|Ricette

Ricette | Pubblicato in DoctorWine N°229

Polpette napoletane

di Antonella Amodio 07-10-2017

Polpette napoletane

Ricetta tradizionale (in dialetto "purpette ca sarza") che richiama un leggero gusto agro-dolce per l'uso di pinoli e uvetta. Lo abbiniamo alla Barbera d'Asti di Poderi dei Bricchi Astigiani per il suo gusto fruttato e la facile bevibilità.

Ingredienti per 4 persone;

600 gr di carne macinata divisa in parti uguali tra polpa di maiale e manzo, 200 gr mollica di pane casareccio raffermo, 2 uova intere, 3 cucchiai di parmigiano grattugiato, 30 gr di pinoli, 30 gr uvetta passa precedentemente ammollata, 1 spicchio d'aglio, 1 cucchiaio di prezzemolo tritato, sale, pepe q.b.

Per la salsa: mezza cipolla bianca, 1 spicchio d'aglio, 2 barattoli di pomodorini pelati sammarzano, 4 cucchiai di olio extravergine, foglie di basilico

Preparazione:

Mettere in ammollo il pane fino a renderlo morbido.

In una ciotola mescolare la carne tritata con l'aglio, prezzemolo, uova, sale, pepe e mollica di pane ben strizzata. Aggiungere il parmigiano e impastare per ottenere un composto omogeneo.

Dividere l'impasto ottenuto in circa 8-10 polpette (se piacciono più piccole anche di più) e sistemare al centro di esse una piccola quantità di pinoli ed uvetta.

Richiudere e friggere in olio bollente sino a leggera doratura.

Rosolare l'aglio nell'olio, aggiungere la cipolla, i pomodori pelati, un pizzico di sale ed il basilico.

Dopo circa dieci minuti  unire le polpette e continuare la cottura a fuoco moderato per altri trenta minuti a fiamma bassa.

Servire le polpette napoletane calde o anche tiepide nella stagione calda, con qualche foglia di basilico fresco.

Un piccolo segreto per non far sfaldare le polpette è aggiungere all'impasto qualche cucchiaio di pane grattugiato in modo che assorba eventuale tracce di acqua lasciata dal pane ammollato, inoltre consiglio di far riposare l'impasto per 15 minuti in frigo prima di procedere.    

Vino in abbinamento:

Barbera d'Asti Docg Poderi dei Bricchi Astigiani

Barbera-Asti-Poderi-Bricchi-Astigiani

La Barbera è il vitigno più usato nell'astigiano. Versatile e originale, con un’attenta vinificazione, può dare origine a vini freschi e profumati o a prodotti corposi, ricchi e longevi. Questa Barbera rientra nella prima categoria, presentandosi come un vino gradevole senza essere troppo impegnativo. È di colore rubino violaceo. All'olfatto - intenso e avvolgente - mostra note di viola e amarena. Sapore teso, salino, molto piacevole e di facile bevibilità.

Zona di produzione: frazione Repergo, Isola d'Asti.

Vitigni: barbera 100%

Produzione: affina in acciaio per 6 mesi, cui segue un rapido affinamento in bottiglia. Da bere preferibilmente giovane e comunque entro 3 anni dalla vendemmia affinché mantenga intatta la freschezza dei profumi.

Temperatura di servizio:16-18°C.

Abbinamenti consigliati: classico vino da tutto pasto.

 QUESTA RICETTA È OFFERTA DA PODERI DEI BRICCHI ASTIGIANI

di Antonella Amodio 07-10-2017