Weingut Johanneshof Reinisch, il meridione d’Austria

di Francesco Annibali 28/04/20
520 |
|
Weingut Johanneshof Reinisch vigneti

Nella Thermenregion, zona calda pochi chilometri a sud di Vienna, la vocazione è per i vini rossi, sia da uve autoctone che internazionali.

Anche se viene enologicamente associata automaticamente al freddo e ai vigneti terrazzati lungo valli strette, l’Austria ha anche zone temperate e colline basse e quasi pianeggianti, come la Thermenregion, posta a pochi chilometri a sud di Vienna. Qui l’illuminazione solare può arrivare a 2000 ore all’anno, e dunque la maturazione dell’uva consente la produzione anche – anzi: soprattutto - di rossi corposi, che sono la specialità della zona. 

I monaci viticoltori del Medioevo riconobbero subito il valore di questo straordinario terroir. Qui le vigne godono dell’influsso del clima pannonico, con estati calde e autunni asciutti e ventilati. I terreni pietrosi e ciottolosi costituiscono la base ideale per i vini rossi.  Vi trovano dimora gli autoctoni bianchi difficilmente presenti altrove zierfandler (conosciuto anche come spätrot, rosso tardo, perché in epoca vendemmiale gli acini diventano rossastri, ndr) e rotgipfler (l’aggettivo rosso, rot, nel nome non inganni: si riferisce alla punta delle foglie, ndr), che in cuvée danno vita allo Spätrot-Rotgipfler, specialità della zona. Tra i vitigni tipici compare anche il blauer portugieser, prima noto come vöslauer, o il neuburger e anche vitigni moderni della famiglia dei pinot, il sankt Laurent, lo zweigelt e poi merlot e cabernet sauvignon. 

L’azienda Reinisch si trova a Tattendorf, nella parte più bassa della regione (siamo a circa 200 metri sul mare), e le vigne sono piantate su terreni alluvionali, marroni e drenanti, dunque molto caldi: cosa che spiega la vocazione aziendale per i vini rossi.

Giunta alla quarta generazione, l’azienda è considerata una delle 2-3 migliori della regione. La conduzione agronomica è biologica certificata.

Thermenregion St. Laurent Ried Frauenfeld 2017 

92/100 - € 20

Da uve sankt Laurent. Maturazione di 16 mesi in piccole botti di rovere francese e austriaco. Con il suo terreno ricco di scheletro, il vigneto Frauenfeld (Ried significa vigna) è una delle migliori posizioni al mondo per coltivare st. Laurent, vitigno autoctono (nonché gloria locale) probabile mutazione di pinot nero (dal quale si differenzia per una buccia più spessa), che necessita di rese molto limitate per tradursi in vini di carattere. 

Rubino deciso con unghia amaranto. Chiaroscuri al naso, tabacco umido, carne frollata, sottobosco e marzapane su un fondo di kirsch. Il palato è di medio corpo, il tannino sottile, il finale pepato stile Rodano nord, succoso e lievemente piccante. Molto fragrante come tutti i rossi del nord Europa, ma privo di amaritudini o crudità. Notevole. 

Thermenregion Pinot Noir Grillenhügel 2017 

91/100 - € 35

Da uve pinot noir. Maturazione di 16 mesi in botti di legno di varie dimensioni con leggera tostatura. Rubino trasparente con cuore appena fucsia e unghia granata, al profumo ha un indiscutibile carattere pinot noir lievemente aromatico (lamponi freschi, terra bagnata, tè nero, sottobosco, un tocco di pancetta), il palato è fine, il finale profondo ma appena “tagliato” dall’acidità tartarica. 

Prodotti Correlati





Editoriale della Settimana

Eventi

Ottobre 2020
Do Lu Ma Me Gi Ve Sa
·
·
·
·
1
5
6
7
8
9
11
12
13
14
15
16
21
22
26
27
28
29
30
https://www.collemassariwines.it/it/
https://www.kloster-neustift.it/it/cantina-dellabbazia/

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter "DoctorWine" per ricevere aggiornamenti ed essere sempre informato.

CANALE YOUTUBE

I NOSTRI CANALI SOCIAL