|Ricette

Ricette | Pubblicato in DoctorWine N°234

Brasato di manzo al Montepulciano d'Abruzzo

di Katiuscia Rotoloni 11-11-2017

Brasato di manzo al Montepulciano d'Abruzzo

Un intramontabile classico della cucina italiana proposto in abbinamento con il Montepulciano d'Abruzzo Bio di Valori.

Ingredienti per 6-8 persone:

2 kg cappello del prete di manzo, 750 ml  di vino Montepulciano d'Abruzzo (1 bottiglia), 1 carota, 1 cipolla, 1 costa di sedano, 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro, brodo di carne q.b., 1 mazzetto aromatico (timo, salvia, alloro), pepe di Sichuan in grani, bacche di ginepro, olio extravergine d’oliva, sale

Procedimento:

Legare la carne (cappello del prete) con lo spago da cucina e massaggiarla con sale ed olio. Chiudere in una garza le erbe aromatiche, i grani di pepe e le bacche di ginepro. Mettere la carne in un recipiente fondo con il vino, aggiungere il mazzetto aromatico, le verdure mondate e tagliate a brunoise, quindi coprire con la pellicola e  lasciar marinare in frigorifero per almeno 6 ore.

Estrarre dalla marinata la carne, asciugarla bene, infarinarla leggermente e, in una padella, sigillare a fuoco vivo  su ogni lato.

Filtrare il vino e, in una casseruola con un paio di cucchiai d’olio, far appassire a fuoco lento le verdure  rimaste nel colino. Unire la carne, bagnare col vino filtrato, il concentrato di pomodoro, un paio di mestoli di brodo e il mazzetto aromatico recuperato dalla marinata.

In una pentola di ghisa coperta parzialmente con un coperchio, lasciar sobbollire a fuoco bassissimo per circa 3 ore. Aggiungere brodo caldo se si dovesse asciugare troppo.

Vino in abbinamento:

Montepulciano d’Abruzzo Doc Biologico Valori

Montepulciano d’Abruzzo DOC BIO Valori

Colore rosso rubino carico, limpido. Bouquet intenso, fine, con note di frutta rossa, ciliegia, viola, tabacco. Bocca strutturata e succosa.

Zona di produzione: il comune di Sant'Omero, nella zona meridionale delle Colline Teramane, a 280 metri di altezza.

Vitigni: montepulciano 100%, da viti di età variabile tra i 18 e i 40 anni, allevate a Guyot semplice o pergola abruzzese. Densità dell’impianto: 1.600 - 6.000 piante per ettaro.

Produzione: vendemmia nella seconda metà di ottobre, fermentazione in vasche in acciaio inox.

Gradazione alcolica: 14% vol circa.

Temperatura di servizio: 16°C

Abbinamenti consigliati: carni rosse, zuppe, secondi piatti di grande consistenza

QUESTA RICETTA E' OFFERTA DA VALORI

di Katiuscia Rotoloni 11-11-2017