|Ricette

Ricette | Pubblicato in DoctorWine N°246

Tapas di mozzarella di bufala impanata e peperoncini verdi

di Antonella Amodio 03-02-2018

Tapas di mozzarella di bufala impanata e peperoncini verdi

Le tapas o pinchos, sono preparazioni tipiche della cucina spagnola, servite in piccole porzioni per accompagnare vino, oppure birra. Si preparano con ingredienti legati alla territorialità, le più comuni sono servite con baccalà, acciughe, calamari, patate, polpo, formaggio o jamon. Ma anche con le diverse qualità di verdure.

La ricetta che proponiamo utilizza prodotti tipici della Campania, come la mozzarella di bufala e i peperoncini verdi, chiamati in loco "peperoncini del fiume", vera prelibatezza del patrimonio gastronomico regionale. Presentiamo un insolito abbinamento con un classico toscano: un Chianti Docg, I Sodi del Paretaio 2016 di Badia di Morrona, premiato per il rapporto qualità/prezzo sull'edizione 2018 della nostra Guida Essenziale ai Vini d'Italia.

Ingredienti per 4 persone:

1 mozzarella di bufala senza acqua di governo, 1 uovo, pangrattato q.b., 2 cucchiai di farina, 4 fette di pane, peperoncini verdi fritti q.b., olio extravergine, sale e pepe

Preparazione:

Tagliare la mozzarella a fette di circa 2 cm, passare nella farina e successivamente nell'uovo battuto con sale e pepe, e infine nel pangrattato.

Ripassare per una seconda volta la mozzarella nel pangrattato, in modo che la panatura aderisca perfettamente, evitando così il rischio di fuoriuscita di latte.

Immergere le fette di mozzarella in olio bollente e cuocere circa due minuti per lato.

Poggiare infine il fritto sulle fette di pane, sistemare i peperoncini e servire.

Il vino in abbinamento:

I Sodi del Paretaio 2016 Chianti Docg Badia di Morrona

badia-di-morrona-chianti-docg-i-sodi-del-paretaio

Questo vino ha ottenuto il premio per il miglior rapporto qualità/prezzo nella Guida Essenziale ai Vini d'Italia 2018.

Si presenta rosso rubino. Al naso frutto rosso intenso, ciliegia e amarena, nitido e integro. Bella bocca fruttata e saporita, con tannini croccanti, di incredibile bevibilità. Il frutto torna anche nel finale e resta deciso.

Da bere entro due-tre anni dalla vendemmia.

Zona di produzione: le Colline Pisane.

Vitigni: sangiovese 85%, cabernet sauvignon, merlot e syrah 15%.

Produzione: vendemmia manuale, vinificazione in acciaio inox, maturazione in vasche di cemento e/o di acciaio per l0 mesi.

Gradazione alcolica: 13,50% vol.

Temperatura di servizio: dato l'avvicinare dei caldi estivi, è godibilissimo a16°C.

Abbinamenti consigliati: ideale con salumi, formaggi e carni rosse.

QUESTA RICETTA E' OFFERTA DA BADIA DI MORRONA

di Antonella Amodio 03-02-2018