|Enomondo News

Enomondo News | Pubblicato in DoctorWine N°209

Il ristorante Acquolina cambia sede

di Redazione 10-05-2017

Il ristorante di pesce stellato della famiglia Troiani, dello chef Alessandro Narducci e del restaurant manager Andrea La Caita attiva una collaborazione con l’internazionale catena alberghiera.  Tra le novità l’affidamento della gestione food&beverage e la nascita di AcquaRoof

Due per uno per un mix di suggestioni ed esperienze da non dimenticare in un unico spazio stellato: Aquolina Hostaria, unico ristorante di pesce stellato della Capitale di proprietà della famiglia Troiani, dello chef Alessandro Narducci e del restaurant manager Andrea La Caita, proprietario gestore del ristorante di Tivoli  La Sibilla si sdoppia da mercoledì 10 maggio con l’apertura di AcquaRoof, locale che ha nel logo una Goccia,simbolo che è essenza della cucina di Acquolina e che richiama i colori del food per regalare una cucina d’autore a tutti gli amanti del buon cibo e agli ospiti e clienti di The First Luxury Art Hotel , struttura alberghiera a cinque stelle dalle risorse culturali importanti comprensive di opere e quadri di levatura internazionale nella cornice di uno  skyline da mozzafiato.  AcquaRoof e The First Luxury Art Hotel, in una zona della Capitale non lontana da Piazza del Popolo e dalla vicine Piazza di Spagna e Fontana di Trevi, sono dunque pronti a offrire emozioni che hanno continuità nell’esperienza trentennale nel campo della ristorazione della famiglia Troiani e dei dodici anni di apertura del ristorante Aquolina Hostaria

La famiglia Troiani è anche titolare nell’area romana del ristorante Il Convivio e della scuola di cucina Coquis e ora, con l’accordo raggiunto, gestori dell’intera offerta food&beverage  dell’hotel The First Luxury Art Hotel in società con Alessandro Narducci e Andrea La Caita.

La collaborazione, nata con l’obiettivo di proporre lo stile made in Italy in tutte le sue sfaccettature (cultura, arte e cucina d’autore), sarà finalizzata nelle prossime settimane con il trasferimento della location di Acquolina dalla sede del quartiere Collina Fleming negli spazi del piano terra dell’hotel di via del Vantaggio, 14.

AcquaRoof, posizionato nella terrazza del sesto piano della struttura alberghiera, sarà dunque un distillato diAquolina Hostaria con una proposta culinaria tradotta in “Goccia”, essenza del ristorante del Fleming in via di trasferimento presso l’hotel e nome dato ai finger food e tacos che sono proposti per un menù di mare, terra e vegetariano. La “Goccia” è il simbolo del logo di AcquaRoof,  costruito graficamente  in maniera moderna e minimalista ed essenziale con colori che richiamano quelli del food ed è contrassegnato dallo skyline  della città eterna che regala la terrazza.  Il menù proposto è all’insegna della sicurezza alimentare e della genuinità nel segno dei temi cari alla famiglia Troiani che ne hanno decretato il successo delle loro formule ristorative e consolidato il rapporto con i  loro ospiti:  freschezza, territorialità, ricerca, stagionalità,  consistenza e continuità.

Da AcquaRoof si potrà mangiare ad esempio, nel filone della cucina mediterranea, pasta pomodoro e basilico, burro e parmigiano, o scegliere la proposta con il pestoRicco anche il menù riservato alla griglia. Non manca il momento  cool con la possibilità di sorseggiare un buon aperitivo vista Cupolone grazie al servizio del bancone bar presente sulla terrazza.

Alla guida della cucina di una Brigata di 16 elementi tutti al di sotto dei ventisette anni e di un ristorante da circa 100 coperti Alessandro Narducci, classe 1989, stella Michelin nel 2016, con esperienze al "Waldorf Astoria" di Roma, negli Emirati Arabi nella squadra dello stellato Heinz Beck e dalla famiglia Troiani a Il Convivio. In sala il lavoro è gestito da Andrea La Caita, romano, classe ’76, sommelier Ais con una laurea in Relazioni internazionali master all’Università Bocconi e con alle spalle l’apertura, in collaborazione dei Troiani, del ristorante Vesta di Tivoli, che dopo solo 2 anni ricevette la stella Michelin e chiuso nel 2009 a causa di uno smottamento.  

Fonte: Ufficio Stampa Acquolina

di Redazione 10-05-2017