rende ancor più affascinante. I profumi sono decisamente articolati e complessi, allontanandosi dai canoni classici della tipologia. Leggerissima cioccolata, radice, melograno, goudron. La bocca è vellutata nella sua freschezza esemplare, di bevibilità sorprendente e capacità di abbinarsi a qualsiasi piatto della tradizione emiliana come per incanto.

In Correggio Rosso 2005

93/100 - ormai introvabile

La tonalità più tenue dell’intera batteria: rosso chiaro e trasparente di buona intensità ma con note granate, spuma lieve ed evanescente. I profumi ricordano le composte di ciliegia ed amarena, i rimandi alle spezie e tabacco dolce inevitabili, con ritorno di humus. Bocca apparentemente magra, in realtà di grande tensione acida, fragrante e coinvolgente.

In Correggio Rosso 2004

96/100 - chiaramente, ormai difficilissimo da reperire 

Rosso più intenso della 2005, di bella densità e tensione cromatica, con solo pochi riflessi granati che denotano l’età decisamente vetusta per un Lambrusco. Errore… al naso è esplosivo di prugna selvatica e mirtilli, con piacevolissime sensazioni di tabacco e cacao. La bocca distesa per morbidezze e tensione acida, ha una progressione sorprendente con l’ossigenazione con una persistenza impressionante. 

Prodotti Correlati

  Prodotto Produttore Pubblicato il Autore Leggi
Gran Concerto 2017
_
Medici Ermete 08/05/20 Vinogodi Sboccatura dicembre 2019. Colore rosso intenso con qualche nota granata, con spuma ricca dal bel colore rosa intenso. Al naso mostra ancora qualche nota civettuola vinosa, per far capire che la...
Leggi tutto
Gran Concerto 2016
_
Medici Ermete 08/05/20 Vinogodi Sboccatura dicembre 2018. Rosso ancora deciso, con leggere nuance granate. La spuma sta affievolendosi conquistando un’evanescenza affascinante. I profumi iniziano una nobile terziarizzazione...
Leggi tutto
Gran Concerto 2015
_
Medici Ermete 08/05/20 Vinogodi Sboccatura dicembre 2017. Colore paradossalmente più integro della 2016, impressiona per una spuma ricca e di buona persistenza, dal colore rosa carico. Profumi intensi di frutti di bosco,...
Leggi tutto
Gran Concerto 2012
_
Medici Ermete 08/05/20 Vinogodi Sboccatura dicembre 2014. Ha un cromatismo affascinante, rosso di bella concentrazione con leggerissime note aranciate sull’unghia. Spuma lieve ed evanescente, finissima. I profumi sorprendono...
Leggi tutto
In Correggio Rosso 2009
_
Lini 910 08/05/20 Vinogodi Dal colore rosso intenso ma con belle trasparenze, la spuma è ricca con riflessi rosa intenso. Naso solo leggermente fruttato, mostra già, decisa, una terziarizzazione anomala per la...
Leggi tutto
In Correggio Rosso 2006
_
Lini 910 08/05/20 Vinogodi Rosso ancora deciso, con solo qualche nota granata che lo rende ancor più affascinante. I profumi sono decisamente articolati e complessi, allontanandosi dai canoni classici della tipologia....
Leggi tutto
In Correggio Rosso 2005
_
Lini 910 08/05/20 Vinogodi La tonalità più tenue dell’intera batteria: rosso chiaro e trasparente di buona intensità ma con note granate, spuma lieve ed evanescente. I profumi ricordano le composte...
Leggi tutto
In Correggio Rosso 2004
_
Lini 910 08/05/20 Vinogodi Rosso più intenso della 2005, di bella densità e tensione cromatica, con solo pochi riflessi granati che denotano l’età decisamente vetusta per un Lambrusco. Errore…...
Leggi tutto
Logo Medici Ermete
22/03/14 Redazione La Medici Ermete è riuscita a creare un microcosmo di qualità in una realtà come quella della provincia di Reggio Emilia, storicamente vocata ai grandi numeri e ad una cura dei...
Leggi tutto
Logo Lini 910
13/11/13 Redazione Le vecchie riserve metodo classico dai Lambrusco della famiglia Lini, di sboccatura recente, si possono classificare fra i “vini da studio ” come raramente è capitato di...
Leggi tutto




Editoriale della Settimana

  • Ricordando Bonilli

    di Daniele Cernilli 03/08/20

    Sono passati ormai sei anni da quando Stefano Bonilli ci ha lasciato improvvisamente e...

Eventi

Agosto 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
·
·
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
·
·
·
·
·

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL