|Vino del giorno

Vino del giorno | Pubblicato in DoctorWine N°234

Artù Igt, sembra un Rosso Conero d'antan

di Francesco Annibali 10-11-2017

Artù Igt, sembra un Rosso Conero d'antan fattoria san lorenzo marche

La Fattoria San Lorenzo mostra grande carattere sia nei bianchi dei castelli di Jesi che nei Rossi del Conero come questo Artù.

Come tutte le persone intelligenti ed estremamente serie, Natalino Crognaletti non riesce mai a prendersi completamente sul serio. Ci parli cinque minuti e il suo tono scanzonato ti fa sorridere, poi ripensi al dialogo avuto e realizzi che ti ha detto un sacco di cose significative e inusuali.

Produttore supertop dei Castelli di Jesi, Natalino con la Fattoria San Lorenzo è uno dei pochissimi vignaioli delle Marche capaci di esprimersi ai livelli più alti sia in bianco che in rosso. Il taglio è artigianale, la vigna e la cantina sono curate entrambe di persona, dunque la prospettiva di produzione è omogenea e coerente: in questo caso, la mano ‘rossista’ è evidente. Anche nei bianchi, anche in quelli semplici. Figuriamoci nei rossi.

Questo Marche Rosso Artù è, nei fatti, un Rosso Conero d’antan (le uve provengono dalla zona situata tra Osimo e Offagna, ovvero il lembo orientale della denominazione), ma è etichettato come igt per lo scarso feeling di Natalino con la burocrazia e soprattutto perché il sangiovese tocca quota 30%. Come avveniva fino agli anni Ottanta, prima di essere ridimensionato nel disciplinare al 15% (e di scomparire in quasi tutte le selezioni).

Questo Artù ha tutto o quasi: beva sublime e carattere, facilità di abbinamento a tavola e di lettura. Forse non migliorerà per i prossimi 20 anni (o forse invece sì), ma a livello di rapporto qualità prezzo siamo ai limiti del credibile.

Fattoria San Lorenzo
Titolare: Natalino Crognaletti
Via San Lorenzo, 6
60036 Montecarotto (AN)
Tel: +39 0731 89656
az-crognaletti@libero.it
www.fattoriasanlorenzo.com

Artù 2012

Marche Rosso Igt

Fattoria San Lorenzo
Punteggio - Regione Marche
Categoria Rosso Nazione Italia

Da uve montepulciano 70% e sangiovese 30%. Matura in barrique usate e botti grandi. Rubino scuro, lucido, ai profumi è balsamico, su un fondo di amarene, viole, ginepro. Pieno, generoso e disteso al palato, con un tannino un po’ asciutto...

di Francesco Annibali 10-11-2017